Serie A: Atalanta-Bologna, Benevento-Fiorentina, Milan-Genoa e Spal-Sassuolo (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Ore 15:00 — Milan è la più importante delle altre quattro partite di Serie A in programma domenica pomeriggio alle 15, visto che Montella rischia l’esonero: approfondimenti e pronostici anche per Atalanta-Bologna, Benevento-Fiorentina e Spal-Sassuolo.

ATALANTA – BOLOGNA | domenica ore 15:00

Atalanta e Bologna sono due squadre in salute che stanno facendo molto bene sul piano del gioco, anche se per quanto riguarda i risultati la squadra di Gasperini complice un po’ di sfortuna non sta riuscendo a ripetere il rendimento della fine dello scorso campionato. Il doppio impegno con l’Europa League, in cui l’Atalanta ha fatto sette punti in tre partite ipotecando la qualificazione ai sedicesimi di finale, sta un po’ condizionando la squadra che comunque sul piano del gioco è sempre brillante e non risente mai eccessivamente del turn over che sta mettendo in atto Gasperini.

Il Bologna, che impegni in Europa non ne ha, arriva a questa partita reduce da una serie di tre vittorie consecutive in campionato: per capire l’importanza di quanto sta facendo la squadra allenata da Donadoni basta citare la statistica che vede il Bologna non registrare quattro vittorie di fila in Serie A dalla stagione 1966/67. Vincere a Bergamo sarà però molto complicato: l’Atalanta ha perso solo una delle ultime quindici partite di campionato allo stadio “Atleti Azzurri diItalia” (nove vittorie e cinque pareggi) inoltre ha vinto cinque delle ultime sei partite contro il Bologna in Serie A, comprese tutte le ultime tre, e ha mantenuto la porta inviolata tre volte nel parziale.

L’Atalanta in questa partita dovrà però fare a meno del suo calciatore migliore, il “Papu” Gomez, ancora fermo per un problema al piede destro: Gasperini non vuole rischiarlo e sulla trequarti al suo posto giocherà uno tra Cristante e Kurtic. Turn over possibile anche per Petagna, il cui posto potrebbe essere preso da Cornelius. Il Bologna manderà in campo i suoi tre attaccanti Verdi, Palacio e Di Francesco che stanno attraversando un periodo di forma strepitoso e potrebbero alla lunga approfittare della stanchezza dell’Atalanta per segnare almeno un gol, senza dimenticare che all’occorrenza Donadoni ha a disposizione anche Destro in panchina e può optare per un 4-2-3-1 ancora più offensivo.

Probabili formazioni
ATALANTA: Berisha; Toloi, Caldara, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Spinazzola; Cristante; Cornelius, Ilicic.
BOLOGNA: Mirante; Torosidis, Gonzalez, Helander, Masina; Poli, Pulgar, Donsah; Verdi, Palacio, Di Francesco.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X + OVER 1.5 (1.48, GoldBet)
GOL (1.95, Bet365)
#

BENEVENTO – FIORENTINA | domenica ore 15:00

Il Benevento ha perso ancora una volta nello scorso turno di Serie A contro il Verona, e anche in questa occasione la fortuna non è stata dalla sua parte. L’evitabile espulsione di Antei ha messo in difficoltà la squadra che comunque in dieci contro undici a Verona non ha sfigurato e ha anzi sfiorato con Iemmello nel finale il gol del possibile uno a uno. Nel corso di queste prime otto giornate il Benevento avrebbe meritato di portare a casa qualche punto in classifica, e ha avuto pure parecchi problemi relativi agli infortuni di calciatori titolari, senza dimenticare la sospensione per doping del capitano Lucioni: chissà se tutta questa sfida verrà ripagata in futuro con qualche colpo di fortuna.

Sta di fatto che il Benevento è ancora a zero punti e solo il Venezia nella stagione 1949/50 era rimasta a secco dopo le prime otto di Serie A: non è mai successo che una squadra perdesse tutte le prime nove partite iniziali, vedremo se l’allenatore Baroni – ancora confermato dalla società, riconoscente per la storica promozione dello scorso anno – riuscirà ad evitare questo record negativo dopo quello di non avere trovato il gol in sei delle prime otto partite di Serie A.

Il Benevento riesce a costruire occasioni anche con una buona continuità, ma è poco preciso: ha la peggior percentuale realizzativa dei maggiori cinque campionati europei (2.4%), solo due degli ottantacinque tiri (esclusi quelli respinti) tentati dai giallorossi sono finiti in fondo alla rete. La Fiorentina proverà ad approffittare delle attuali difficoltà del Benevento per centrare la seconda vittoria consecutiva e riportarsi in posizioni di classifica più consone alle aspettative dei tifosi. In trasferta però il rendimento della squadra di Pioli non è stato eccezionale, tre sconfitte su quattro partite con l’eccezione della larga vittoria a Verona. La Fiorentina sta migliorando in fase offensiva di partita in partita grazie all’ottimo periodo di forma di Thereau e Chiesa ma la fase di non possesso palla lascia a desiderare e contro l’Udinese ha spesso rischiato di subire il gol del pareggio.

C’è da aspettarsi un Benevento molto determinato ad evitare l’ennesima brutta figura, la Fiorentina ha tutto da perdere e dovrà restare concentrata per tutti i novanta minuti per portare a casa una vittoria comunque probabile.

Probabili formazioni
BENEVENTO: Brignoli; Gyamfi, Venuti, Djimsiti, Letizia; Cataldi, Chisbah, Memushaj; Ciciretti, Iemmello, Lombardi.
FIORENTINA: Sportiello; Laurini, Pezzella, Astori, Biraghi; Badelj, Veretout, Benassi; Thereau, Simeone, Chiesa.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 + OVER 1.5 (1.39, GoldBet)
GOL (1.75, Bet365)
MILAN – GENOA | domenica ore 15:00

Partita rischiosa per il Milan in casa contro il Genoa: una mancata vittoria potrebbe costare l’esonero a Montella dopo i recenti risultati negativi, e la classifica degli avversari è forse bugiarda rispetto a quanto fatto vedere in campo dalla formazione allenata da Juric.

Il Milan arriva a questa partita reduce da tre sconfitte consecutive in campionato e dal deludente pareggio per zero a zero di giovedì in Europa League contro l’Aek Atene, in cui sono scesi in campo tra l’altro parecchi titolari. Montella continua a non trovare una formazione in grado di permettere a tutti i suoi calciatori di esprimersi al meglio, e la squadra ha mostrato fin qui poco carattere: ha finora perso tutte le quattro partite in cui è andato sotto nel punteggio in questa Serie A, altro segno di debolezza. Per vincere questa partita il Milan molto probabilmente dovrà trovare per primo il gol, un eventuale vantaggio del Genoa sarebbe difficile da ribaltare per una squadra senza sicurezze che potrebbe essere bersaglio dei fischi e delle critiche dei tifosi di San Siro, che quest’estate dopo la campagna acquisti faraonica sognavano ben altro rendimento da parte della loro squadra.

I precedenti lasciano però ben sperare il Milan, visto che il Genoa ha vinto solo uno degli ultimi 26 precedenti a San Siro in Serie A contro il Milan (19 sconfitte e 6 pareggi), inoltre prima della vittoria di Cagliari la squadra di Juric veniva da una striscia di otto partite totali (2 pareggi e 6 sconfitte) e di otto trasferte (un pareggio e sette sconfitte) senza successi in Serie A.

Il Milan nonostante gli attuali problemi parte leggermente favorito, in una partita in cui sarà difficile assistere ad un altro zero a zero dopo quello con l’Aek Atene: Montella in caso di partita ferma sul risultato di parità dovrà provare il tutto per tutto e sbilanciare la squadra, una mancata vittoria potrebbe costare l’esonero, inoltre Milan e Genoa hanno subito ben nove gol nei secondi tempi di questo campionato (solo il Sassuolo con undici ha fatto peggio) motivo per cui l’over 1.5 secondo tempo è un pronostico comunque da provare soprattutto per chi non si fida di questo Milan in difficoltà.

Probabili formazioni
MILAN: Donnarumma; Zapata, Bonucci, Romagnoli; Borini, Bonaventura, Biglia, Kessié, Rodriguez; Suso, Kalinic.
GENOA: Perin; Izzo, Rossettini, Zukanovic; Rosi, Rigoni, Miguel Veloso, Bertolacci, Laxalt; Taarabt, Galabinov.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X + OVER 1.5 (1.35, GoldBet)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (1.87, GoldBet)
SPAL – SASSUOLO | domenica ore 15:00

Spal-Sassuolo al momento è una sfida diretta in zona retrocessione: se nelle previsioni di inizio stagione ci si poteva aspettare una Spal in questa posizione dopo otto giornate, diverso è il discorso del Sassuolo che fino all’anno scorso giocava in Europa League. L’addio dell’allenatore Di Francesco e di due calciatori come Pellegrini e Defrel ha indebolito più del dovuto la squadra. Bucchi non è riuscito a imporre un preciso progetto tattico, ha provato senza successo il passaggio al 3-5-2 salvo poi tornare al 4-3-3 che meglio si presta alle caratteristiche dei calciatori a sua disposizione. Il Sassuolo ha una squadra che meriterebbe ben altra posizione di classifica, ma quando le stagioni nascono storte è poi difficile addirizzarle, e lo stesso è successo l’anno passato con un alto numero di infortuni che hanno penalizzato il rendimento della squadra.

Il Sassuolo ha perso tre delle prime quattro trasferte in campionato, subendo ben 11 gol nel parziale: la difesa prende gol con troppa facilità mentre l’attacco sta faticando come mai negli anni passati, ha la seconda peggiore percentuale realizzativa (5%) dopo il Benevento. Il risultato è che in caso di mancata vittoria il Sassuolo registrerebbe il suo peggiore risultato nelle prime nove giornate di Serie A: sei punti nel primo anno (2013/14) nel massimo campionato.

La Spal proverà ad approfittare del periodo negativo del Sassuolo per tornare a fare punti: quattro dei cinque punti in campionato sono arrivati al “Mazza”, dove però ha sempre subito almeno un gol. Il rientro nella formazione titolare di Borriello dovrebbe essere d’aiuto per fare almeno un gol a una squadra come il Sassuolo al momento in grande difficoltà in fase difensiva.

Probabili formazioni
SPAL: Gomis; Oikonomou, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora, F. Costa; Antenucci, Borriello.
SASSUOLO: Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Politano, Falcinelli, Berardi.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.80, Bet365)