Serie B: Ascoli-Cremonese, Avellino-Palermo, Carpi-Parma e Cittadella-Salernitana (sabato)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Ascoli-Cremonese, Avellino-Palermo, Carpi-Parma e Cittadella-Salernitana sono quattro delle sette partite di Serie B che si giocano sabato pomeriggio alle 15: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

ASCOLI – CREMONESE | sabato ore 15:00

L’Ascoli sta attraversando un periodo estremamente negativo e non solo per i risultati (quattro sconfitte di fila). Maresca in settimana si è dimesso e per il momento in panchina è rimasto il solo Fiorin in una situazione molto delicata.

Oltre all’ultimo posto in classifica il percorso dell’Ascoli è reso più complicato dagli infortuni che hanno colpito alcuni dei calciatori più forti in rosa, come Mignanelli e il fromboliere Favilli senza dimenticare D’Urso e Rosseti. Sarà assente in questa partita anche lo squalificato Addae.

La Cremonese proverà a sfruttare il momento delicato degli avversari per avvicinarsi ancora di più alle prime posizioni della classifica. Tesser non ha particolari problemi di formazione e può permettersi il lusso di mandare inizialmente in panchina l’attaccante Paulinho, ancora in non perfette condizioni fisiche. Potrebbe comunque entrare nella ripresa al posto di uno tra Brighenti e Mokulu.

Con un portiere affidabile come Ujkani e calciatori di grande esperienza in Serie B come Claiton, Canini, Arini, Pesce, Croce e Piccolo la Cremonese è una delle principali candidate a un posto nei playoff, pur essendo una neopromossa.

Le probabili formazioni di Ascoli-Cremonese

ASCOLI (4-3-3): Lanni; Mogos, Padella, Gigliotti, Cinaglia; Carpani, Parlati, Bianchi; Varela, Baldini, Santini.
CREMONESE (4-3-1-2): Ujkani; Almici, Claiton, Canini, Renzetti; Arini, Pesce, Croce; Piccolo; Brighenti, Mokulu.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
X2 (1.24, GoldBet)




 

AVELLINO – PALERMO | sabato ore 15:00

Da quando l’allenatore Novellino ha deciso di cambiare modulo per mettere a posto la fase difensiva e risolvere il problema dei troppi gol subiti, l’Avellino è diventata una squadra da “under “2.5”. Sono infatti cinque i segni “under 2.5” consecutivi, dopo che nelle prime dieci giornate aveva fatto registrare principalmente “gol” e “over 2.5”.

Contro il Palermo, che vorrà rifarsi dopo la netta sconfitta in casa contro il Cittadella, Novellino dovrà fare i conti con numerose assenze. Non saranno della partita lo squalificato Di Tacchio e gli infortunati Pecorini, Rizzato, Lasik, Gavazzi e Morosini.

Dall’altra parte Tedino recupera Cionek e Coronado mentre è in dubbio Murawski con Gnahorè favorito per sostituirlo. L’allenatore ex Pordenone dovrebbe schierare un modulo speculare a quello degli avversari, dopo la batosta presa in casa l’obiettivo principale sarà quello di mettere a posto la fase difensiva.

L’Avellino è senza vittorie nelle ultime quattro giornate, questa sarà una partita per motivi differenti importante e delicata per entrambe le squadre. Difficile immaginare una sfida ricca di gol visti i presupposti e gli schieramenti tattici, ma allo stesso tempo con attaccanti come Castaldo, Ardemagni, Coronado e Nestorovski è difficile immaginare uno zero a zero. Il “multigol 1-3” può essere una soluzione, anche per sfuggire al pronostico in una partita che sembra da tripla.

Le probabili formazioni di Avellino-Palermo

AVELLINO (3-5-2): Radu; Ngawa, Marchizza, Migliorini; Molina, D’Angelo, Paghera, Moretti, Falasco; Castaldo, Ardemagni.
PALERMO (3-5-2): Posavec; Cionek, Struna, Bellusci; Rispoli, Jajalo, Gnahorè, Chochev, Embalo; Coronado, Nestorovski.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
MULTIGOL 1-3 (1.40, GoldBet)

CARPI – PARMA | sabato ore 15:00

Se nelle ultime dodici partite il Carpi ha vinto solo in due occasioni, e contro Cesena e Ascoli che sono le due squadre attualmente posizionate in fondo alla classifica, qualche motivo di preoccupazione deve esserci.

L’allenatore Calabro aveva iniziato molto bene la sua prima esperienza in Serie B con tre vittorie nelle prime tre giornate, poi il rendimento della squadra è via via scemato. Nell’ultimo turno il Carpi ha preso addirittura cinque gol dal Perugia, squadra che non aveva mai vinto nelle precedenti otto giornate.

Segnali preoccupanti per una squadra che seppure indebolita rispetto alla passata stagione sperava in un campionato tranquillo. La classifica non è ancora preoccupante ma servirà qualche risultato positivo, a partire da questa sfida con il Parma che sta invece volando.

La squadra di D’Aversa ha vinto cinque delle ultime sei partite, perdendo l’altra contro un’avversaria comunque di tutto rispetto come il Frosinone, in trasferta. Il Parma in trasferta è rimasto a secco di gol in una sola occasione e per il Carpi sarà difficile mantenere la porta inviolata, però dopo la figuraccia di Perugia c’è da aspettarsi una squadra più attenta in fase di non possesso palla.

Le probabili formazioni di Carpi-Parma

CARPI (4-4-2): Colombi; Vitturini, Ligi, Poli, Pachonik; Pasciuti, Verna, Sabbione, Jelenic; Nzola, Malcore.
PARMA (4-3-3): Frattali; Mazzocchi, Iacoponi, Lucarelli, Gagliolo; Scavone, Dezi, Scozzarella; Insigne, Nocciolini, Di Gaudio.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
MULTIGOL OSPITE 1-2 (1.58, GoldBet)

CITTADELLA – SALERNITANA | sabato ore 15:00

La Salernitana ha perso solo una volta in stagione ed è rimasta imbattuta nelle ultime dieci partite, pareggiando però in totale ben dieci volte finora. Nella trasferta contro il Cittadella continuare la serie positiva sarà difficile, dal momento che la squadra di Venturato ha l’entusiasmo alle stelle.

La vittoria per tre a zero in trasferta contro il Palermo ha rilanciato le ambizioni di playoff di una squadra che pur tra alti e bassi propone sempre un calcio incisivo nelle ripartenze. Conviene forse puntare sui gol, che con la Salernitana in campo non mancano mai.

Nelle ultime sette partite la Salernitana ha sempre fatto registrare il segno “gol”. L’attacco continua a trovare con grande regolarità la via della rete e le opzioni non mancano all’allenatore Bollini. In avanti c’è ampia scelta con Bocalon, Rodriguez, Rossi e Di Roberto che si contendono due maglie. La difesa è in difficoltà anche a causa dei numerosi infortuni a cui va aggiunta anche la squalifica di Vitale.

Il Cittadella in casa è reduce pure da quattro segni “gol” consecutivi e così è lecito immaginare una partita aperta e con gol da ambo le parti.

Le probabili formazioni di Cittadella-Salernitana

CITTADELLA (4-3-1-2): Alfonso; Salvi, Varnier, Scaglia, Pezzi; Settembrini, Iori, Pasa; Schenetti; Arrighini, Kouame.
SALERNITANA (3-5-2): Radunovic; Mantovani, Pucino, Popescu; Gatto, Minala, Signorelli, Ricci, Alex; Bocalon, Rossi.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.67, GoldBet)