Liga: Betis-Leganes (lunedì)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Il Betis e il Leganes si trovano a metà classifica, entrambi con 24 punti (ma il Leganes ha una partita in meno), e vengono da due convincenti vittorie. Il Betis ha battuto 5-3 il Siviglia in un derby indimenticabile. Al Leganes un derby, contro il Real Madrid, toccherà invece giovedì prossimo in Coppa del Re.

BETIS – LEGANES | lunedì ore 21:00

La settimana scorsa, in uno dei derby più avvincenti del calcio spagnolo giocati in tempi recenti, il Betis ha battuto 5-3 in trasferta al Ramón Sánchez-Pizjuán i rivali storici del Siviglia. Per il Betis – che non vinceva da quattro anni – è stata una gran festa, cominciata con il capitano Joaquín che intervistato a fine partita annunciava: «Il primo che stanotte se ne va prima delle cinque prende una multa». È stato il primo derby di Quique Setien da allenatore del Betis e anche il primo per Montella da allenatore del Siviglia, in carica da pochi giorni *.

Il successo travolgente del Betis è cominciato con un gol di Fabian Ruiz dopo pochi secondi, ed è proseguito con un controllo della partita sostanzialmente ininterrotto benché il Siviglia avesse trovato rapidamente il gol del pareggio. Mai una derby di Siviglia in prima divisione era finito con otto gol. E ci sono anche stati nove cartellini e due legni. L’annunciata imprevedibilità del Betis continua a riflettersi nell’estrema variabilità e singolarità dei risultati ottenuti in questa stagione. In campionato due volte ha ottenuto un pareggio per 2-2 (Getafe, Girona) e una volta un pareggio per 4-4 (Real Sociedad). Una volta ha perso 6-3 (Valencia) e un’altra volta 5-0 (Betis).

La storica vittoria nel derby avrà alcune ripercussioni nella partita della diciannovesima giornata, in casa contro il Leganes. Mancheranno i difensori Zou Feddal e Aissa Mandi, squalificati per somma di ammonizioni. E mancherà anche il terzino destro titolare, Antonio Barragán, uscito dopo un quarto d’ora durante il derby per una dolore a un’anca.

Il Leganes viene da una vittoria in casa per 1-0 contro la Real Sociedad. In settimana è anche riuscito a ottenere la qualificazione ai quarti di finale di Coppa del Re perdendo 2-1 in casa del Villarreal, dopo aver vinto 1-0 all’andata. Giocherà in casa giovedì prossimo il derby contro il Real Madrid, nella partita di andata dei quarti. Contro il Betis mancherà per la terza giornata consecutiva l’esterno sinistro Alexander Szymanowski, infortunato. Interrogato sull’ipotesi di poter applicare un ampio turnover in campionato in vista della partita contro il Real, l’allenatore Garitano ha fatto notare che questa eventualità si addice poco al caso del Leganes, che non ha una squadra A e una squadra B, e sia contro il Betis che contro il Real Madrid dovrà ottimizzare il risultato cercando di dosare tutte le risorse.

* Una precedente versione di questo articolo indicava erroneamente il recente derby tra il Siviglia e il Betis come la prima partita di Vincenzo Montella da allenatore del Siviglia. La prima partita del Siviglia con Montella allenatore si era invece svolta pochi giorni prima, in trasferta, nell’andata degli ottavi di finale di Coppa del Re contro il Cadice (vittoria per 2-0). Chiediamo scusa per la disattenzione. E grazie per le segnalazioni.

Le probabili formazioni

BETIS (4-3-3): Adan; Francis Guerrero, Tosca, Jordi Amat, Durmisi; Javi Garcia, Guardado, Fabia Ruiz; Joaquin, Boudebouz (o Cristian Tello), Sergio Leon.
LEGANÉS (4-3-3): Cuellar; Zaldua, Mauro Dos Santos, Siovas, Raul Garcia; Ruben Perez, Eraso, Gabriel Pires; El Zhar, Amrabat, Beauvue.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
GOL (1.90, Betfair)