Formula 1: Gran Premio del Giappone (partenza ore 07:00)

I pronostici sul Gran Premio del Giappone di Formula 1
I pronostici sul Gran Premio del Giappone di Formula 1

C’è di nuovo Lewis Hamilton in pole position e c’è Sebastian Vettel in seconda posizione, nel Gran Premio del Giappone, quintultima gara del campionato mondiale di Formula 1. I loro compagni di squadra partiranno più indietro, a causa di una penalizzazione (Bottas 6°, Raikkonen 10°). In assetto da gara la Ferrari è sembrata la macchina più veloce durante le prove libere, ma superare Hamilton non sarà semplice. In ogni caso Vettel ha 34 punti in meno, nella classifica generale, e meno da perdere.

Come sono andate le qualifiche

Dopo un paio di Gran Premi in cui la Mercedes non era sembrata la macchina più veloce in pista – circostanza alquanto rara – Lewis Hamilton ha ottenuto la pole position in modo piuttosto agevole nel Gran Premio del Giappone di Formula 1. Il suo tempo è stato migliore di oltre tre decimi di secondo rispetto a quello del suo compagno di squadra Valtteri Bottas, il quale – pur avendo fatto il secondo miglior tempo – partirà dalla sesta posizione a causa di una penalità (un arretramento di cinque posizioni) ricevuta dalla Mercedes per la sostituzione del cambio sulla macchina di Bottas. Per questa ragione a partire dalla prima fila di fianco a Hamilton ci sarà la Ferrari di Sebastian Vettel, autore del terzo miglior tempo con un distacco di circa mezzo secondo rispetto al tempo della pole position.

L’altra Ferrari, quella guidata da Kimi Raikkonen, è stata retrocessa di cinque posizioni in griglia – come la Mercedes di Bottas – a causa della sostituzione del cambio che si è resa necessaria come parte delle riparazioni seguite a un incidente di Raikkonen nella terza e ultima sessione di prove libere, sabato mattina. Il tempo di Raikkonen nelle qualifiche non era granché buono già di suo – sesto tempo – e perciò il pilota finlandese partirà dalla decima posizioni in griglia (beneficia a sua volta di una penalità data alla McLaren di Fernando Alonso).

Le Red Bull – che in molti si aspettavano potessero confermare l’evoluzione positiva delle gare più recenti – partiranno dalla terza posizione con Daniel Ricciardo e dalla quarta con Max Verstappen. I loro tempi non sono però mai stati al livello di quelli di Hamilton e di Vettel (e nemmeno di quelli di Bottas), e già la seconda fila sembrava un obiettivo fuori portata, facilitato dalle penalità ricevute dagli avversari.

La griglia di partenza

pos pilota squadra/motore tempo ritardo
1 Lewis Hamilton Mercedes 1m27.319s
2 Sebastian Vettel Ferrari 1m27.791s 0.472s
3 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m28.306s 0.987s
4 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m28.332s 1.013s
5 Esteban Ocon Force India/Mercedes 1m29.111s 1.792s
6 Valtteri Bottas Mercedes 1m27.651s 0.332s
7 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m29.260s 1.941s
8 Felipe Massa Williams/Mercedes 1m29.480s 2.161s
9 Stoffel Vandoorne McLaren/Honda 1m29.778s 2.459s
10 Kimi Raikkonen Ferrari 1m28.498s 1.179s
11 Nico Hulkenberg Renault 1m29.879s 2.560s
12 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 1m29.972s 2.653s
13 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1m30.849s 3.530s
14 Pierre Gasly Toro Rosso/Renault 1m31.317s 3.998s
15 Lance Stroll Williams/Mercedes 1m31.409s 4.090s
16 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m31.597s 4.278s
17 Pascal Wehrlein Sauber/Ferrari 1m31.885s 4.566s
18 Jolyon Palmer Renault 1m30.022s 2.703s
19 Carlos Sainz Toro Rosso/Renault 1m30.413s 3.094s
20 Fernando Alonso McLaren/Honda 1m30.687s 3.368s

I pronostici

Ci sono bassissime probabilità di pioggia, intorno al 10 per cento, per la gara. La pioggia aveva invece pesantemente condizionato la seconda sessione di prove libere, impedendo ai piloti di compiere più di pochi giri. Inoltre le qualifiche si sono svolte con temperature probabilmente inferiori rispetto a quelle previste per la gara: questo fattore ambientale, secondo gli addetti, potrebbe favorire la Ferrari, che in assetto da gara era la macchina più veloce durante le sessioni di prove libere che si sono svolte senza pioggia.

Non è però così scontato che la Mercedes possa avere dei problemi nella gestione delle gomme con temperature della pista più alte, e di conseguenza non è affatto scontato che Vettel possa finire la gara davanti a Hamilton. È vero che non ha molto da perdere – ha 34 punti da recuperare su Hamilton, in cinque gare – ma le caratteristiche della pista restano congeniali alla Mercedes più di quanto non lo siano per la Ferrari. Lo dimostra il buon lavoro fatto dal secondo pilota, Bottas, e quello meno buono concluso finora da Raikkonen, che molto difficilmente – partendo dalla decima posizione – riuscirà a recuperare abbastanza tempo da ottenere un piazzamento sul podio.

PIAZZATO SUL PODIO: VERSTAPPEN NO (1.61, Bet365)
VERSTAPPEN 2°

VINCENTE GRUPPO 2: Bottas, Raikkonen, Perez, Alonso
BOTTAS (1.70, Eurobet)
BOTTAS 4°, Raikkonen 5°, Perez 7°, Alonso 11°

TESTA A TESTA
MASSA-STROLL 1 (1.25) MASSA 10° / STROLL N.C.
PEREZ-OCON 2 (1.75) OCON 6° / PEREZ 7°
VERSTAPPEN-RICCIARDO 2 (1.75) VERSTAPPEN 2° / RICCIARDO 3°
Quota totale: 3.83, Eurobet

GIRO PIÙ VELOCE: VETTEL (4.33, Bet365)
GIRO PIÙ VELOCE: Valtteri Bottas

 

 

Aggiornamento domenica 8 ottobre, ore 11:00

La classifica finale del Gran Premio, per semplificare la verifica dei pronostici corretti da parte dei lettori e, soprattutto, per tenere un archivio da consultare nei weekend di gara.

GIRO PIÙ VELOCE: Valtteri Bottas (Mercedes)
Pos pilota squadra squadra tempo/distacco
1 Lewis Hamilton Mercedes AMG Petronas F1 Team Mercedes 1h27m31.194s
2 Max Verstappen Red Bull Racing Red Bull/Renault 1.211s
3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing Red Bull/Renault 9.679s
4 Valtteri Bottas Mercedes AMG Petronas F1 Team Mercedes 10.580s
5 Kimi Raikkonen Scuderia Ferrari Ferrari 32.622s
6 Esteban Ocon Sahara Force India F1 Team Force India/Mercedes 1m07.788s
7 Sergio Perez Sahara Force India F1 Team Force India/Mercedes 1m11.424s
8 Kevin Magnussen Haas F1 Team Haas/Ferrari 1m28.953s
9 Romain Grosjean Haas F1 Team Haas/Ferrari 1m29.883s
10 Felipe Massa Williams Martini Racing Williams/Mercedes 1 giro
11 Fernando Alonso McLaren Honda McLaren/Honda 1 giro
12 Jolyon Palmer Renault Sport F1 Team Renault 1 giro
13 Pierre Gasly Scuderia Toro Rosso Toro Rosso/Renault 1 giro
14 Stoffel Vandoorne McLaren Honda McLaren/Honda 1 giro
15 Pascal Wehrlein Sauber F1 Team Sauber/Ferrari 2 giri
Lance Stroll * Williams Martini Racing Williams/Mercedes guasto alla ruota
Nico Hulkenberg * Renault Sport F1 Team Renault ritiro
Marcus Ericsson * Sauber F1 Team Sauber/Ferrari fuori pista
Sebastian Vettel * Scuderia Ferrari Ferrari guasto al motore
Carlos Sainz * Scuderia Toro Rosso Toro Rosso/Renault fuori pista

* non classificati
(i piloti “non classificati” sono soltanto quelli che non completano almeno il 90% dei giri previsti)