Champions League: Real Madrid-Tottenham e Apoel Nicosia-Borussia Dortmund (gruppo H)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Real Madrid-Tottenham è la partita del gruppo H che mette in palio il primo posto, nell’altra sfida del girone il Borussia Dortmund è favorito nei pronostici sull’Apoel Nicosia e prova a rientrare in corsa per la qualificazione: approfondimenti e probabili formazioni.

REAL MADRID – TOTTENHAM | martedì ore 20:45

La sofferta ma meritata vittoria per 2-1 ottenuta sabato scorso in campionato a Getafe ha permesso al Real Madrid di superare in classifica il Siviglia e l’Atletico Madrid, e soprattutto di recuperare due punti sul Barcellona, che invece ha pareggiato a Madrid proprio contro l’Atletico. Al momento i punti di svantaggio dalla testa della classifica sono soltanto cinque, dopo otto giornate in cui al Real Madrid e al suo allenatore Zinedine Zidane non è andato proprio tutto per il verso giusto. Ed è una buona notizia, tutto sommato: se un periodo piuttosto negativo – tra condizioni fisiche imperfette, squalifiche e infortuni vari – non ha causato ritardi in classifica maggiori di quello attuale, c’è da essere ottimisti e ragionevolmente fiduciosi per il resto della stagione.

A Getafe, in vista della partita di Champions League contro il Tottenham, Zidane ha praticato un moderato turnover, limitato dalle circostanze, dato che attualmente sono già indisponibili per infortunio Daniel Carvajal, Mateo Kovacic e soprattutto Gareth Bale. Ciononostante la partita di Getafe è stata vinta senza Casemiro e senza necessità di schierare Luka Modric, rimasto tutto il tempo in panchina, e con Isco in campo soltanto per gli ultimi venti minuti. La partita l’hanno vinta Benzema e Ronaldo, apparsi finalmente in buona forma anche in campionato: il francese ha segnato il primo gol nel primo tempo, sfondando da solo quasi tutta la difesa avversaria con una meritevole azione individuale. Ronaldo ha sbagliato un paio di gol – anche uno clamoroso – ma a cinque minuti dalla fine, pescato in area da un gran passaggio di Isco, non ha sbagliato il tiro decisivo.

Per la partita di Champions dovrebbe tornare titolare in porta Keylor Navas, che a Getafe aveva lasciato il posto a Casilla a causa di un lieve infortunio muscolare al vasto mediale e all’adduttore della gamba destra, subìto nelle recenti partite di qualificazione durante quella del Costa Rica contro l’Honduras. Avendo lasciato Marco Asensio in campo per tutta la partita a Getafe, l’ipotesi più verosimile è che contro il Tottenham Zidane scelga di affidarsi a Isco sulla trequarti, sperando che la sua presenza possa confermarsi utile ai due attaccanti titolari Ronaldo e Benzema come lo è stata negli ultimi minuti contro il Getafe.

Il Tottenham potrà giocare questa partita contro il Real Madrid con una relativa tranquillità dato che grazie ai sei punti che ha attualmente in classifica anche in caso di sconfitta sarebbe comunque in una posizione di vantaggio per la qualificazione agli ottavi di finale. C’è la possibilità di giocarsi nei prossimi due scontri diretti il primo posto con il Real Madrid, ma visto il rendimento deludente dell’anno passato in Champions League anche il solo passaggio agli ottavi di finale sarebbe motivo di soddisfazione per l’allenatore Pochettino.

Sabato pomeriggio il Tottenham ha battuto uno a zero il Bournemouth in Premier League aumentando a cinque la serie di vittorie consecutive in tutte le competizioni. La squadra allenata da Pochettino non è stata però brillante, come spesso le è accaduto in casa in questo avvio di stagione. I migliori risultati stanno arrivando in trasferta dove ha sempre vinto nelle cinque partite fin qui giocate tra campionato e Champions League. Un motivo plausibile può essere di natura tattica, visto che fuori casa il Tottenham ha più spazi a disposizione e così Eriksen, Alli e Kane in campo aperto possono fare valere maggiormente le loro qualità. Qualcosa del genere potrebbe capitare anche contro il Real Madrid, squadra che gioca sempre un calcio molto offensivo e che concede parecchio alle avversarie, è capitato anche nell’ultima partita al “Santiago Bernabeu” contro l’Espanyol che non è stato capace di trasformare in gol le parecchie occasioni avute. La sensazione è che il Tottenham possa segnare uno o più gol al Real Madrid, ma il problema è che la fase di non possesso palla contro il Bournemouth ha lasciato a desiderare e spesso i difensori commettono gravi errori di distrazione: Benzema e Cristiano Ronaldo non perdonano, soprattutto in Champions League.

Probabili formazioni
REAL MADRID: Keylor Navas; Nacho, Varane, Ramos, Marcelo; Modrić, Casemiro, Kroos, Isco; Benzema, Ronaldo.
TOTTENHAM: Lloris; Alderweireld, Sánchez, Vertonghen; Aurier, Winks, Dier, Trippier; Eriksen, Son; Kane.

PROBABILE RISULTATO: 3-2
1X + GOL (1.80, Eurobet)
1X + OVER 2.5 (1.57, GoldBet)
OVER 3.5 (2.05, Eurobet)
#

APOEL NICOSIA – BORUSSIA DORTMUND | martedì ore 20:45

Il Borussia Dortmund arriva a questa trasferta di Champions League con qualche certezza in meno, dopo la prima sconfitta subita in Bundesliga sabato scorso in casa contro il Lipsia con il risultato di 3-2: erano 41 i turni di imbattibilità in campionato dei gialloneri al Westfalenstadion. I punti di vantaggio sul Bayern Monaco dopo questa sconfitta sono scesi da cinque a due e il primo posto è adesso a rischio. Nonostante la sconfitta di sabato, il Borussia Dortmund può essere soddisfatto dell’avvio di Bundesliga, ma non può esserlo per il rendimento in Champions League dove dopo due giornate è fermo a zero punti e a serio rischio eliminazione. Per tornare in corsa per il secondo posto sarà fondamentale fare sei punti nelle due partite consecutive contro l’Apoel Nicosia, ma soprattutto in questa trasferta vincere potrebbe essere più complicato di quello che lasciano pensare le quote dei bookmaker.

L’allenatore Bosz continua ad avere problemi di formazione in modo particolare sulle fasce di difesa visto che mancheranno ancora i quattro terzini Piszczek, Durm, Raphaël Guerreiro e Schmelzer: la fase di non possesso palla anche a causa dell’assenza di tutti questi titolari non è mai stata del tutto convincente, anche a inizio stagione quando la squadra era riuscita in Bundesliga a mantenere la porta inviolata per cinque partite di fila. Il Borussia Dortmund gioca con la linea di difesa altissima e lascia tantissimi spazi alle ripartenze avversarie: anche quando ha il dominio del gioco per quasi tutta la durata della partita, il Borussia Dortmund concede quelle due o tre nitide occasioni agli avversari. Una tattica di questo tipo alla lunga funziona contro le squadre di basso livello tecnico, e così è stato finora, ma è troppo rischiosa quando si affrontano squadre di alto livello e non è forse un caso se finora il Borussia Dortmund ha sempre perso le partite sulla carta più difficili, contro Bayern Monaco, Tottenham, Real Madrid e Lipsia.

In questo caso il Borussia Dortmund si troverà di fronte una squadra che non ha certo dei fenomeni in attacco, e sarà un vantaggio per l’allenatore Bosz. Il punto di forza dell’Apoel Nicosia è la difesa, ma alla lunga di fronte al senso del gol di Aubameyang e alle giocate di Yarmolenko e Pulišić qualcosa la formazione allenata da Georgios Donis sarà costretta a concederla.

Le probabili formazioni:
APOEL NICOSIA: Waterman; Vouros, Jesús Rueda, Carlão, Lago; Zahid, Vinicius, Nuno Morais, Aloneftis; Sallai; De Camargo.
BORUSSIA DORTMUND: Bürki; Zagadou, Bartra, Papastathopoulos, Toljan; Castro, Nuri Şahin; Yarmolenko, Kagawa, Pulišić; Aubameyang.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.19, Eurobet)
MULTIGOL OSPITE 2-4 (1.48, Eurobet)