Liga: Siviglia-Bilbao, Deportivo-Eibar, Leganes-Malaga (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Siviglia-Athletic Bilbao, Deportivo La Coruna-Eibar e Leganes-Malaga sono le tre partite che si giocano sabato pomeriggio nella Liga spagnola. I titoli, in breve: il Siviglia si è ripreso a stento il quinto posto, e il Deportivo La Coruna e il Malaga, in “crisi” perenne, non ne vedono la fine.

SIVIGLIA – ATHLETIC BILBAO | sabato ore 16:15

Quella tra il Siviglia e l’Athletic Bilbao è una partita tra società di livello europeo, che in anni recenti ha generato un certo comprensibile interesse per la qualità messa in campo da entrambe le squadre. La partita che giocheranno contro, sabato pomeriggio, arriva però in un momento di generale discesa delle quotazioni di entrambe.

Il Siviglia ha cambiato allenatore nel corso della stagione, prendendo Montella al posto di Berizzo. Galleggia tra il quinto e il sesto posto, né la sostituzione dell’allenatore sembra aver generato gli effetti positivi sperati dalla società. In Champions League si giocherà tra dieci giorni una complicata qualificazione ai quarti nel ritorno degli ottavi in trasferta contro il Manchester United, dopo lo 0-0 dell’andata.

L’Athletic Bilbao è ancora più indietro, a nove punti dal sesto posto. Ha ottenuto soltanto cinque punti nelle ultime cinque giornate, e in molti hanno attribuito questo calo recente alla necessità di sostenere un impegno ulteriore senza disporre di molti ricambi in panchina. Ha da poco eliminato lo Spartak Mosca in Europa League, e giovedì prossimo si giocherà l’andata dei quarti a Marsiglia contro l’Olympique. Mercoledì scorso, dopo un primo tempo pieno di errori, ha pareggiato 1-1 al San Mamés contro il Valencia. Aritz Aduriz ha anche sbagliato un calcio di rigore, al 35° minuto.

Il Siviglia ha giocato lo stesso giorno ma in trasferta a Malaga, e ha vinto per 1-0. Stavolta hanno giocato dal primo minuto alcune riserve come Ben Yedder e Nolito, che ha giocato un’ottima partita. Ma il gol lo ha segnato un titolare fisso di Montella, Joaquín Correa, che ultimamente le ha giocate tutte, anche se è sempre stato tra i primi a essere sostituti nel secondo tempo. Contro l’Athletic dovrebbe tornare titolare in attacco Luis Muriel.

Le probabili formazioni

SIVIGLIA (4-2-3-1): Sergio Rico; Layún, Lenglet, Mercado, Escudero; N’Zonzi, Banega; Sarabia, Vazquez, Correa; Muriel.
ATHLETIC BILBAO (4-2-3-1): Kepa; Lekue, Yeray, Inigo Martinez, De Marcos; Beñat, San José; Susaeta, Raul Garcia, Williams; Aduriz.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.80, Betfair)
GOL + OVER (2.30, Betfair)

 

DEPORTIVO LA CORUNA – EIBAR | sabato ore 18:30

Sotto una pioggia battente, che ha reso il campo del Coliseum Alfonso Pérez particolarmente scivoloso e pesante, il Deportivo La Coruna di Seedorf ha perso mercoledì scorso per la terza volta nelle ultime quattro partite. Il Getafe ha vinto 3-0, senza che ci fosse mai partita. E stavolta il Deportivo ha giocato male anche in difesa, il reparto che più di tutti sembrava finora averci guadagnato di più dall’esonero di Cristobal Parralo. Eneko Boveda, difensore in prestito dall’Athletic Bilbao, ha giocato da centrale una pessima partita: ha segnato un autogol e poi ha anche commesso un errore piuttosto grave in occasione del terzo gol del Getafe.

È possibile che, contro l’Eibar, Seedorf decida a questo punto di lasciarlo in panchina, confidando nel recupero del centrale titolare Albentosa, recentemente infortunato. A quel punto, con Albentosa di nuovo in campo, sarebbe comunque Juanfran Moreno a mantenere il posto da titolare sulla fascia destra. Sarà assente per squalifica il centrocampista Pedro Mosquera, finora usato da Seedorf in funzione più offensiva rispetto a prima. Per questa ragione il suo sostituto potrebbe essere il turco Emre Çolak, finora praticamente mai utilizzato da Seedorf. L’avversario del Depor, ad ogni modo, non sarà dei più semplici.

Nella partita vinta per 1-0 mercoledì scorso contro il Villarreal, all’Ipurúa, si è vista in campo possibile nuova versione dell’Eibar, molto incoraggiante. È stata la prima da titolare per l’esterno destro Pedro León, un giocatore a lungo atteso dopo un infortunio che gli aveva ancora impedito di giocare in questa stagione. Ha giocato una buona partita, fornendo peraltro l’assist del decisivo gol di Kike Garcia. Piuttosto che rinunciare alla qualità di un altro esterno in gran forma, l’allenatore José Luis Mendilibar ha scelto di tenere in campo dall’inizio anche Orellana, stavolta schierato a sinistra, con Dani Garcia ed Escalante in mezzo al campo. Ha giocato bene anche Orellana, e proprio un suo passaggio illuminante in occasione del gol aveva liberato Pedro León sulla destra.

L’Eibar si è così portato in settima posizione: ha scavalcato provvisoriamente il Betis e si è staccato dal Celta Vigo, che il giorno prima aveva perso a Girona. Orellana e Pedro Leon non sono esattamente due campioni di continuità ma, se il cileno regge e non comincia a smattare, potrebbero formare insieme una delle coppie più divertenti e geniali di tutto il campionato. Nel frattempo sarà il caso di non eccedere nei minuti di gioco concessi a Pedro Leon, appena rientrato e già in campo per più di ottanta minuti contro il Villarreal.

Le probabili formazioni

DEPORTIVO LA CORUNA (4-2-3-1): Ruben Martinez; Juanfran, Albentosa (o Boveda), Sidnei, Luisinho; Borges, Muntari; Emre Çolak, Adrian Lopez, Lucas Perez; Andone.
EIBAR (4-2-3-1): Dmitrovic; Rubén Peña, Arbilla, Paulo Oliveira, José Angel; Pape Diop, Joan Jordan; Orellana, Takashi Inui, Pedro Leon (o Alejo); Kike Garcia (o Charles).

PROBABILE RISULTATO: 1-2
1-2 MULTIGOL 2° TEMPO (1.61, planetwin365)
OVER 4,5 ANGOLI EIBAR (1.71, Goldbet)

 

LEGANES – MALAGA | sabato ore 18:30

Dopo aver perso 1-0 in casa anche contro il Siviglia, mercoledì scorso, la situazione in classifica per il Malaga – non si schioda dall’ultima posizione – è rimasta sostanzialmente invariata se non per il punto perso sul Las Palmas, terzultimo. L’assenza per squalifica e per infortunio di Adrián González ha ulteriormente indebolito la squadra e ridotto le soluzioni di gioco sulla trequarti. Si sta allenando solo in disparte, e l’infortunio al ginocchio, per quanto lieve, gli impedirà di partecipare alla trasferta al Butarque, lo stadio del Leganes.

Il Leganes di Asier Garitano viene da una sconfitta per 4-0 in casa dell’Atletico Madrid, mercoledì scorso. È stata una partita per lunghi tratti dominata dall’Atletico, che in attacco ha trovato molti spazi. Nella prima mezz’ora, però, e anche in altre occasioni nel corso della partita, il Leganes se l’era giocata. Un tiro di Gerard Gumbau, in campo dal primo minuto, ha anche colpito una traversa quando il risultato era ancora 0-0. Per il Leganes è stata la quarta sconfitta nelle ultime cinque partite, una serie negativa solo in parte giustificabile dalla qualità degli avversari (Atletico Madrid e Real Madrid, tra gli altri). L’impressione è che la squadra di Garitano, rispetto alla prima parte della stagione, abbia risentito di un calo sul piano atletico.

Nel Malaga sono ancora assenti per infortunio, oltre ad Adrián González, anche il centrocampista Recio e il centravanti Adalberto Peñaranda, il cui contributo in attacco, a dire il vero, difficilmente supererebbe quello attuale di En-Nesyri.

Le probabili formazioni

LEGANÉS (4-3-3): Cuellar; Zaldua, Bustinza, Siovas, Diego Rico; Ruben Perez, Eraso, Gabriel Pires; El Zhar, Amrabat, Beauvue.
MALAGA (4-4-2): Roberto Jimenez; Rosales, Luis Hernandez, Ignasi Miquel, Ricca; Mehdi Lacen, Iturra, Chory Castro, Samuel Garcia; En-Nesyri, Brown Ideye.

PROBABILE RISULTATO: 0-0
UNDER (1.44, planetwin365 e Betfair)
1X + UNDER (1.75, Goldbet)