Champions League: Real Madrid-Juventus (mercoledì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Real Madrid-Juventus si gioca mercoledì sera allo stadio Santiago Bernabeu, ed è una delle partite di ritorno dei quarti di finale di Champions League. La squadra di Allegri ci arriva da sfavorita nei pronostici secondo le quote dei bookmaker: le ultime notizie sulle probabili formazioni e gli approfondimenti.

REAL MADRID – JUVENTUS | mercoledì ore 20:45

La vittoria ottenuta dal Real Madrid con il risultato di tre a zero nella partita di andata giocata in trasferta rende la qualificazione alle semifinali di Champions League della Juventus altamente improbabile. Le quote dei bookmaker non danno possibilità alla squadra di Allegri, e anzi il Real Madrid è ampiamente favorito anche per la singola partita di ritorno che si giocherà allo stadio “Santiago Bernabeu” mercoledì sera alle 20:45. Su planetwin365 ad esempio la quota del segno “1” è 1.65. I coraggiosi che vogliono puntare sulla qualificazione della Juventus trovano una quota pari a 35.

Ci sono poche statistiche a dare reali possibilità di rimonta alla Juventus. Per capirci: solo 24 volte su 1959 (1.24%) nella storia del Real Madrid si è verificato un risultato in una partita giocata allo stadio Santiago Bernabeu che qualificherebbe la Juventus alle semifinali.

I tre gol di margine della partita di andata sono stati eccessivi, la Juventus fino all’espulsione di Dybala è stata in partita e nonostante il gol preso a freddo ha sfiorato in più occasioni il pareggio. Rispetto all’andata poi, seppure si giocherà a campi invertiti, la Juventus recupererà due titolari di fondamentale importanza come Benatia e Pjanic, mentre dall’altra parte non ci sarà Sergio Ramos.

Cosa potrebbe cambiare rispetto all’andata

La difesa non è il punto di forza del Real Madrid e se la squadra subisce comunque pochi gol spesso lo deve al carisma di Sergio Ramos: la sua assenza sarà molto pesante. All’andata la Juventus ha pagato a caro prezzo la squalifica di Benatia. Allegri ha fatto una scelta discutibile, preferendo Barzagli a Rugani, e non è stato ripagato dall’esperto difensore che ha sbagliato sul primo gol di Cristiano Ronaldo che ha subito indirizzato la partita verso il Real Madrid. Bentancur non ha giocato male, ma non ha la qualità nei passaggi di Pjanic che contro una squadra che lascia spazi come quella di Zidane è fondamentale per ripartire bene in contropiede.

La Juventus non vuole arrendersi e le quote della singola partita sono ingenerose nei confronti dei bianconeri. Del resto il Real Madrid potrebbe essere un po’ appagato dalla vittoria per tre a zero dell’andata e non giocare al cento per cento. Il passaggio del turno resta impossibile o comunque altamente improbabile, evitare la sconfitta è alla portata della Juventus che anche in caso di eliminazione vorrà uscire a testa alta e dimostrare che al momento non c’è tutta questa differenza con il Real Madrid, che pure nella finale di Cardiff dello scorso anno vinse con tre gol di scarto.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Real Madrid Zidane ha parecchi problemi in difesa. Sergio Ramos è squalificato, e all’infortunato Nacho si è aggiunto nello scorso weekend Vallejo, che potrebbe non recuperare in tempo per la partita contro la Juventus. In questo caso diventerebbe necessario l’arretramento di Casemiro sulla linea dei difensori, con Kovacic che prenderebbe il posto del brasiliano a centrocampo. Una soluzione d’emergenza che toglierebbe dal centro del campo una pedina tattica fondamentale per gli equilibri del Real Madrid, che andrebbe a giocare in un ruolo non suo. A centrocampo e in attacco c’è invece grande abbondanza. Sicuri del posto Cristiano Ronaldo e Benzema, Zidane potrà concedersi il lusso di tenere in panchina uno tra Isco e Gareth Bale.

Dall’altra parte Allegri non avrà a disposizione gli squalificati Bentancur e Dybala. Se il primo sarebbe comunque andato in panchina per via del rientro di Pjanic, diversa è la situazione dell’argentino. Sarà un peccato non avere a disposizione l’attaccante autore di una tripletta sabato in campionato contro il Benevento. L’allenatore ha parecchi dubbi di formazione, con ben tre moduli in ballo. La difesa sarà schierata a quattro. Davanti a Buffon ci saranno da destra a sinistra De Sciglio, Benatia, Chiellini e Alex Sandro. Le soluzioni alternative che ha in mente Allegri riguardano centrocampo e attacco. Si va dal 4-4-2 al 4-2-3-1 passando per il 4-3-3 che resta il modulo favorito. Il centrocampo sarebbe quello titolare con Pjanic, Khedira e Matuidi, il ballottaggio riguarderebbe l’attacco con Cuadrado e Douglas Costa in ballottaggio per un posto con Mandzukic e Higuain.

Le probabili formazioni di Real Madrid-Juventus

REAL MADRID (4-3-3): Keylor Navas; Carvajal, Casemiro, Varane, Marcelo; Kovacic, Modric, Kroos; Benzema, Cristiano Ronaldo, Isco.
JUVENTUS (4-3-3): Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.70, Betfair)
OVER 2.5 (1.52, GoldBet)
X2 (2.28, planetwin365)