Serie A: Napoli-Bologna e Fiorentina-Verona (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Napoli-Bologna e Fiorentina-Verona sono due delle cinque partite della terza giornata del girone di ritorno che si giocheranno domenica pomeriggio alle 15: le ultime notizie, le analisi, le probabili formazioni e i pronostici.

NAPOLI – BOLOGNA | domenica ore 15:00

La vittoria di Bergamo contro l’Atalanta, una squadra che aveva vinto ben tre degli ultimi quattro precedenti ufficiali, è stata una dimostrazione di forza da parte del Napoli, che ha aumentato così le sue possibilità di lottare fino in fondo con la Juventus per lo Scudetto.

L’obiettivo della società è ormai prevalentemente il titolo nazionale, e dopo l’eliminazione dalla Champions League c’è da pensare che in Europa League verranno utilizzate soprattutto le seconde linee. Recuperare dopo le partite giocate al giovedì è difficile, e sarebbe penalizzante per il campionato. I movimenti di calciomercato sono indirizzati soprattutto a trovare delle alternative valide per le partite di Europa League, che al momento mancano in alcune zone del campo.

Se c’è un limite per questo Napoli, che poi è anche un punto di forza, è quello di giocare sempre e soltanto con gli stessi titolari. Gli unici calciatori che rientrano con maggiore regolarità nelle rotazioni di Sarri sono Diawara e Zielinski a centrocampo. Con l’Europa League di mezzo sarà molto difficile continuare su questi ritmi fino alla fine del campionato, ed è su questo che la società deve agire.

La partita contro il Bologna, nel frattempo, non dovrebbe riservare troppe insidie. La squadra allenata da Donadoni ha dei calciatori molto validi in attacco come Palacio, il rinato Destro e Verdi, che nelle scorse settimane ha rifiutato il trasferimento al Napoli dove avrebbe fatto la riserve a Callejon, Insigne e Mertens.

Ha preferito giocare con continuità, i tifosi del Napoli non hanno apprezzato e probabilmente lo fischieranno, sarà una partita difficile per lui dal punto di vista emotivo.

I precedenti recenti

Se le ultime partite contro l’Atalanta preoccupavano il Napoli, quelle contro il Bologna fanno dormire sonni tranquilli. Il Napoli ha vinto tutte le ultime quattro partite di Serie A contro il Bologna, realizzando un totale di 19 gol, 4.8 ad incontro in media. La squadra di Donadoni tra l’altro ha subito due o più gol in tutte le ultime quattro trasferte di campionato.

In questo parziale è comunque riuscita a vincere due partite, questo perché se la difesa spesso lascia a desiderare, l’attacco ha grande qualità e ora la fase offensiva ha una valida opzione in più rappresentata dagli inserimenti di Dzemaili, che alla sua prima partita dal rientro al Dall’Ara ha subito segnato.

Non ci sono motivi validi per pensare a una sorpresa al San Paolo. La squadra di Sarri ha vinto 17 delle prime 21 partite di campionato (non c’era mai riuscito nella sua storia in Serie A), ha la miglior difesa del campionato con 13 gol concessi, e non subisce gol da tre partite di campionato. Non arriva però ad almeno quattro di fila in Serie A da novembre 2015 (cinque in quel caso), e chissà che il Bologna, pur senza riuscire a fare punti in questa partita, non riesca a interrompere questa serie.

Le probabili formazioni di Napoli-Bologna

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Mario Rui; Hamsik, Jorginho, Allan; Callejon, Mertens, Insigne.
BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Mbaye, De Maio, Helander, Masina; Poli, Dzemaili, Donsah; Palacio, Destro, Verdi.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 + OVER 2.5 (1.57, planetwin365)
GOL (2.07, planetwin365)

FIORENTINA – VERONA | domenica ore 15:00

La pesante sconfitta di Genova contro la Sampdoria ha messo fine alla serie di otto risultati utili consecutivi della Fiorentina. La squadra allenata da Pioli ha però subito l’opportunità di rifarsi visto che il calendario le riserva una partita sulla carta agevole, contro il Verona già demolito all’andata.

Nell’ultimo turno la squadra di Pecchia ha perso in casa in malo modo (0-3) lo scontro diretto in zona retrocessione contro il Crotone. Le colpe non sono soltanto dell’allenatore, che pure propone una fase difensiva poco efficace. La dirigenza in estate non è stata capace di rinforzare debitamente una squadra che già aveva avuto parecchie difficoltà a centrare la promozione dalla Serie B alla Serie A nel girone di ritorno, andando incontro a periodi più o meno lunghi di crisi di risultati.

La vicenda Cassano e lo scarso rendimento dell’acquisto di punta del Verona, Cerci, hanno influito negativamente sulla stagione. E la cessione del migliore difensore in rosa, Caceres, seppure già preventivata da tempo, non sarà di certo d’aiuto per la seconda parte del campionato. Né rinforzi ingaggiati ultimamente come Petkovic e Matos sembrano in grado di migliorare la situazione, dal momento che si tratta di calciatori che ancora non hanno mai giocato in modo continuativo e con profitto in Serie A.

Rispetto all’ultima giornata di campionato inoltre la Fiorentina ritrova due titolari molto importanti come Astori e Veretout che erano squalificati. Probabile anche il ritorno in campo dal primo minuto in attacco di Thereau.

Le probabili formazioni di Fiorentina-Verona

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Laurini, Astori, Pezzella, Biraghi; Badelj, Benassi, Veretout; Chiesa, Simeone, Thereau.
VERONA (4-3-3): Nicolas; Ferrari, Heurtaux, Caracciolo, Fares; Romulo Buchel, Valoti; Matos, Petkovic, Verde.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1 (1.28, planetwin365)