Serie B: Novara-Ascoli, Perugia-Cittadella, Salernitana-Carpi e Venezia-Bari (sabato)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Novara-Ascoli, Perugia-Cittadella, Salernitana-Carpi e Venezia-Bari sono le altre quattro partite di Serie B che si giocano sabato pomeriggio alle 15: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

NOVARA – ASCOLI | sabato ore 15:00

Partita delicata tra due squadre in cerca di rivincite dopo le sconfitte dello scorso turno. L’Ascoli ha perso in trasferta contro la Pro Vercelli ed è così tornato a occupare suo malgrado l’ultimo posto della classifica. Il Novara è invece reduce da una pesante sconfitta per tre a zero a Parma e l’allenatore Corini dovrà affrontare questa partita senza tre calciatori squalificati.

Di Mariano, Mantovani e Ronaldo non potranno essere a disposizione perché fermati dal giudice sportivo. Il Novara in caso di risultato negativo rischia di farsi risucchiare in zona retrocessione, benché le aspettative di inizio stagione fossero ben diverse. La cessione in attacco di Da Cruz al Parma ha privato la squadra di uno dei calciatori migliori per rendimento in attacco dove finora Sansone e Maniero sono stati limitati da continui problemi fisici. E Macheda è andato finora ad intermittenza.

Dall’altra parte Cosmi ha una squadra più attrezzata dopo la fine del calciomercato. Col passare delle settimane dovrebbe migliorare l’intesa tra i nuovi arrivati, in particolare Martinho, Ganz e Monachello. Sarà una partita tesa tra due squadre che non possono permettersi un’altra sconfitta: “under 2.5” da provare.

Le probabili formazioni di Novara-Ascoli

NOVARA (3-5-2): Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa, Dickmann, Sciaudone, Casarini, Moscati, Calderoni, Macheda, Sansone.
ASCOLI (3-5-2): Lanni, De Santis, Padella, Gigliotti, Mogos, Addae, Buzzegoli, Bianchi, Martinho, Ganz, Monachello.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 2.5 (1.66, GoldBet)
MULTIGOL 1-2 SQUADRA OSPITE (1.75, GoldBet)

PERUGIA – CITTADELLA | sabato ore 15:00

Da quando Breda ha sostituito Giunti, il Perugia è tornato piano piano a correre. In particolare ha sempre vinto nelle ultime tre giornate di campionato e in questo 2018 ha dimostrato di essere in gran forma, battendo prima l’Entella in casa e poi il Pescara in trasferta con il risultato identico di due a zero.

La cessione di Han, tornato dal prestito al Cagliari priva Breda di una importante alternativa in attacco, dove comunque è stato confermato Di Carmine con Cerri compone una coppia di ottimo livello per la Serie B. Il limite del Perugia è stata finora la difesa. Vedremo se la situazione migliorerà con il nuovo portiere Leali subito titolare.

Il Cittadella in questa stagione ha fatto meglio in trasferta (dove ha vinto quattro delle ultime cinque partite, pareggiando l’altra) che in casa, e per il Perugia rappresenterà un test molto importante in ottica playoff. L’assenza di Chiaretti sulla trequarti si farà sentire, sebbene il Cittadella sia sempre e comunque pericoloso in contropiede. Inoltre ha ripreso il giovane attaccante Vido dall’Atalanta, uno dallo spiccato senso del gol non a caso a segno alla prima partita in cui è tornato a vestire la maglia del Cittadella.

Viste le caratteristiche di gioco delle due squadre i gol non dovrebbero mancare.

Le probabili formazioni di Perugia-Cittadella

PERUGIA (3-5-2): Leali, Volta, Dellafiore, Belmonte, Pajac, Del Prete, Kouan, Colombatto, Bandinelli, Pajac, Di Carmine, Cerri.
CITTADELLA (4-3-1-2): Alfonso, Salvi, Varnier, Scaglia, Benedetti, Bartolomei, Iori, Pasa, Schenetti, Vido, Kouame.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.70, planetwin365)

SALERNITANA – CARPI | sabato ore 15:00

Il Carpi è uscito abbastanza rinforzato dal calciomercato invernale. La squadra allenata da Calabro ha messo in mostra una buona solidità difensiva nel girone di andata, mentre ha avuto qualche difficoltà di troppo in attacco. Gli arrivi di Melchiorri e Garritano saranno senza dubbio d’aiuto. L’ex Cagliari se lasciato in pace dagli infortuni in Serie B può fare la differenza, mentre Garritano è stato tra i migliori l’anno scorso al Cesena.

La Salernitana resta ancora un’incompiuta. Da quando c’è Colantuono in panchina il gioco è migliorato e la squadra attacca con ancora maggiore organizzazione. La fase di non possesso palla lascia però ancora a desiderare e in difesa si commettono troppi errori, tutti pagati a caro prezzo anche per un po’ di mancanza di fortuna. I dieci gol subiti nelle ultime quattro partite sono troppi per credere che stavolta la Salernitana manterrà la porta inviolata contro una squadra come il Carpi che si è rinforzata in attacco e schiererà due punte pericolose come Melchiorri e Mbakogu.

Le probabili formazioni di Salernitana-Carpi

SALERNITANA (3-4-2-1): Radunovic, Casasola, Tuia, Schiavi, Pucino, Signorelli, Minala, Vitale, Sprocati, Palombi, Rossi.
CARPI (3-5-2): Colombi, Pasciuti, Poli, Ligi, Pachonik, Calapai, Verna, Sabbione, Belloni, Melchiorri, Mbakogu.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
GOL (1.87, planetwin365)
1X + OVER 1.5 (1.82, planetwin365)

VENEZIA – BARI | sabato ore 15:00

Venezia e Bari sono due squadre ambiziose che puntano quanto meno a un posto nei playoff. Se l’avvio di campionato era stato più che promettente, nella seconda parte del girone di andata tutte e due hanno un po’ rallentato e ora si ritrovano in ottava e settima posizione.

In panchina ci sarà una sfida nella sfida tra due campioni del mondo del 2006, Pippo Inzaghi da una parte e Fabio Grosso dall’altra. Da allenatori stanno seguendo dei percorsi differenti rispetto al ruolo che avevano da calciatori. Inzaghi era un attaccante infallibile, ma da allenatore sta badando prima di tutto alla solidità della difesa. Grosso era un difensore, ma ama il calcio offensivo e il suo Bari gioca con un 4-3-3 piuttosto sbilanciato. Ma d’altronde era un terzino offensivo con il vizio del gol, chiedere alla Germania.

Il problema è che ultimamente i gol il Bari invece di farli li sta subendo, come nella batosta di sabato scorso (0-4) in casa contro l’Empoli. Grosso non ha comunque intenzione di cambiare schema, ma dall’altra parte si troverà di fronte un attaccante abile in contropiede come Litteri, prelevato dal Cittadella, che sarà di grande aiuto per il Venezia in questo girone di ritorno.

Le probabili formazioni di Venezia-Bari

VENEZIA (3-5-2): Audero, Modolo, Andelkovic, Domizzi, Zampano, Falzerano, Stulac, Suciu, Garofalo, Litteri, Geijo.
BARI (4-3-3): Micai, Anderson, Diakitè, Gyomber, D’Elia, Tello, Basha, Busellato, Improta, Floro Flores, Galano.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.80, GoldBet)
OVER 1.5 (1.35, GoldBet)