Liga: Siviglia-Malaga, Levante-Alavés, Leganés-Atletico Madrid (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

L’Atletico Madrid torna in campo sabato sera, in trasferta contro il Leganés, dopo la brutta sconfitta subita in Champions League contro il Chelsea: le news, i pronostici e le probabili formazioni, anche riguardo le due partite di Liga spagnola precedenti a questa.

SIVIGLIA-MALAGA | sabato ore 16:15

L’incredibile pareggio per 3-3 raggiunto negli ultimi minuti della partita contro l’Athletic Bilbao, sabato scorso, ha permesso al Malaga di ottenere il primo risultato positivo della stagione e al suo allenatore Michel di conservare almeno per ora il suo traballante incarico. È stata una partita piuttosto surreale, che il Malaga è riuscito a pareggiare recuperando uno svantaggio di 3-1, negli ultimi dieci minuti, nonostante l’inferiorità numerica per quasi tutto il secondo tempo (era stato espulso Zdravko Kuzmanovic al 52° minuto). Forse per la prima volta in questo campionato – al netto delle gravi lacune difensive dell’Athletic Bilbao – si sono visti da parte dei giocatori un impegno e uno spirito di gruppo che avrebbero probabilmente permesso al Malaga di non perdere le prime cinque partite consecutivamente.

Il Siviglia ha giocato martedì scorso in Champions League, al Ramón Sánchez Pizjuán, e ha battuto 3-0 il Maribor con tre gol di Wissam Ben Yedder. In conferenza stampa, prima di questa partita contro il Malaga, Berizzo ha preannunciato un turno di riposo per alcuni dei giocatori che finora sono stati utilizzati di più, come per esempio N’Zonzi e Banega. In attacco potrebbe esserci spazio per Muriel, per permettere di riposare anche a Ben Yedder. Nonostante la sconfitta per 2-0 contro l’Atletico Madrid, e il sorpasso dell’Atletico in classifica, il Siviglia è comunque in terza posizione ancora davanti al Valencia, al Betis e al Real Madrid.

Il Malaga – che dovrà fare a meno di Kuzmanovic – sarà ulteriormente indebolito dall’assenza del centravanti titolare Borja Bastón, tolto dai convocati all’ultimo momento a causa di un problema fisico.

Le probabili formazioni:
SIVIGLIA: Sergio Rico; Mercado, Lenglet, Kjaer, Escudero; Pizarro, Krohn-Dehli, Vazquez; Sarabia, Navas, Muriel.
MALAGA: Roberto Jimenez; Ricca, Luis Hernandez, Baysse, Rosales; Juan Carlos Perez, Rolon, Adrian Lopez, Recio; Alejandro Mula, Diego Rolan.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1 + OVER 1,5 (1.53, Bet365)
MULTI GOL CASA 2-4 (1.55, SNAI)
MURIEL MARCATORE (2.25, Goldbet)




 

LEVANTE – ALAVÉS | sabato ore 18:30

La sconfitta del Levante per 4-0 in casa del Betis lunedì scorso è stata la prima sconfitta in sei partite per la squadra allenata da Juan Muniz, tornata in prima divisione in questa stagione. La posizione in classifica, nonostante quella sconfitta, resta di tutto rispetto – il Levante è all’ottavo posto – e per ora supera le aspettative di gran parte degli esperti di calcio spagnolo. Sabato pomeriggio, nella partita della settima giornata, il Levante affronterà l’Alavés, la squadra che l’anno scorso, da neopromossa, impressionò positivamente tutti gli osservatori e che ora attraversa un momento difficilissimo.

In seguito alla sesta sconfitta in sei partite di campionato l’Alavés ha esonerato Zubeldìa e ha affidato l’incarico di nuovo allenatore a Gianni De Biasi, ex ct della nazionale albanese e prima ancora dell’Udinese e del Torino. Uno dei primi cambiamenti tattici apportati da De Biasi, a giudicare dalle formazioni schierate nei primi allenamenti, potrebbe essere quello di riportare Alfonso Pedraza a centrocampo lasciando il ruolo di terzino ad Alexis Ruano, che però ha quasi sempre giocato da centrale.

È un momento estremamente complicato, per l’Alavés, e per quanto benefico possa essere il contributo immediato di De Biasi al miglioramento delle prestazioni della squadra, affrontare il Levante al Ciutat de València è già stato un compito difficilissimo per squadre come il Villarreal, il Valencia e la Real Sociedad, nessuna delle quali è riuscita a vincere.

Le probabili formazioni:
LEVANTE: Raul Fernandez; Pedro Lopez, Postigo, Chema Rodriguez, Toño Garcia; Rober Pier, Campaña; Bardhi, Samuel Garcia, Morales; Alegria.
ALAVÉS: Pacheco; Alexis Ruano, Ely, Maripan, Ruben Duarte; Pedrasa, Manu Garcia, Daniel Torres, Medrán, Ibai Gomez; Munir.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.80, Betfair)

 

LEGANÉS – ATLETICO MADRID | sabato ore 20:45

Dopo la pesante sconfitta per 2-1 contro il Chelsea nel nuovo stadio di Madrid (il Wanda Metropolitano), l’Atletico Madrid giocherà in trasferta contro il Leganés sabato sera, al Municipal de Butarque. Sarà una partita difficile non tanto per la qualità dell’avversario – che comunque ha cominciato molto bene la stagione – quanto per i rischi di un contraccolpo psicologico dell’Atletico in seguito alla sconfitta di Champions. È stata una partita che il Chelsea, pur trovandosi in svantaggio dal primo tempo, ha largamente dominato, meritando la vittoria (raggiunta nei minuti di recupero grazie a una formidabile azione collettiva, veloce come se la partita fosse all’inizio e non alla fine).

La notizia più incoraggiante dei giorni scorsi è che Diego Costa, da poco acquistato per 60 milioni di euro, ha cominciato ad allenarsi con i suoi compagni. Come noto, non potrà comunque giocare prima del 2018, a causa di una sanzione imposta all’Atletico Madrid dalla FIFA.

La brutta notizia è l’infortunio di Felipe Luis: il terzino sinistro brasiliano ha subìto una lesione muscolare durante la partita contro il Chelsea e starà fermo almeno una decina di giorni. Leggermente più grave è l’infortunio muscolare capitato a Lucas Hernández, che mancherà per almeno due settimane. Questo porterà Simeone a dover arrangiarsi in difesa con giocatori che di solito non ricoprono il ruolo di terzino sinistro. Ci saranno probabilmente Savic e Godin al centro, e Vrsaljko schierato come terzino, con Juanfran dalla parte opposta.

Il Leganés ha fatto dieci punti in sei partite, solo quattro punti in meno dell’Atletico Madrid. Con solo tre gol subiti è per ora la seconda miglior difesa del campionato dopo quella del Barcellona (!). La solidità difensiva fu proprio una delle principali qualità che gli permise di pareggiare 0-0 la prima partita giocata al Butarque nella scorsa stagione, proprio contro l’Atletico Madrid. In difesa mancheranno Mantovani e Munoz, e perciò Garitano schiererà molto probabilmente Mauro Dos Santos in coppia con Siovas.

Le probabili formazioni:
LEGANÉS: Cuellar; Diego Rico, Mauro Dos Santos, Siovas, Zaldua; Ruben Perez, Brasanac; Eraso, Gabriel Pires, Szymanowski; Beauvue.
ATLETICO MADRID: Oblak; Juanfran, Savic, Godin, Vrsaljko; Thomas Partey, Koke, Saul Niguez, Carrasco; Griezmann, Torres.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
1° GOL ATLETICO MADRID (1.50, Eurobet)
X/2 1° tempo/finale (4.25, SNAI)