Serie A: Bologna-Cagliari, Fiorentina-Sassuolo e Inter-Chievo (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Bologna-Cagliari, Fiorentina-Sassuolo e Inter-Chievo sono le tre partite che si giocheranno domenica pomeriggio alle 15: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

BOLOGNA – CAGLIARI | domenica ore 15:00

Il Bologna arriva a questa partita in una condizione fisica e mentale che appare superiore a quella del Cagliari. Grazie alle ultime due belle vittorie ottenute contro Verona e Sampdoria in cui ha segnato ben sei gol, la squadra allenata da Donadoni ha dimenticato le precedenti quattro sconfitte consecutive e si può godere una bella classifica.

I venti punti attuali rappresentano il migliore bottino del Bologna in Serie A dopo quattordici giornate dal 2002 ad oggi. Il merito è in particolare del reparto offensivo, dove Destro è apparso finalmente in ripresa rendendo meno problematico l’infortunio di Di Francesco, Palacio sta vivendo una seconda giovinezza e Verdi sembra ormai pronto per una grande squadra. Anche il centrocampo sta facendo bene, in particolare Poli si è calato bene nel nuovo contesto.

Il Cagliari ha invece perso l’ultima partita contro l’Inter, e ci può stare, ma poi ha giocato malissimo in Coppa Italia contro il Pordenone, squadra di Serie C, ed è stato addirittura eliminato. In campo c’erano parecchie riserve, ma non è piaciuto l’atteggiamento quasi rinunciatario dei calciatori, e forse anche la condizione fisica non è ottimale.

Fatto sta che tra le due squadre è il Bologna quella che al momento dà maggiori sicurezze, è bene organizzata tatticamente e riesce a trovare il gol con una certa facilità, anche con i tiri dalla distanza.

Le ultime notizie sulle formazioni

Donadoni non sembra avere particolari dubbi di formazione, soprattutto in attacco dove saranno confermatissimi Verdi, Palacio e Destro, che al Cagliari ha già segnato cinque gol su sette partite giocate. In difesa Maietta prenderà il posto dell’infortunato Gonzalez, ballottaggio tra De Maio ed Helander per l’altro posto da centrale. Sulle fasce di difesa Mbaye e Masina che parte favorito su Krafth.

Nel Cagliari sicuro assente per infortunio Sau, in attacco c’è il ballottaggio tra Joao Pedro e Farias per affiancare Pavoletti, con il primo favorito visto che Farias è stato impiegato in Coppa Italia. In difesa Pisacane dovrebbe restare fuori, in porta Rafael dovrebbe conservare il posto in attesa che Cragno completi al cento per cento il suo recupero.

Le probabili formazioni di Bologna-Cagliari

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Mbaye, Maietta, Helander, Masina; Poli, Pulgar, Donsah; Verdi, Destro, Palacio.
CAGLIARI (3-5-2): Rafael; Romagna, Ceppitelli, Andreolli; Faragò, Ionita, Cigarini, Barella, Padoin; Pavoletti, Joao Pedro.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1X + OVER 1.5 (1.68, GoldBet)
MULTIGOL CASA 2-4 (2.15, GoldBet)




 

FIORENTINA – SASSUOLO | domenica ore 15:00

La sconfitta subita in casa nell’ultima giornata contro il Verona ha costretto la società del Sassuolo ad esonerare Bucchi. Da quando è in Serie A il Sassuolo nella stagione peggiore dopo quattordici giornate aveva quattordici punti, adesso è a quota undici e a rischio retrocessione. Continuare in queste condizioni sarebbe stato poco prudente e così la dirigenza ha deciso di affidarsi a uno specialista delle salvezze come Iachini.

Con il nuovo allenatore il Sassuolo ha già giocato una partita, quella di Coppa Italia vinta per due a uno contro il Bari. Il successo è arrivato però solo nei minuti di recupero, e grazie a un gran tiro dalla lunga distanza di Politano. Per il resto la squadra ha confermato le attuali difficoltà, non riuscendo a imporre il proprio gioco contro una squadra di Serie B che schierava tra l’altro quasi tutte riserve.

Iachini ha capito che il Sassuolo non si può discostare dal 4-3-3 per le caratteristiche dei suoi calciatori, e non commetterà l’errore fatto da Bucchi di provare il 3-5-2, che pure è il modulo di gioco che gli ha dato più soddisfazioni in carriera. Già contro il Bari però si è capito che l’interpretazione tattica del 4-3-3 di Iachini sarà ben diversa da quella dell’era Di Francesco.

Il Sassuolo non farà pressing alto, ma abbasserà il baricentro, provando a tenere vicine le linee di difesa e centrocampo per concedere pochi spazi agli avversari. La pressione sugli avversari inizierà per lo più sulla linea di centrocampo, e poi si proverà a sfruttare la velocità di Politano, il dribbling e le verticalizzazioni di Berardi e il senso del gol e l’abilità a fare salire la squadra di Falcinelli.

La Fiorentina ha il vantaggio di essere già più organizzata a livello tattico, non ha giocato in settimana in Coppa Italia e potrebbe essere più fresca, inoltre prima della sconfitta contro la Roma in casa aveva ottenuto tre vittorie e altrettanti pareggi, segnando almeno due gol in quattro di queste occasioni.

La squadra allenata da Pioli, che non ha problemi di infortuni o squalifiche, parte favorita ma potrebbe subire un gol dal Sassuolo che in trasferta ha segnato ben sette dei suoi otto gol totali.

Le ultime notizie sulle formazioni

Pioli ha l’imbarazzo della scelta, visto che ha tutti i calciatori a disposizione. In difesa dovrebbero conquistare un posto da titolare Laurini e Biraghi sulle fasce, conferme per Badelj al centro con Benassi e l’ottimo Veretout. In attacco con Chiesa e Thereau dovrebbe giocare Simeone, favorito nel ballottaggio con Babacar che nelle ultime partite quando entrato ha sempre fatto bene.

Dall’altra parte il nuovo allenatore Iachini punterà sul 4-3-3: Cannavaro e Acerbi formeranno la solita coppia centrale di difesa, sulle fasce dovrebbero spuntarla Lirola e Peluso. In attacco Falcinelli e Politano a segno in Coppa Italia dovrebbero partire titolari con Berardi.

Le probabili formazioni di Fiorentina-Sassuolo

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Laurini, Astori, Pezzella, Biraghi; Veretout, Badelj, Benassi; Chiesa, Simeone, Thereau.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Magnanelli, Missiroli, Sensi; Politano, Falcinelli, Berardi.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.57, Bet365)
GOL (1.66, Bet365)

INTER – CHIEVO | domenica ore 15:00

Questa è una partita di fondamentale importanza per l’Inter, che dopo la sconfitta del Napoli contro la Juventus può salire al primo posto in classifica. Non solo, le assenze di Miranda, Gagliardini e Vecino serviranno a capire se l’Inter riesce a fare risultato anche con una formazione diversa da quella tipo, che Spalletti ha sempre confermato nelle ultime giornate.

I risultati stanno dando ragione all’ex allenatore della Roma, dopo 14 giornate l’Inter non aveva mai guadagnato un numero maggiore di punti rispetto a quelli che ha raccolto in questo campionato (36). Anche il gioco è migliorato con il passare delle giornate, la squadra sfrutta molto le fasce laterali per attaccare e ben dieci gol sono stati segnati in seguito a cross dagli esterni, con Candreva e Perisic grandi protagonisti da questo punto di vista.

A rendere tutto più facile c’è poi Icardi, che continua a essere infallibile in zona gol: è il terzo calciatore nella storia dell’Inter a segnare almeno 15 gol in 4 campionati di Serie A consecutivi dopo Stefano Nyers (1949-53) e Giuseppe Meazza (1930-36).

Le difficoltà per l’Inter saranno sostanzialmente due: la prima è la possibile pressione dovuta all’opportunità di salire al primo posto della classifica in caso di vittoria, la seconda è il Chievo, squadra sempre ostica da affrontare. I precedenti però sono di gran lunga favorevoli all’Inter, visto che il Chievo non è nemmeno riuscito a segnare un gol in otto delle ultime tredici partite di Serie A contro i nerazzurri, riuscendo a vincere solo in due occasioni. L’assenza per infortunio di Castro a centrocampo priva inoltre Maran di uno dei suoi calciatori più importanti.

Le ultime notizie sulle formazioni

Per una volta Spalletti sarà costretto a presentare delle novità di formazione. Miranda e Gagliardini sono squalificati, Vecino ha recuperato da un problema muscolare ma dovrebbe restare a riposo in vista della prossima partita di campionato contro la Juventus.

A centrocampo ci sarà così posto per Brozovic e Joao Mario, mentre in difesa sarà Ranocchia il sostituto di Miranda. Sulle fasce confermati D’Ambrosio e Santon, che ha ormai scalzato Nagatomo. Ancora non preso in considerazione il nuovo acquisto Dalbert. A partita in corso molto probabile l’ingresso di Eder.

I problemi principali di formazione Maran li ha in mediana dove saranno Rigoni e Bastien a rimpiazzare gli assenti Radovanovic e Castro. In avanti Meggiorini, ex di turno, giocherà al fianco di Inglese, visto che Pellissier ha giocato tutta la partita contro il Verona in Coppa Italia. In difesa ristabilito Gamberini.

Le probabili formazioni di Inter-Chievo

INTER (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Ranocchia, Santon; Brozovic, Borja Valero; Perisic, Joao Mario, Candreva; Icardi.
CHIEVO (4-3-3): Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Tomovic, Gobbi; Hetemaj, Rigoni, Bastien; Birsa; Inglese, Meggiorini.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.40, Bet365)