Serie A: Atalanta-Udinese, Cagliari-Torino e Fiorentina-Crotone (sabato)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Atalanta-Udinese, Cagliari-Torino e Fiorentina-Crotone sono tre delle sei partite dell’undicesima giornata del girone di ritorno di Serie A che si giocheranno sabato pomeriggio alle 15: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

ATALANTA – UDINESE | sabato ore 15:00

L’eliminazione sfortunata dai sedicesimi di finale di Europa League contro il Borussia Dortmund e dalle semifinali di Coppa Italia contro la Juventus non hanno demoralizzato più di tanto l’Atalanta. La squadra allenata da Gasperini è anzi tornata a giocare su alti livelli in campionato con l’obiettivo di fare tutto il possibile per arrivare al sesto posto e conquistare nuovamente l’accesso all’Europa League dopo la splendida esperienza vissuta in questa stagione in cui ha sfidato alla pari grandi squadre come Everton, Lione e Borussia Dortmund.

Il calendario propone una partita tutto sommato abbordabile contro una squadra in grave difficoltà, l’Udinese, che ha sempre perso nelle ultime cinque giornate di campionato. Oddo ha avuto il merito di tirare fuori la squadra dalla zona retrocessione, migliorando il rendimento rispetto alla gestione Delneri. Poi però la squadra si è lasciata andare, i giovani hanno perso fiducia e così fare risultato in un campo difficile come quello di Bergamo sarà molto complicato.

Le ultime notizie sulle formazioni

Gasperini non potrà avere a disposizione l’esterno sinistro di centrocampo Spinazzola, rientrato dalla nazionale con un problema a ginocchio che lo terrà fuori dai giochi per almeno un paio di settimane. Al suo posto probabile l’impiego di Gosens. In difesa resta incerto l’utilizzo di Caldara, ancora alle prese con il mal di schiena. Si va così verso la conferma del trio formato da Palomino, Toloi e Masiello. In attacco indisponibile Ilicic, in dubbio Gomez e Petagna. Possibile spazio per Cornelius.

Dall’altra parte Oddo ha parecchi problemi a centrocampo per via delle assenze forzate dello squalificato Barak e degli infortunati Behrami e Fofana. Balic, Hallfredsson e Jankto, pure lui non al meglio, sono i candidati a sostituirli. Sulle fasce Widmer e Adnan, in attacco con De Paul ci sarà uno tra Perica e Maxi Lopez visto che Lasagna è ancora indisponibile.

Le probabili formazioni di Atalanta-Udinese

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Cristante, Gomez; Cornelius.
UDINESE (3-5-1-1): Bizzarri; Danilo, Samir, Nuytinck; Widmer, Balic, Jankto, Hallfredsson, Adnan; De Paul; Perica.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.42, GoldBet)

CAGLIARI – TORINO | sabato ore 15:00

Nel periodo più difficile del campionato quando il rischio retrocessione era dietro l’angolo, il Cagliari si è rialzato e ha perso solo due volte nelle ultime sette partite dopo che aveva raccolto quattro sconfitte nelle precedenti cinque giornate (una vittoria). In particolare è stata fondamentale la vittoria in rimonta di Benevento, che ha riportato la squadra di Lopez a più cinque sulla zona retrocessione e a più quattro sulla Spal quartultima che ha giocato una partita in più.

Il calendario del Cagliari da qui alla fine del torneo non è particolarmente insidioso, però sarà fondamentale mantenersi a distanza di sicurezza dalla zona pericolo e così questa partita contro il Torino arriva al momento giusto. Walter Mazzarri (1.22) sta mantenendo una media punti peggiore di Sinisa Mihajlovic (1.32) in questo campionato, il Torino viene da quattro sconfitte consecutive ed è ormai fuori dai giochi per l’Europa League, che era l’obiettivo dichiarato dal presidente Cairo a inizio stagione.

Un pareggio potrebbe alla fine dei conti andare bene a entrambe le squadre: al Cagliari permetterebbe di continuare la serie positiva e chissà aumentare il distacco sulla zona retrocessione, il Torino metterebbe fine alla serie di sconfitte consecutive in attesa di tempi migliori.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore Lopez vista l’assenza di Joao Pedro sospeso per doping giocherà ancora una volta senza trequartista e opterà per il 3-5-2. Sicuro del posto in attacco Pavoletti, al suo fianco ci sarà solo uno tra Han, Farias e Sau. Chi non partirà dall’inizio verrà comunque molto probabilmente impegato nel secondo tempo. Per quanto riguarda il centrocampo, la linea a cinque sarà formata da Faragò sulla destra, Lykogiannis sulla sinistra e in mezzo Barella nel ruolo che era dell’infortunato Cigarini, aiutato da Padoin e Ionita.

Dall’altra parte sarà un sicuro assente lo squalificato Niang, al suo posto ballottaggio tra Ljajic, molto positivo nella nazionale serba, e Berenguer. Recuperato De Silvestri che giocherà a destra in difesa con Ansaldi sull’altra fascia. A centrocampo con Rincon e Baselli ci sarà uno tra Obi e Acquah.

Le probabili formazioni di Cagliari-Torino

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Romagna, Castan, Ceppitelli; Faragò, Ionita, Barella, Padoin, Lykogiannis; Han, Pavoletti.
TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Ansaldi; Obi, Rincon, Baselli; Iago Falque, Belotti, Ljajic (Berenguer).

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X + OVER 1.5 (1.99, planetwin365)
X (3.30, planetwin365)

FIORENTINA – CROTONE | sabato ore 15:00

La Fiorentina ha vinto le ultime tre partite di campionato ed è tornata a sperare nel sesto posto che darebbe la qualificazione alla prossima Europa League. Un’impresa difficile visti gli attuali nove punti di ritardo dal Milan, ma una motivazione in più per fare bene in questo finale di stagione. Tra l’altro la squadra allenata da Gattuso avrà due partite difficili in successione contro Juventue e Inter e calendario alla mano questo potrebbe essere il periodo propizio per diminuire il distacco.

L’anno scorso la rimonta del Crotone che portò a una insperata quanto incredibile salvezza iniziò proprio alla trentesima giornata: sei vittorie, due pareggi e una sconfitta da lì in poi condannarono l’Empoli alla Serie B. La squadra ora allenata da Zenga, che ha preso il posto di Nicola artefice del miracolo dell’anno passato, è in zona retrocessione al terzultimo posto ma teoricamente ha molte più possibilità di centrare la salvezza. Il ritardo dalla Spal quartultima, che ha giocato una partita in più, è di un solo punto. Basterebbero molti punti in meno rispetto alle ultime nove giornate della scorsa stagione, ma non sarà per questo facile e già a Firenze il rischio di una nuova sconfitta è molto alto.

Occhio come possibile marcatore a Simeone, a secco nelle ultime otto giornate e desideroso di tornare al gol.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore della Fiorentina Pioli sarà costretto a fare qualche modifica alla formazione tipo per via delle assenze di Benassi e Biraghi squalificati e di Badelj in precarie condizioni fisiche. I sostituti nel 4-3-1-2 dovrebbero essere Maxi Olivera, Cristoforo e Dabo. In avanti ci sarà ancora Saponara al servizio di Chiesa, che ha giocato bene contro l’Inghilterra in nazionale, e Simeone. Possibili alternative a partita in corso sono Gil Dias, Thereau e Falcinelli, un ex della partita.

Dall’altra parte Zenga non avrà a disposizione Rohden e Budimir, ma tornerà dal primo minuto Barberis a centrocampo ed è di nuovo disponibile Nalini che contende un posto a Stoian nel tridente d’attacco.

Le probabili formazioni di Fiorentina-Crotone

FIORENTINA (4-3-1-2): Sportiello; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Maxi Olivera; Cristoforo, Dabo, Veretout; Saponara; Chiesa, Simeone.
CROTONE (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Barberis, Mandragora, Benali; Ricci, Trotta, Stoian.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.50, planetwin365)