Champions League: Manchester City-Feyenoord (gruppo F)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Manchester City-Feyenoord può garantire la sicurezza aritmetica del primo posto alla squadra allenata da Guardiola: analisi, probabili formazioni e pronostici.

MANCHESTER CITY – FEYENOORD | martedì ore 20:45

Il Manchester City è già sicuro della qualificazione agli ottavi di finale, e in caso di vittoria avrebbe anche la certezza aritmetica di finire il girone al primo posto. In caso di sconfitta dello Shakhtar Donetsk basterebbe anche un pareggio, ma la squadra allenata da Guardiola per quanto fatto vedere finora in stagione e anche nella partita di andata proverà a fare suoi i tre punti, di fronte a un Feyenoord che – ancora fermo a zero punti – potrebbe al massimo soffiare il terzo posto al Napoli

Come se la passa il Manchester City

Grazie al 2-0 ottenuto sabato sul Leicester il Manchester City è diventata la prima squadra a riuscire a vincere undici delle prime dodici partite del massimo campionato inglese a partire dal 1992, da quando si chiama Premier League. Oltre alla qualificazione ai quarti di finale di League Cup, la squadra di Guardiola è già agli ottavi di Champions League avendo vinto tutte e quattro le partite disputate nel girone.

I risultati finora sono stati eccezionali, c’è da capire però se il Manchester City sarà in grado di reggere questo ritmo anche in primavera, quando ci saranno le partite a eliminazione diretta di Champions League. Difficile in questo momento non farsi illusioni, ma pure lo scorso anno i “citizens” partirono a razzo: dieci vittorie di fila in tutte le competizioni e tre gol in media a partita, salvo poi crollare nella seconda parte di stagione, la prima da allenatore senza titoli conquistati per Guardiola. Lo stesso allenatore spagnolo ci ha inoltre spesso abituati a risultati straordinari nei mesi autunnali e invernali alla guida del Bayern Monaco, che però poi si scioglieva come neve al sole nei momenti decisivi della stagione, quanto meno in Champions League.

Per il momento però è difficile immaginare un calo di rendimento nell’immediato, e di sicuro non è pronosticabile per questa partita di Champions League contro il Feyenoord che – già battuto quattro a zero all’andata – sta incontrando grandi difficoltà anche nell’Eredivisie.

Guardiola grazie a un calciomercato estivo oculato ha creato una macchina perfetta: nessuna squadra in passato era riuscita a coinvolgere 6 calciatori, con gol o assist, in più di 10 gol, a questo punto della stagione.

Il Manchester City riesce a costruire le azioni partendo dalla difesa senza commettere gli errori che nella passata stagione erano costati parecchi gol in contropiede, e il merito è in parte anche dei nuovi acquisti: i difensori centrali possono passare il pallone senza problemi anche al portiere Ederson che oltre a essere bravo tra i pali è anche molto abile nei passaggi con i piedi. I nuovi terzini titolari sono uno dotato di gran corsa Walker, l’altro molto abile tatticamente (Delph, ennesima invenzione di Guardiola visto che fino all’anno scorso giocava esclusivamente da mediano) e si fanno trovare sempre liberi di ricevere il passaggio, mentre gli interni di centrocampo a turno scendono a prendere il pallone per iniziare l’azione. Il Manchester City riesce così con questo perfetto giro del pallone a dominare l’avversario tenendolo costantemente confinato nella sua metà di campo e inducendolo all’errore nello schieramento della difesa creando superiorità numerica con gli inserimenti e le sovrapposizioni continue di terzini, interni di centrocampo (De Bruyne e David Silva) ed esterni d’attacco. Quando la palla la hanno gli avversari, il Manchester City è molto bravo a pressare alto.

Il Napoli, che in Europa è tra le squadre che tra campionato e coppe concede in media meno tiri agli avversari, ha subito sei gol in due partite dal Manchester City, che al momento è la squadra più in forma d’Europa.

Come se la passa lo Feyenoord

Il Feyenoord è invece una delle squadre partecipanti in Champions League messe peggio nel proprio campionato nazionale, settimo in classifica con diciannove punti dopo dodici giornate. La squadra allenata da Giovanni Van Bronckhorst ha perso ben sette delle ultime quattordici partite ufficiali e in questo intervallo è riuscito a vincere solo in tre occasioni, due delle quali nella Coppa d’Olanda.

In questa partita dovrà fare sicuramente a meno dello squalificato Karim El Ahmadi e degli infortunati Eric Botteghin, Jan-Arie van der Heijden e Sven van Beek.

I pronostici
Il Manchester City è nettamente favorito, però c’è da considerare il fatto che Guardiola potrebbe fare parecchio turn over: in porta ci sarà Bravo, in difesa Mangala sostituirà l’infortunato Stones, a centrocampo dentro Yaya Touré e forse anche il giovanissimo Foden, vincitore con l’Inghilterra del Mondiale Under 17, mentre nella ripresa potrebbe trovare spazio Brahim Díaz, nazionale spagnolo Under 21. In queste condizioni il Feyenoord, che in attacco ha comunque calciatori di buon livello come Boëtius, Jørgensen e Berghuis, potrebbe riuscire a segnare almeno un gol.

Probabili formazioni
MANCHESTER CITY: Bravo, Danilo, Delph, Otamendi, Mangala, Yaya Touré, Foden, Gündogan, De Bruyne, David Silva, Agüero.
FEYENOORD: Jones, Haps, Juste, Tapia, Nieuwkoop, Vilhena, Toornstra, Amrabat, Boëtius, Jørgensen, Berghuis.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 + OVER 2.5 (1.33, Bet365)
GOL (2.00, Bet365)
#