Serie A: Milan-Lazio (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Milan-Lazio è la partita più attesa della domenica di Serie A, si gioca alle 18. La squadra di Simone Inzaghi è in gran forma e ha uno dei migliori attacchi d’Europa: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

MILAN – LAZIO | domenica ore 18:00

Milan-Lazio è la partita più attesa della domenica di Serie A, perché si affrontano due squadre in salute che tra l’altro saranno di nuovo di fronte mercoledì prossimo nell’andata delle semifinali di Coppa Italia.

Il Milan viene da due vittorie consecutive in campionato. Nelle ultime sette giornate, da quando Gennaro Gattuso ha sostituito Vincenzo Montella in panchina, il Milan è la squadra che ha effettuato più conclusioni nello specchio in Serie A (46).

Questo dato è stato senza dubbio favorito da un calendario abbastanza agevole, ma va dato il merito anche a Gattuso che ha cambiato il modulo del Milan passando dal 3-5-2 al 4-3-3. Se è aumentato anche il numero di tiri subiti, va detto che rispetto alla precedente gestione la qualità della fase d’attacco è migliorata sensibilmente grazie a dei piccoli importanti accorgimenti.

Il merito principale di Gattuso è stato quello di riportare al centro del gioco i due calciatori che avevano contribuito in modo decisivo lo scorso anno a riportare il Milan in Europa League, ovvero Bonaventura e Suso. Nel passaggio al 3-5-2 che era stato inizialmente deciso per favorire i vari Bonucci, Rodriguez e Conti, Bonaventura e Suso non erano in grado di incidere come fanno nel 4-3-3.

Ora l’impressione è che tutti i calciatori sono messi nelle condizioni di dare il meglio, incluso Bonucci che è tornato a giocare su livelli accettabili in coppia con Romagnoli. Finalmente sta giocando bene anche Biglia, ma la differenza la stanno facendo – oltre a Bonaventura e Suso – anche Kessié e Calhanoglu. Quest’ultimo, partendo da sinistra, ha la possibilità di provare con insistenza il tiro con il suo piede destro potente e preciso.

Per compiere il salto di qualità definitivo il Milan dovrà aspettare il rientro di Conti e soprattutto ritrovare i gol dell’attaccante centrale. Kalinic continua a deludere, André Silva ha avuto poche possibilità, il migliore è stato Cutrone che però è ritenuto ancora troppo giovane per giocare con continuità. In questa partita Cutrone potrebbe tornare titolare per via di un fastidio muscolare.

La crescita continua della Lazio

Se la Lazio è terza in classifica e teoricamente ancora in corsa per la vittoria dello Scudetto, lo deve soprattutto al suo strepitoso attacco. Con i tre gol segnati nel recupero giocato mercoledì contro l’Udinese, la Lazio ha confermato di avere il miglior attacco del campionato con ben 56 gol segnati in 21 giornate.

In particolare la Lazio ha segnato almeno tre gol in cinque delle ultime sei partite giocate in campionato. Inoltre quella allenata da Simone Inzaghi è la formazione che ha segnato più gol su sviluppi di calcio piazzato in questo campionato (16).

Nei cinque maggiori campionati europei finora solo Paris Saint-Germain, Manchester City e Barcellona, tre squadroni candidati alla vittoria finale della Champions League, hanno una media gol migliore di quella della Lazio (2.7 gol a partita).

A differenza di queste squadre, però, la Lazio fa gol con continuità in modi completamente differenti. Non domina quasi mai il possesso e arriva al tiro con una frequenza tutto sommato ridotta: 14 volte a partita, come il Benevento, per intenderci.

Il merito della Lazio è quello di finalizzare al meglio le occasioni create, e di non forzare i tiri. Missione possibile grazie alla qualità dei suoi calciatori offensivi. Milinkovic-Savic e Luis Alberto sono eccezionali negli inserimenti e nel trovare gli spazi vuoti tra la difesa e il centrocampo degli avversari. Immobile è straordinario ad attaccare la profondità e ad esaltare così anche la qualità nei passaggi in verticale di Milinkovic-Savic e Luis Alberto.

Per migliorare, la Lazio dovrebbe trovare una maggiore solidità difensiva. Continua a subire troppi gol, a maggior ragione schierando ben tre difensori. Spesso sono stati errori dei singoli a favorire i gol degli avversari, spesso causati da Bastos che potrebbe via via cedere il posto da titolare al nuovo arrivato Caceres.

Le ultime notizie sulle formazioni

Squalificato Rodriguez, Gattuso dovrebbe spostare di fascia Calabria e fare rientrare nella formazione titolare Abate, preferito così ad Antonelli. Per il resto solo conferme a centrocampo e in attacco dove Kalinic verrà ancora una volta preferito a Cutrone e André Silva.

Dall’altra parte Immobile dovrebbe rientrare nella lista dei convocati ma sarà difficile vederlo partire titolare. Per sostituirlo c’è il ballottaggio tra Nani e Anderson, con il primo favorito più che altro per le sua caratteristiche di gioco, visto che è veloce e in grado di attaccare gli spazi che gli avversari lasceranno a disposizione. La sorpresa potrebbe essere l’inserimento del nuovo arrivato Caceres al posto di Bastos come terzo centrale difensivo di destra.

Il pronostico

Sarà una partita molto probabilmente avvincente e con gol. Si sfidano la squadra che ha tirato più volte nello specchio della porta nelle ultime sette giornate (il Milan) e il migliore attacco del campionato: meglio puntare sul “gol” e lasciare da parte i segni “1X2”.

Le probabili formazioni di Milan-Lazio

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Bonucci, Romagnoli, Calabria; Biglia, Kessie, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu.
LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Caceres, de Vrij, Radu; Marusic, Milinkovic-Savic, Leiva, Parolo, Lulic; Luis Alberto; Nani.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.57, planetwin365)
OVER 2.5 (1.80, planetwin365)