Liga: Espanyol-Valencia, Las Palmas-Levante (domenica)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Domenica il Valencia di Marcelino, saldamente in seconda posizione, ha una di quelle trasferte che se ci vai troppo allegro sei fritto. Più tardi il Las Palmas proverà a togliersi dalla zona retrocessione contro il Levante, una squadra non eccezionale ma brava a far giocare male gli altri.

ESPANYOL – VALENCIA | domenica ore 16:15

I quattro punti di vantaggio in classifica sul Real Madrid e sull’Atletico Madrid permettono al Valencia di affrontare la trasferta al Cornellà-El Prat con la certezza di mantenere in ogni caso il secondo posto in classifica. È un risultato che supera di gran lunga anche le migliori aspettative che circolavano intorno alla squadra l’estate scorsa. Il vantaggio di avere finalmente in panchina un allenatore molto esperto e molto apprezzato, Marcelino, ha permesso di ottimizzare le risorse a disposizione, traendo capacità inattese anche da giocatori già presenti in rosa. Il Valencia, tanto per cominciare, ha finalmente una formazione titolare più o meno stabile.

L’attaccante italiano Simone Zaza ha già segnato nove gol in undici giornate, dimostrando peraltro grande carisma e capacità di integrazione nella squadra. Per i suoi evidenti progressi ha ottenuto anche una meritata convocazione in nazionale, tuttavia non sfruttata a causa di alcuni ricorrenti dolori a un ginocchio (una parziale rottura del menisco, pare). E per questa ragione la presenza di Zaza nella partita contro l’Espanyol non è scontata. Secondo alcuni media sportivi i medici del Valencia avrebbero suggerito al giocatore una risolutiva operazione chirurgica, che però renderebbe Zaza indisponibile per almeno due mesi. Se ne parlerebbe, in ogni caso, solo dopo la partita contro il Barcellona al Camp Nou, in programma nel prossimo turno di Liga.

Nell’Espanyol mancherà per squalifica un difensore centrale titolare, Mario Hermoso. Al suo posto giocherà probabilmente Naldo Gomes, calciatore meno continuo e meno affidabile. Per il Valencia potrebbe in effetti rivelarsi un piccolo vantaggio, fermo restando che le cose migliori l’Espanyol le ha finora mostrate proprio sul piano difensivo. Al Cornellà-El Prat, tra l’altro, l’Espanyol ha finora perso una sola volta in cinque partite.

Le probabili formazioni di Espanyol-Valencia:

ESPANYOL (4-4-2): Pau López; Victor Sanchez, David Lopez, Naldo Gomes, Aaron Martin; Sergi Darder, Fuego, Piatti, Jurado; Baptistao, Gerard Moreno.
VALENCIA (4-4-2): Neto; Montoya, Gabriel Paulista, Murillo, Gayá; Kondogbia, Parejo, Soler, Guedes; Rodrigo Moreno, Zaza (o Santi Mina).

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.72, Betfair)
GERARD MORENO MARCATORE (2.75, Bet365)




 

LAS PALMAS – LEVANTE | domenica ore 18:30

Il Las Palmas ha già perso nove partite in undici giornate. Eccezion fatta per le due vittorie consecutive contro il Malaga e l’Athletic Bilbao, ottenute a settembre scorso, è stata finora una stagione disastrosa. I limiti tecnici mostrati dalla squadra – e in parte aggravati da alcune rilevanti assenze per infortunio – hanno superato le aspettative negative di tifosi e osservatori, già piuttosto preoccupati dopo la rischiosa campagna acquisti estiva e, soprattutto, dopo la cessione dell’allenatore Quique Setién al Betis, già nota dalla primavera scorsa.

Nel Levante sarà certamente assente per squalifica il colombiano Jefferson Lerma, uno dei due inamovibili mediani titolari insieme a José Campaña (già dalla passata stagione, in seconda divisione). Nel frattempo Lerma ha anche subìto un infortunio muscolare in nazionale, e potrebbe mancare per diverse settimane. È certamente uno svantaggio per il Levante, che tuttavia ha nella buona organizzazione di squadra – più che nelle qualità dei singoli – il suo principale punto di forza. Non vince una partita in campionato da settembre ma, dopo il ritorno in prima divisione, sta sostanzialmente confermando solidità e tenacia già note da tempo a quelli che seguono il calcio spagnolo da diverse stagioni. In undici giornate di campionato sono state più le squadre non in grado di battere il Levante, che le altre: ha ottenuto due vittorie, tre sconfitte e sei pareggi.

Nel Las Palmas è molto probabile l’assenza di Momo a centrocampo, a causa di una contrattura, come confermato dall’allenatore Ayestaran in conferenza stampa. La squadra dovrebbe quindi presentarsi in campo con una difesa a cinque o a tre a seconda delle circostanze, cioè con i terzini Dani Castellano e Michel Macedo pronti ad agire da esterni di attacco all’occorrenza. Nel Levante quella di Lerma è l’assenza più recente e rilevante, ma non l’unica. Sono addirittura tre – il terzino Ivan Lopez, la riserva Roger Marti e il centravanti Alex Alegria – i calciatori che hanno subìto la rottura del legamento crociato, in questa sfortunata stagione di ritorno in prima divisione. Un altro infortunio muscolare mentre giocava per la nazionale è capitato qualche giorno fa al centrocampista serbo Sasa Lukic, in prestito dal Torino.

Le probabili formazioni di Las Palmas-Levante:

LAS PALMAS (3-5-2): Lizoain; Ximo Navarro, Aythami Artiles, Bigas; Michel Macedo, Samper, Viera, Vicente Gomez, Dani Castellano; Vitolo, Calleri.
LEVANTE (4-2-3-1): Raul Fernandez; Shaq Moore, Postigo, Chema Rodriguez, Tono Garcia; Lerma, Rober Pier (o Doukouré); Bardhi, Jason, Morales; Enes Unal.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
SEGNA GOL OSPITE (1.44, Goldbet, Betfair e Bet365)
X2 (1.90, Goldbet, Betfair e Bet365)