Serie A: Benevento-Verona, Chievo-Sassuolo, Torino-Crotone (mercoledì)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Benevento-Verona, Chievo-Sassuolo, Torino-Crotone sono gli altri tre recuperi della ventisettesima giornata di Serie A che si giocheranno mercoledì: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

BENEVENTO – VERONA | mercoledì ore 17:00

Sabato scorso, pur giocando con orgoglio, il Benevento non è riuscito a evitare una larga sconfitta esterna contro la Lazio. Ritrovatosi presto sotto di un gol e anche in inferiorità numerica per l’espulsione di Puggioni, ha risposto alla grande ed è addirittura riuscito a portarsi in vantaggio per 2-1, ma poi ha dovuto subire una veemente reazione dei biancocelesti, i quali si sono imposti con un tennistico 6-2.

Anche il Verona aveva un impegno complicato. Ha perso per 3-0 sul campo dell’Inter, che è stata trascinata da Icardi e Perisic. I gialloblù sono rimasti al penultimo posto della classifica di Serie A, all’interno della quale precedono soltanto proprio il Benevento, squadra alla quale si apprestano a far visita in questo recupero della ventisettesima giornata.

Le ultime notizie sulle formazioni

Tra i calciatori del Benevento oltre al sopracitato Puggioni, anche Costa e Lucioni – che sta scontando una sanzione per essere stato trovato positivo a un controllo antidoping – mancheranno per squalifica. Antei, Parigini e Memushaj, invece, hanno problemi fisici. De Zerbi dovrebbe optare per un propositivo 4-2-3-1: il Benevento, del resto, ha assolutamente bisogno di inseguire una vittoria per provare ad alimentare le proprie residue speranze di salvezza. Brignola, Guilherme e Djuricic comporranno probabilmente il trio di trequartisti alle spalle di Coda.

Il Verona, invece, sarà privo degli squalificati Nicolas e Fares, nonché degli infortunati Kean, Matos, Heurtaux, Laner e Boldor. Il punto di riferimento offensivo sarà Petkovic, mentre Valoti giocherà probabilmente da trequartista. Romulo e Verde, invece, dovrebbero essere i due esterni di centrocampo, incaricati di spingere molto in fase di possesso palla. Nella ripresa, inoltre, ci sarà probabilmente spazio per Cerci, già tornato in campo per qualche minuto contro l’Inter, dopo essere stato lungamente fermato da un infortunio.

Le probabili formazioni di Benevento-Verona

BENEVENTO (4-2-3-1): Brignoli; Venuti, Djimsiti, Tosca, Letizia; Cataldi, Sandro; Brignola, Guilherme, Djuricic; Coda.
VERONA (4-4-1-1): Silvestri; Ferrari, Caracciolo, Vukovic, Souprayen; Romulo, Buchel, Calvano, Verde; Valoti; Petkovic.

PROBABILE RISULTATO: 3-2
GOL (1.60, Eurobet)
OVER (1.65, planetwin365)

CHIEVO – SASSUOLO | mercoledì ore 18:30

Dopo aver incassato tre sconfitte consecutive, il Chievo è tornato a vincere. Ha battuto in rimonta per 2-1 la Sampdoria, che aveva sbloccato il risultato al 26′ con un calcio di rigore di Quagliarella, prima di essere beffata nella ripresa dalle reti di Castro e Hetemaj. La squadra di Maran si è un po’ allontanata dalla zona retrocessione, ma dovrà ancora lottare molto per evitare di finire in Serie B.

Il Sassuolo ha gli stessi punti del Chievo ed è reduce da un prezioso pareggio per 1-1 contro il Napoli: ha pregustato perfino una clamorosa vittoria, tra il 22′ – quando è passato in vantaggio con Politano – e l’80’, minuto in cui è stato raggiunto da un gol di Callejon. Più in generale, i neroverdi arrivano da tre risultati utili consecutivi: in precedenza, infatti, avevano bloccato la SPAL sempre sull’1-1 e battuto l’Udinese.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il Chievo dovrà fare a meno dello squalificato Tomovic, oltre che degli infortunati Dainelli e Jaroszynski: la difesa gialloblù, quindi, sarà quasi certamente composta da Cacciatore, Bani, Gamberini e Gobbi. Per il resto, davanti ai tre centrocamposti, Maran potrebbe scegliere di schierare due punte e un trequartista, oppure due rifinitori alle spalle di un unico attaccante: tutti e tre i calciatori offensivi, comunque, avranno anche il compito di dare una mano in fase di non possesso.

Nessun problema di formazione per il Sassuolo, pronto a scendere in campo con un coperto 3-5-2, destinato a trasformarsi in un ancor più prudente 5-3-2 in numerosi momenti della partita. I due esterni, che saranno Lirola e uno tra Adjapong e Rogerio, si abbasseranno spesso sulla linea di difesa. Inoltre, Iachini potrebbe giocare ancora una volta senza un vero e proprio centravanti, come già accaduto contro il Napoli: in questo caso, Babacar verrebbe relegato di nuovo in panchina, mentre Politano e Berardi troverebbero spazio contemporaneamente dal primo minuto.

Le probabili formazioni di Chievo-Sassuolo

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Bani, Gamberini, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Meggiorini, Inglese.
SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Goldaniga, Acerbi, Peluso; Lirola, Mazzitelli, Magnanelli, Duncan, Adjapong; Berardi, Politano.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X (2.95, Eurobet)
UNDER (1.60, planetwin365)

TORINO – CROTONE | mercoledì ore 18:30

Nello scorso weekend, dopo aver vissuto molte settimane difficili, il Torino si è improvvisamente risollevato. La squadra allenata da Mazzarri è riuscita a mettere fine a una serie di quattro sconfitte consecutive e a imporsi con un netto 4-0 sul Cagliari, con reti di Iago Falque, Ljajic, Ansaldi e Obi, tutte realizzate nella ripresa. Sembra ormai tardi per ambire a una qualificazione in Europa League, ma quantomeno i granata hanno mostrato segnali di risveglio.

Il Crotone è terzultimo in Serie A e continua a dover lottare per la salvezza. La formazione guidata in panchina da Zenga è stata appena battuta per 2-0 dalla Fiorentina, che ha sbrigato la pratica con un gol per tempo: due figli d’arte, Simeone e Chiesa, sono stati fatali ai rossoblù, il cui unico successo nelle ultime otto partite disputate è arrivato lo scorso 11 marzo contro la Sampdoria.

Le ultime notizie sulle formazioni

Contro il Cagliari, Mazzarri ha deciso di passare alla difesa a tre, che adesso dovrebbe riproporre. Anche in attacco, però, l’allenatore toscano spera di ricevere altre indicazioni positive. Belotti sta provando quantomeno a chiudere bene questa stagione e sarà assistito da due esterni offensivi in grande forma: Iago Falque – la cui continuità realizzativa è davvero impressionante – e Ljajic, finalmente tornato su buoni livelli di rendimento nelle ultime settimane. Niang e Lyanco, alle prese con guai fisici, sono gli unici indisponibili.

Tante assenze, invece, per il Crotone: Capuano, Mandragora e Stoian sono squalificati, mentre Budimir, Izco, Simic e Nalini devono fare i conti con infortuni. Zenga dovrebbe schierare il trio offensivo formato da Ricci, Simy e Trotta. Nel reparto difensivo, ci sarà presumibilmente spazio per Ajeti, il quale non gioca titolare nel proprio club dallo scorso 18 febbraio, quando peraltro era stato schierato a centrocampo: questo potrebbe rappresentare un ulteriore problema per i rossoblù, già apparsi recentemente troppo vulnerabili in fase di non possesso palla.

Le probabili formazioni di Torino-Crotone

TORINO (3-4-3): Sirigu; Nkoulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Rincon, Baselli, Ansaldi; Iago Falque, Belotti, Ljajic.
CROTONE (4-3-3): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Martella; Benali, Barberis, Crociata; Ricci, Simy, Trotta.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X + OVER 1.5 (1.41, GoldBet)
OVER 1.5 SQUADRA DI CASA (1.62, GoldBet)