Champions League: Psg-Bayern Monaco e Anderlecht-Celtic (gruppo B)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Psg-Bayern Monaco è la partita più bella di questo mercoledì di Champions League: ultime notizie sulle formazioni e pronostici anche per Anderlecht-Celtic.

PSG – BAYERN MONACO | mercoledì ore 20:45

Psg-Bayern Monaco è la partita più attesa di questo mercoledì di Champions League, e probabilmente sarà anche la più bella da vedere dal momento che si affrontano due delle squadre più forti d’Europa e candidate secondo i pronostici e le quote dei bookmaker per la vittoria finale.

Il Psg nonostante i tanti acquisti portati a termine negli ultimi anni non è mai andato oltre i quarti di finale di Champions League, in cui è stato sempre eliminato dal 2013 al 2016, mentre l’anno scorso è uscito già agli ottavi subendo la rimonta più clamorosa nella storia della competizione: dopo avere battuto 4-0 il Barcellona all’andata, è uscito sconfitto 6-1 al ritorno al Camp Nou. Nasser Al-Khelaïfi, presidente della squadra parigina e a capo della Qatar Sports Investments, non ha però mollato la presa e ha anzi rilanciato in questa estate, facendo due acquisti sensazionali per l’attacco: il nazionale brasiliano Neymaer e il giovane campione francese Mbappé.

L’allenatore del Psg Unay Emery ha adesso a disposizione un attacco fortissimo, ma la presenza di calciatori come Draxler, Lucas, Pastore, Di Maria, Cavani, Neymar e Mbappé impone l’adozione di uno schema molto offensivo con la presenza contemporanea di almeno tre attaccanti. Pur avendo una squadra fortissima soprattutto a livello offensivo, il Psg non è però ben bilanciato e potrebbe soffrire a livello tattico contro le altre “grandi” squadre d’Europa.

I dubbi principali riguardano il centrocampo, dove mancano alternative credibili a Thiago Motta, Rabiot e Verratti, che già da soli potrebbero non bastare nelle partite più difficili a dare equilibrio al 4-3-3. Daniele De Rossi in una recente conferenza stampa della nazionale italiana, ha parlato di Verratti dicendo che al Psg con l’arrivo di tutti questi campioni dovrà essere bravo a modificare il suo stile di gioco, badando più a correre e a migliorare in fase di interdizione, che a fare verticalizzazioni difficili, che pure sarebbero un suo punto di forza. Lo stesso Verratti proprio con l’Italia, nella partita persa contro la Spagna, ha dimostrato di non essere ancora in grado di gestire da solo le due fasi di contenimento e di attacco, né al Psg potrà pretendere l’aiuto di Thiago Motta, che in carriera non è mai stato un fulmine di guerra e ora ha pure 35 anni. Il più adatto a fare il lavoro sporto è Rabiot, ma da solo non potrebbe bastare. Per puntare seriamente alla vittoria della Champions League l’impressione è che il Psg avrebbe bisogno di almeno un altro centrampista di sostanza, visto che le cessioni di Krychowiak e Matuidi non sono state rimpiazzate. Oltre a questi problemi di natura tattica, l’allenatore Emery dovrà essere bravo a gestire i problemi di spogliatoio, che già non mancano dopo il litigio tra Cavani e Neymar per tirare un calcio di rigore contro il Lione una decina di giorni fa.

Un primo esame importante ci sarà proprio in questa partita contro il Bayern Monaco, ma una eventuale e probabile vittoria del Psg non dovrebbe entusiasmare più di tanto, perché i tedeschi non sono nel loro periodo migliore e arrivato a questa sfida con alcune assenze di rilievo e in mezzo a non poche polemiche che hanno colpito l’allenatore Ancelotti.

Il problema principale riguarda il portiere, Neuer si è di nuovo infortunato e il sostituto Ulreich non dà grandi garanzie, nel pareggio di venerdì scorso contro il Wolfsburg il gol che ha riacceso le speranze degli avversari è arrivato per un suo clamoroso errore su un calcio di punizione di Arnold. Poi ci sono le contemporanee assenze di Bernat e Alaba (quest’ultimo tornato ad allenarsi, ma Ancelotti non dovrebbe rischiarlo) che costringeranno l’allenatore italiano a schierare ancora Rafinha fuori ruolo. Da quelle parti Mbappé potrebbe avere vita facile. Per il resto il Bayern Monaco ha una squadra molto competitiva e la garanzia a livello tattico di Ancelotti, ma visti gli attuali problemi e le condizioni fisiche non eccezionali di Robben, è il Psg a partire favorito in una partita in cui i gol non dovrebbero mancare.

Probabili formazioni
PSG: Aréola, Dani Alves, Marquinhos, Thiago Silva, Kurzawa, Thiago Motta, Verratti, Rabiot, Mbappé, Cavani, Neymar.
BAYERN MONACO: Ulreich, Kimmich, Boateng, Hummels, Rafinha, Vidal, Rudy, Tolisso, Robben, James Rodriguez, Lewandowski.

PROBABILE RISULTATO: 3-2
1X + OVER 1.5 (1.44, GoldBet)
GOL (1.32, GoldBet)
OVER 2.5 (1.36, GoldBet)
OVER 3.5 CARTELLINI (1.45, Eurobet)

ANDERLECHT – CELTIC GLASGOW | mercoledì ore 20:45

Questa partita è valida per il gruppo B di Champions League, destinato a essere dominato da Bayern Monaco e Paris Saint Germain, le cui possibilità di approdare agli ottavi di finale sono elevatissime. Nella seconda giornata della fase a gironi, le altre due squadre presenti all’interno del raggruppamento si sfidano in un confronto che potrebbe fornire maggiori indicazioni sulla corsa verso il terzo posto, piazzamento utile per il ripescaggio in Europa League.

L’Anderlecht ha iniziato in modo negativo l’attuale stagione: i vertici societari hanno recentemente deciso di esonerare René Weiler e di rimpiazzarlo almeno temporaneamente con Nicolas Frutos, che sta cercando di gestire nel migliore dei modi una situazione complicata. Le vittorie appena ottenute contro il Westerlo nella Coppa nazionale e ai danni del Waasland-Beveren in campionato hanno solo parzialmente aiutato Sofiane Hanni e compagni, che si avvicinano alla prossima sfida con tanti problemi di formazione. Andy Najar deve fare i conti con un infortunio, Sven Kums è squalificato, Serigne Mbodji, Lukasz Teodorczyk e Ivan Obradovic non sono in condizioni ottimali.

Brendan Rodgers, allenatore del Celtic, ha più scelte a propria disposizione: i guai fisici di Kouassi Eboué ed Erik Sviatchenko rappresentano gli unici inconvenienti per la squadra di Glasgow, al comando della Premiership scozzese, con diciannove punti conquistati in sette giornate. Nello scorso weekend, in particolare, il Celtic ha vinto l’attesissimo Old Firm contro i Rangers: quel successo ha dato grande carica agli Hoops, leggermente favoriti di fronte all’Anderlecht.

Probabili formazioni:
ANDERLECHT: Boeckx, Appiah, Spajic, Deschacht, Sowah, Trebel, Dendoncker, Stanciu, Hanni, Beric, Onyekuru.
CELTIC GLASGOW: Gordon, Lustig, Simunovic, Boyata, Tierney, Brown, Ntcham, Forrest, McGregor, Sinclair, Dembélé.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 (1.73, GoldBet)