Qualificazioni Mondiali 2018: Croazia-Finlandia, Kosovo-Ucraina e Turchia-Islanda (venerdì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Il gruppo I della zona europea è molto avvincente: quattro squadre sono ancora in corsa per la qualificazione diretta. Ecco analisi, probabili formazioni e pronostici riguardanti tutte e tre le partite in programma venerdì in questo girone.

CROAZIA – FINLANDIA | venerdì ore 20:45

Sulla strada verso i prossimi Mondiali, il gruppo I della zona europea è uno dei più avvincenti: quattro nazionali sono ancora in corsa per la qualificazione diretta alla fase finale. Croazia e Islanda hanno sedici punti, appena due in più rispetto a Turchia e Ucraina: ecco perché questa nona giornata si preannuncia importantissima.

La selezione croata ha l’opportunità di disputare un match interno abbastanza agevole contro la Finlandia, che ha vinto le ultime due partite disputate, ma aveva ottenuto un solo successo nei diciannove incontri immediatamente precedenti – amichevoli comprese – e dovrà attendere le qualificazioni a Euro 2020 per provare a rilanciarsi davvero. I padroni di casa devono fare a mano dell’infortunato Nikola Kalinic, ma hanno tante altre opzioni di alto livello in fase offensiva: il commissario tecnico Ante Cacic può contare su calciatori importanti come Mario Mandzukic, Ivan Perisic, Luka Modric, Ivan Rakitic e Marcelo Brozovic. La Croazia dovrebbe ottenere una vittoria, mettere in difficoltà i propri avversari sin dai primi minuti e segnare almeno un paio di gol.

Probabili formazioni:
CROAZIA: Subasic, Vrsaljko, Vida, Mitrovic, Pivaric, Rakitic, Modric, Brozovic, Kramaric, Perisic, Mandzukic.
FINLANDIA: Hradecky, Arajuuri, Moisander, Ojala, Pirinen, Kamara, Lam, Hetemaj, Hamalainen, Tuominen, Pukki.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1/1 PARZIALE/FINALE (1.48, Eurobet)
OVER 1.5 SQUADRA DI CASA (1.28, Bet365)
KOSOVO – UCRAINA | venerdì ore 20:45

Dopo aver deluso moltissimo a Euro 2016, competizione in cui è uscita di scena già al termine della fase a gironi e ha addirittura incassato tre sconfitte in altrettante partite, l’Ucraina, si è recentemente rilanciata: lo ha fatto soprattutto grazie al lavoro svolto dal commissario tecnico Andriy Shevchenko e dal suo vice Mauro Tassotti, che ambiscono in modo legittimo a condurre questa selezione verso la fase finale dei Mondiali di Russia 2018.

La nazionale di calcio del Kosovo, invece, è affiliata alla UEFA e alla FIFA soltanto dal mese di maggio del 2016, perciò ha pochissima esperienza e dovrà inevitabilmente attendere un po’ per diventare più competitiva. La motivatissima Ucraina è attesa da un impegno non troppo complicato e ha elevate possibilità di centrare un successo convincente. C’è grande attesa per la prestazione di Andriy Yarmolenko, che si è recentemente trasferito dalla Dinamo Kiev al Borussia Dortmund e sta attraversando un ottimo periodo di forma.

Probabili formazioni:
KOSOVO: Ujkani, Vojvoda, Kastrati, Rrahmani, Paqarada, Rashica, Kriezyiu, Celina, Halimi, Muriqi, Nuhiu.
UCRAINA: Pyatov, Sobol, Ordets, Khacheridi, Matviyenko, Rotan, Stepanenko, Sydorchuk, Yarmolenko, Kravets, Konoplyanka.

PROBABILE RISULTATO: 0-3
2/2 PARZIALE/FINALE (1.50, Paddy Power)
YARMOLENKO PRIMO MARCATORE (3.75, Bet365)
TURCHIA – ISLANDA | venerdì ore 20:45

Se perdesse questo delicato scontro diretto, la Turchia non potrebbe più sperare nella qualificazione diretta ai prossimi Mondiali. Sarebbe addirittura tagliata fuori anche dalla corsa ai playoff, se contemporaneamente la Croazia sconfiggesse la Finlandia. La nazionale allenata da Mircea Lucescu – tecnico che, da alcuni mesi, ha preso il posto di Fatih Terim, licenziato per aver partecipato a una rissa – si appresta dunque a disputare una partita importantissima: cercherà di sfruttare il caloroso ambiente dell’Eskisehir Yeni Stadyumu e di creare problemi all’Islanda, che in queste qualificazioni ha già compiuto due passi falsi in trasferta, perdendo contro la Croazia e la Finlandia.

Lucescu ha grande esperienza: nonostante non sia più giovanissimo, i suoi metodi di lavoro – già messi in mostra con ottimi risultati per molti anni alla guida del Shakhtar Donetsk – sono ancora decisamente attuali. Il tecnico rumeno potrebbe condurre la Turchia verso un risultato positivo contro una nazionale, quella islandese, che sembra avere lo smalto degli scorsi Europei.

Probabili formazioni:
TURCHIA: Babacan, Ayhan, Soyuncu, Aziz, Erkin, Topal, Sahin, Ozyakup, Turan, Tosun, Yılmaz.
ISLANDA: Halldorsson, Saevarsson, Arnason, R. Sigurdsson, Skulason, Gudmundsson, Gunnarsson, Bjarnason, Bodvarsson, Sigurdarson, Finnbogason.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X (1.22, Eurobet)