Liga: Real Sociedad-Alaves, Valencia-Betis (domenica)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Real Sociedad-Alaves, alle 18:30, e Valencia-Betis, alle 20:45, sono le ultime due partite di Liga spagnola in programma domenica. L’Alaves, a lungo ultimo in classifica, è risalito moltissimo, abbastanza da superare anche la Real Sociedad. Il Valencia, quarto in classifica, ospita un avversario tosto e imprevedibile.

REAL SOCIEDAD – ALAVES | domenica ore 18:30

Considerata la forza dell’avversario in casa, il pareggio per 0-0 ottenuto giovedì scorso dalla Real Sociedad al Benito Villamarin è stato un eccellente risultato. La squadra di Eusebio Sacristan ha avuto diverse occasioni per portarsi in vantaggio, soprattutto per alcune ricorrenti distrazioni difensive del Betis. Più di una volta ha però anche rischiato di prenderle, ed è andata in difficoltà di fronte alla rapidità degli avversari nei passaggi filtranti sulla trequarti.

Pur conservando un margine rassicurante di dieci punti sulla soglia salvezza, la Real Sociedad è diventata l’ultima delle squadre del gruppone racchiuso in otto punti a metà classifica. È stata peraltro superata dal suo prossimo avversario, l’Alaves di Abelardo, che giovedì è riuscito a ottenere una vittoria utilissima in trasferta al Ciutat de València. Ha battuto 1-0 il Levante con un gol segnato al novantesimo, alla fine di una partita molto combattuta anche sul piano dei falli, dei contrasti e delle contestazioni. Ci ha rimediato un’espulsione per doppia ammonizione l’attaccante Munir, che quindi non parteciperà alla trasferta all’Anoeta.

La Real Sociedad è ancora priva del suo portiere titolare Geronimo Rulli, infortunato a un ginocchio. Come riserva, il portiere Miguel Ángel Moyà, ex Atletico Madrid, ha dato prova di poter difendere la porta della Real Sociedad meglio di Toño Ramírez (inguardabile domenica scorsa al Mestalla contro il Valencia). Una buona notizia per la Real Sociedad è il pieno recupero del suo centravanti titolare, il brasiliano Willian José, convocato per la prima volta dopo quasi un mese di assenza per una frattura a un dito del piede sinistro. Probabilmente non scenderà in campo dal primo minuto, ma la sua disponibilità sarà molto di aiuto per la Real Sociedad in questa ultima parte della stagione.

Oltre a Munir, all’Alaves mancherà il difensore Alexis Ruano, per un infortunio muscolare. È un giocatore piuttosto irruento ma di lunga esperienza e tatticamente utilizzabile sia come centrale che come terzino. Non è indispensabile ma di recente è stata una riserva molto utile, visto che da un mese manca già il difensore Carlos Vigaray, per un infortunio a un ginocchio.

Le probabili formazioni

REAL SOCIEDAD (4-3-2-1): Moyá; Odriozola, Diego Llorente, Hector Moreno, De La Bella; Illarramendi, Zubeldia, Zurutuza; Oyarzabal, Canales; Juanmi.
ALAVÉS (4-4-2): Pacheco; Martin Aguirregabiria, Ely, Laguardia, Ruben Duarte; Daniel Torres, Tomas Pina, Pedraza, Ibai Gomez; Guidetti, Ruben Sobrino.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X2 CARTELLINI: 2 (1.55, Goldbet)
1X + UNDER 3,5 (1.63, Goldbet)

 

VALENCIA – BETIS | domenica ore 20:45

Un ottimo primo tempo giocato al San Mamés contro l’Athletic Bilbao, mercoledì scorso, ha permesso al Valencia di Marcelino di andare negli spogliatoi in vantaggio di un gol, segnato da Geoffrey Kondogbia (quarto gol in campionato). Il merito è stato anche del portiere Neto, bravissimo a parare un calcio di rigore di Aduriz intorno alla mezz’ora. Nel secondo tempo l’Athletic ne aveva di più: ha giocato meglio, attaccato con più costanza e, in definitiva, meritato il pareggio già ottenuto nei primi minuti della ripresa grazie a un gol di De Marcos.

Il Valencia, che per ragioni di turnover è sceso in campo con Zaza e Vietto, non è quindi riuscito ad approfittare della sconfitta del Real Madrid a Barcellona per riportarsi in terza posizione. Ha comunque ridotto quella distanza a un punto, e conserva ancora sul Siviglia, quinto, un rassicurante margine di vantaggio di otto punti. Sta peraltro giocando da circa un mese senza Ezequiel Garay, il suo miglior centrale. Jaison Murillo, pur con qualche sbavatura, sta comunque svolgendo bene i suoi compiti di centrale di riserva (l’altro titolare preferito da Marcelino insieme a Garay, al momento, è Gabriel Paulista).

Giovedì scorso in casa contro la Real Sociedad il Betis ha pareggiato 0-0 ma ancora una volta, per alcuni tratti della partita, ha dimostrato una certa abilità nel portare palla sulla trequarti e sfruttare i movimenti dei giocatori con passaggi filtranti rapidi e precisi. È una delle ragioni principali per cui Quique Setién ha ricevuto numerosi apprezzamenti, fin dalle stagioni scorse nel Las Palmas. In più, ultimamente, il Betis ha cominciato a mostrare una certa compattezza e solidità difensiva, favorita dall’inserimento in pianta stabile di Marc Bartra, ex Barcellona e Borussia Dortmund.

Non è ancora considerata una difesa affidabile, per via di una ineliminabile inclinazione alla giocata difficile e al passaggio rischioso, spesso origine di molti errori individuali in fase di possesso. Ma sta di fatto che – tolta la sconfitta per 5-3 contro il Real Madrid – nelle ultime tre partite (contro il Deportivo, il Levante e la Real Sociedad) il Betis non ha preso gol.

Nel Betis è tornato tra i convocati Andres Guardado, uno dei calciatori più utilizzati da Setién in questa stagione. Aveva saltato le ultime due, contro il Levante e la Real Sociedad, a causa di un infortunio.

Le probabili formazioni

VALENCIA (4-4-2): Neto; Montoya, Gabriel Paulista, Murillo, Lato; Kondogbia, Parejo, Soler, Guedes; Rodrigo Moreno, Santi Mina.
BETIS (5-3-2): Adan; Junior Firpo, Jordi Amat, Bartra, Mandi, Barragán; Javi Garcia, Fabian Ruiz, Joaquin; Sergio Leon, Loren Moron.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
1X + MULTIGOL 1-4 (1.52, Goldbet)
GOL (1.61, Betfair)