Serie A: Milan-Roma e Atalanta-Juventus (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Le ultime due partite della domenica di Serie A si giocano alle 18 e alle 20.45: prima c’è Sassuolo-Bologna, poi Fiorentina-Atalanta. Ecco approfondimenti, pronostici e le ultime notizie sulle formazioni.

MILAN – ROMA | domenica ore 18:00

Milan e Roma sono state tutte e due impegnate in settimana, e non dovrebbe esserci una squadra particolarmente più stanca dell’altra. La Roma in Champions League ha fatto mercoledì una trasferta molto lunga a Baku (più di sei ore di volo) e ha vinto 2-1 contro il Qarabag senza convincere più di tanto. Il Milan in Europa League ha giocato in casa, ma lo ha fatto un giorno dopo rispetto alla Roma (giovedì sera) contro il Rijeka: ha vinto 3-2, ma lo ha fatto solo all’ultimo minuto dopo essersi fatta rimontare due gol in pochi minuti, confermando una fragilità difensiva inaspettata visti i rinforzi arrivati in estate.

I due allenatori Montella e Di Francesco hanno ricevuto nel corso di questo primo mese di campionato parecchie critiche, più che i risultati è stato a tratti il gioco a non essere convincente. Il Milan è passato dopo la sconfitta pesante contro la Lazio al 3-5-2, eppure la difesa continua a concedere troppo e la manovra offensiva vive più che altro delle giocate dei singoli. La superiorità tattica della Sampdoria nell’ultima partita di campionato è stata imbarazzante.

Di Francesco è forse più avanti con il lavoro rispetto a Montella: i suoi calciatori iniziano ad abituarsi di più al 4-3-3, proposto comunque in una versione meno dogmatica delle prime partite, ma i risultati migliori sono arrivati finora contro le squadre attualmente più in difficoltà in Serie A, e cioè Verona, Benevento e Udinese. Questa partita contro il Milan servirà a capire il reale processo di crescita della Roma, che però dovrà fare a meno di un calciatore molto importante nell’economia della manovra offensiva come Perotti: gli esterni saranno Florenzi ed El Shaarawy, due calciatori comunque in ottima forma.

Uno dei punti di forza della Roma attuale, oltre a Dzeko che continua a essere un punto di riferimento nella fase di costruzione del gioco e sta andando in gol con grande efficacia (sei gol nelle ultime quattro partite di Serie A, nell’ultima sfida contro il Milan in campionato a San Siro, a maggio, ha realizzato due gol e un assist) è il terzino sinistro Kolarov, fin qui il migliore acquisto estivo portato a termine dal direttore sportivo Monchi. Il Milan proprio sulla fascia dove agirà Kolarov ha dei problemi, perché in assenza di Conti e Calabria c’è Abate che sta giocando male, tanto che Montella sta pensando di sostituirlo con Borini. Schierare Borini però sbilancerebbe troppo la squadra: in ogni caso Kolarov potrebbe avere via libera su quella fascia.

Dzeko inoltre è pronto ad approfittare delle attuali incertezze di Bonucci e Romagnoli, che hanno fatto gravi errori anche contro il Rijeka e potrebbero accusare un po’ di nervosismo in modo particolare se le cose dovessero mettersi male.

La Roma parte leggermente favorita per tutti questi motivi, tra l’altro i giallorossi possono allungare il proprio record di vittorie esterne in Serie A (nove), in cui hanno segnato in media 3.2 gol a partita. Sarà comunque molto complicato, il Milan resta una squadra molto più forte di quella battuta l’anno passato e ha vinto le prime tre partite di Serie A giocate in casa, segnando sempre esattamente due gol.

Vista la qualità degli attaccanti delle due squadre, e l’abilità che ha il Milan nel trasformare in rete i calci piazzati, conviene mettere da parte i pronostici sui segni “1X2” e puntare sui gol che dovrebbero arrivare puntuali sia dall’una che dall’altra parte.

Probabili formazioni
MILAN: Donnarumma, Musacchio, Bonucci, Romagnoli, Abate, Kessié, Biglia, Bonaventura, Rodriguez, Silva, Kalinic.
ROMA: Alisson, Bruno Peres, Manolas, Fazio, Kolarov, Nainggolan, De Rossi, Strootman, Florenzi, Dzeko, El Sharaawy.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.50, GoldBet)
#

ATALANTA – JUVENTUS | domenica ore 20:45

La Juventus sei volte di fila campione d’Italia continua imperterrita a migliorarsi e a non essere sazia di vittorie anche in Serie A dove ha sempre vinto nelle sei giornate giocate finora. Nell’ultimo turno in particolare, seppure favorita dall’espulsione di Baselli già nel primo tempo, ha giocato una gran partita contro il Torino, vincendo quattro a zero.

La squadra allenata da Allegri sarà però ora chiamata a una trasferta molto difficile, perché l’Atalanta si sta confermando su dei livelli molto vicini a quelli che l’anno scorso le hanno permesso di finire il campionato in quarta posizione. Gasperini pur perdendo due calciatori importanti nei successi dello scorso anno come Conti e Kessié è riuscito a inserire alla perfezione i nuovi arrivati negli schemi di gioco, la sua squadra difende molto bene, fa pressing a tutto campo ed è organizzata anche in fase di manovra. Le statistiche sono dalla parte dell’Atalanta, che anzi finora ha raccolto forse meno punti di quelli che avrebbe meritato. Ha subito ben quattro gol con tiri da fuori area, e solo Napoli, Milan e la stessa Juventus ne hanno finora subiti meno. Berisha è stato spesso trafitto per grandi giocate dei calciatori avversari, mentre l’Atalanta non sempre è stata cinica sotto gol e dovrà migliorare sotto questo aspetto, nell’ultimo turno il “Papu” Gomez ha pure sbagliato un calcio di rigore.

L’Atalanta ha dimostrato in queste prime giornate di essere molto pericolosa sulle palle inattive: Gomez e Ilicic riescono a fare cross sempre tesi e precisi, e i difensori Palomino, Caldara e Masiello sono molto abili nel gioco aereo, così come l’attaccante centrale a seconda di chi gioca tra Petagna e Cornelius.

La Juventus dovrà fare molta attenzione e dovrà interpretare subito bene la partita giocando su ritmi molto alti: l’Atalanta in casa ha raccolto un solo punto nelle ultime dieci partite contro la Juventus, ma lo ha fatto proprio nella sfida casalinga più recente. Allegri ha qualche assenza di troppo (Pjanic, Howedes, Marchisio, De Sciglio e Pjaca sono indisponibili) e la coppia centrale di centrocampo formata da Bentancur e Matuidi potrebbe soffrire in fase di manovra il pressing avversario. Tra difensori centrali e centrocampisti centrali mancano calciatori in grado di verticalizzare con efficacia sotto pressione, e se l’Atalanta giocherà su ritmi alti come sa fare di solito potrebbe limitare lo sviluppo delle azioni avversarie.

Il dubbio principale riguarda la condizione fisica dell’Atalanta, che complice l’Europa League ha giocato nell’ultimo mese più partite di quante è abituata a giocare: la maggiore esperienza della Juventus a tal proposito potrebbe essere decisiva, ma vincere a Bergamo non sarà una passeggiata e non è detto che ci riesca: meglio optare forse per il “gol” sempre ripetutosi nelle ultime quattro partite dell’Atalanta.

Probabili formazioni
ATALANTA: Berisha, Palomino, Caldara, Masiello, Castagne, Freuler, Cristante, Spinazzola, Ilicic, Gomez, Cornelius.
JUVENTUS: Buffon, Lichtsteiner, Benatia (Rugani), Chiellini, Alex Sandro, Bentancur, Matuidi, Bernardeschi (Cuadrado), Dybala, Mandzukic, Higuain.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.95, Bet365)