Serie A: Torino-Cagliari (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Torino-Cagliari è il posticipo della domenica sera: la squadra allenata da Mihajlovic è favorita nei pronostici secondo le quote dei bookmaker ma ultimamente non se la passa benissimo. Ecco approfondimenti e probabili formazioni.

TORINO – CAGLIARI | domenica ore 20:45

Il Torino ha ottenuto solo due punti nelle ultime cinque giornate, nove in meno di quelli raccolti nelle prime cinque, e non è riuscito a segnare nelle due partite più recenti contro Roma e Fiorentina. Come già accaduto l’anno scorso, sta pesando in maniera decisiva per l’economia dell’attacco l’assenza per infortunio di Belotti, che è stato convocato per questa partita ma difficilmente potrà giocarla. Per Mihajlovic è una partita assolutamente da vincere: la dirigenza si è fatta sentire dopo la sconfitta contro la Fiorentina, la squadra sembra avere perso quel carattere che dovrebbe essere il tratto distintivo del Torino e la zona Europa League continuando così rischia di allontanarsi troppo.

Il rischio di un esonero non è del tutto remoto, dall’altra parte ci sarà una squadra che il suo allenatore lo ha già silurato, sostituendo Rastelli con Lopez che al secondo tentativo ha centrato la sua prima vittoria, contro il Benevento nel corso del turno infrasettimanale. La vittoria è arrivata in modo clamoroso: dopo essere passata in vantaggio nel primo tempo e avere fallito un calcio di rigore, il Cagliari si è fatto raggiungere nel quarto dei cinque minuti di recupero su calcio di rigore dal Benevento, ma poi non si è arreso e pochi secondi dopo è riuscito a segnare con Pavoletti il gol del definitivo due a uno. Una vittoria che ha rialzato un po’ il morale ma pur sempre arrivata contro la squadra ultima in classifica a quota zero punti, e dopo una serie preoccupante di cinque sconfitte consecutive.

Il Torino oltre a Belotti dovrà fare a meno anche di Obi, Lyanco e Ansaldi fermi per infortunio, mentre Barreca e Rincon sono squalificati. Le scelte sono quasi obbligati in difesa e a centrocampo, mentre in attacco ci sono parecchi ballottaggi: Niang continua a deludere ma è stata una personale scommessa di Mihajlovic che continuerà a dargli fiducia, così come in attacco il volenteroso ma finora inconcludente Sadiq è favorito su Berenguer e Boyé, che dopo l’ottimo avvio dello scorso campionato in cui aveva fatto vedere grandi numeri non è riuscito più a ripetersi.

Il Cagliari con Lopez ha optato per uno schema più difensivo, passando al 3-5-2: contro il Benevento è stato escluso Joao Pedro, che dovrebbe tornare titolare al posto di Sau. Negli ultimi anni questa squadra ha sempre giocato un calcio offensivo, vedremo se cambiare registro sarà una buona idea o se confonderà ulteriormente le idee: quello contro il Benevento non è stato un test attendibile, qualcosa in più la si potrà capire dopo questa partita in cui è comunque il Torino a partire favorito nonostante i problemi attuali: c’è da aspettarsi una reazione d’orgoglio da parte dei calciatori, e in casa comunque prima di restare a secco contro la Roma la squadra aveva segnato sette gol in tre partite.

Probabili formazioni
TORINO: Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Moretti, Molinaro; Acquah, Baselli; Iago Falque, Ljajic, Niang; Sadiq.
CAGLIARI: Rafael; Ceppitelli, Romagna, Capuano; Faragò, Cigarini, Barella, Ionita, Padoin; Joao Pedro, Pavoletti (Farias).

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.60, Bet365)
GOL (1.61, Bet365)
#