Serie A: Cagliari-Chievo, Crotone-Benevento, Verona-Lazio e Inter-Genoa (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Crotone-Benevento sembra già uno spareggio salvezza: approfondimenti e pronostici anche per le altre tre partite di Serie A che si giocano domenica alle 15.

CAGLIARI – CHIEVO | domenica ore 15:00

Il Cagliari ha perso a sorpresa mercoledì nel turno infrasettimanale contro il Sassuolo, in una partita che ha confermato però un andamento della squadra allenata da Rastelli ben differente da quello della stagione passata. Finora Pavoletti non è riuscito a sostituire degnamente Borriello e più in generale il Cagliari segna meno e crea anche meno occasioni da gol, di positivo c’è la gestione della fase difensiva che è di gran lunga migliorata rispetto a quella disastrosa dell’anno passato. Il merito è di un atteggiamento tattico più accorto e anche del nuovo portiere Cragno, che dopo la splendida stagione dell’anno passato culminata con la promozione in quel di Benevento, sta dimostrando di essere un portiere in grado di imporsi anche in Serie A. L’ultimo gol preso su azione dal Cagliari è quello segnato da Cutrone nella trasferta da Milano: per il resto un gol su calcio di punizione dal limite imparabile di Suso, e un gol su rigore col Sassuolo, il secondo della partita tra l’altro dopo avere parato il primo.

In questa partita contro il Chievo i problemi a livello offensivo potrebbero continuare perché l’allenatore Rastelli deve fare i conti con gli infortuni di Pavoletti e Farias che non potranno essere della partita, e con una difesa avversaria sempre molto organizzata come quella difesa da Sorrentino. Per la prima volta in Serie A a dire il vero il Chievo ha subito gol per 15 partite di fila (32 gol in totale) e a maggior ragione c’è da aspettarsi una partita molto attenta a livello difensivo da parte della squadra allenata da Maran, che deve provare a portare via almeno un punto per migliorare la classifica.

Non è da escludere il pareggio in questa partita sulla carta molto equilibrata: sarebbe il primo per il Cagliari dopo quattordici partite consecutive di Serie A in cui non ha conosciuto mezze misure, o ha vinto o ha perso.

Probabili formazioni
CAGLIARI: Cragno, Padoin, Pisacane, Andreolli, Capuano, Barella, Cigarini, Ionita, Joao Pedro, Giannetti, Sau.
CHIEVO: Sorrentino, Cacciatore, Gamberini, Dainelli, Tomovic, Castro, Radovanovic, Hetemaj, Birsa, Inglese, Pucciarelli.

PROBABILE RISULTATO: 0-0
UNDER 2.5 (1.75, GoldBet)
X (3.25, GoldBet)
#

CROTONE – BENEVENTO | domenica ore 15:00

Sono passate appena cinque giornate di campionato, ma Crotone-Benevento ha già tutta l’aria di essere uno spareggio per la salvezza tra due squadre in grande difficoltà.

Il Crotone, esattamente come nello scorso campionato, ha raccolto un solo punto nelle prime cinque giornate e per la prima volta in Serie A è rimasto per tre partite casalinghe consecutive senza fare gol (cinque i gol incassati in questo parziale). Il Benevento invece è ancora a quota zero punti, è la formazione con la peggioer percentuale realizzativa in questa Serie A (1,8%, con un solo gol segnato in 57 tiri tentati) e ha la peggiore difesa del campionato con quattordici gol al passivo. Una sola squadra nella storia della Serie A si è salvata dopo aver perso le prime cinque partite del massimo campionato, il Cagliari di Massimiliano Allegri nel 2008/09, e questo già rende l’idea di come il destino del Benevento appaia già quasi segnato.

Certo, l’impresa dell’anno scorso del Crotone, fermo a un punto dopo nove giornate di campionato e poi miracolosamente salvo, lascia un po’ di speranze a queste due squadre, anche se in questa partita è proprio il Crotone che sembra avere più possibilità di centrare i primi tre punti stagionali.

Il Crotone rispetto al Benevento ha già un anno di esperienza in più in Serie A, può giocare all’Ezio Scida dove ha avuto un rendimento dignitoso soprattutto nel finale della scorsa stagione, e poi c’è da tenere in considerazione anche la lunga lista di assenze a cui deve fare fronte la squadra avversaria.

Mancheranno nel Benevento per infortunio quattro titolari di grande importanza come Ciciretti, D’Alessandro, Antei e Iemmello, in più il capitano Lucioni è stato momentaneamente sospeso per doping. La formazione a questo punto per l’allenatore Baroni è obbligata, e non potrà che avere un atteggiamento difensivo per provare a reggere l’urto degli attacchi avversari.

Vista la scarsa qualità delle due squadre in campo e l’importanza della posta in palio, è difficile aspettarsi un alto numero di gol in una partita in cui a partire favorito è il Crotone.

Probabili formazioni
CROTONE: Cordaz, Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Pavlovic, Rohden, Mandragora, Barberis, Stoian, Tumminello, Trotta.
BENEVENTO: Belec, Letizia, Venuti, Costa, Di Chiara, Parigini, Cataldi, Memushaj, Lazaar, Armenteros, Coda.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.93, GoldBet)
1X + UNDER 3.5 (1.55, GoldBet)
MULTIGOL CASA 1-3 (1.27, GoldBet)
VERONA – LAZIO | domenica ore 15:00

Il pareggio contro la Sampdoria ha ridato un pizzico di morale al Verona, che pur avendo due punti in classifica è sembrata in questo avvio di stagione una delle squadre meno competitive del campionato e soprattutto più fragili a livello difensivo, nonostante due 0-0 in cinque giornate. A Pecchia finora è andata bene, visto che il Verona ha subito ben 101 tiri (oltre 20 di media a partita), più di tutti finora in questa Serie A. Le colpe non sono esclusivamente sue, visto che la campagna acquisti non è stata in grado di consegnargli calciatori adatti ai suoi schemi, ma l’atteggiamento tattico finora non è stato nemmeno d’aiuto e forse servirebbe una maggiore attenzione a livello difensivo.

Certo, gli infortuni non danno una mano visto che il Verona dovrà fare a meno in questa partita di Bianchetti, Caceres, Fares, Ferrari, Verde, Zuculini F. e Bessa, che era stato tra i pochi a salvarsi in queste prime partite. La buona notizia è il ritorno di Cerci, che insieme a Pazzini potrebbe combinare qualcosa di buono in attacco, ma dopo un anno senza giocare partite ufficiali l’ex Atletico Madrid tornerà in campo dopo un infortunio e le sue condizioni fisiche non dovrebbero essere ottimali.

La Lazio ha pure dei problemi di formazione soprattutto in difesa dove mancheranno Basta, Bastos, De Vrij e Wallace, ma la squadra di Simone Inzaghi si è dimostrata letale in attacco in questo avvio di stagione e con Parolo, Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Immobile dovrebbe avere abbastanza qualità per vincere questa partita senza nemmeno soffrire troppo.

Probabili formazioni
VERONA: Nicolas, Romulo, Caracciolo, Heurtaux, Souprayen, Fossati, Buchel, Zaccagni, Cerci, Pazzini, Valoti.
LAZIO: Strakosha, Patric, Luiz Felipe, Radu, Lukaku, Parolo, Lucas Leiva, Lulic, Milinkovic-Savic, Luis Alberto, Immobile.

PROBABILE RISULTATO: 1-3
2 (1.60, GoldBet)
OVER 2.5 (1.65, GoldBet)
INTER – GENOA | domenica ore 15:00

L’Inter pur senza entusiasmare ha fatto ben tredici punti in cinque partite e ha ora una partita sulla carta agevole in casa contro il Genoa, squadra in difficoltà che per la prima volta dal 1992/93 inizia il campionato senza vincere nessuna delle prime cinque giornate. Il povero Juric non ha grandi colpe: il calendario non è stato dei più facili, la squadra – che già lo scorso anno ha rischiato la retrocessione – non è stata adeguatamente rinforzata e poi ci si è messo anche l’infortunio di Lapadula in attacco: i soli 51 tiri effettuati finora, meglio solo di Spal e Crotone, ne sono una logica conseguenza. Fare bene in queste condizioni diventa complicato, nonostante la squadra giochi sempre con grande grinta (a volte anche troppa visto l’alto numero di cartellini presi in stagione, in modo particolare l’espulsione costata la sconfitta a Udine).

L’Inter ha vinto le prime due partite in casa di campionato senza subire gol e finora ha dimostrato una buona resistenza a livello fisico, visto che ha segnato la maggior parte dei gol nei secondi tempi. Spalletti fin quando a Miranda e Skrinian non prende un raffreddore (mancano le alternative di qualità) ha a disposizione una coppia di centrali difensivi di tutto rispetto, e se arrivano tiri in porta c’è comunque un portierone come Handanovic che è stato già molte volte decisivo, in particolare contro Crotone e Bologna. Questa squadra può ancora fare grandi progressi sulle fasce, dove Spalletti si aspetta dei miglioramenti da parte del nuovo acquisto Dalbert, e anche sulla trequarti dove si sono finora alternati Joao Mario e Brozovic con risultati altalenanti.

In questa partita casalinga assolutamente da vincere, l’allenatore potrebbe decidere di schierare una formazione ancora più offensiva con Eder schierato nell’inedito ruolo di trequartista. Al nazionale italiano non mancano scatto, capacità di inserimento e tiro dalla distanza, potrebbe essere una valida soluzione per trovare della alternative ai gol di Perisic e Icardi. Questi ultimi due sono stati tra i principali protagonisti del buon avvio di stagione dell’Inter, e con i nuovi schemi di Spalletti si trovano a meraviglia: compito dell’allenatore è però quello di trovare anche delle alternative di gioco in grado di prescindere dal talento dei due calciatori in questione.

Il Genoa proverà a pressare e a mettere in difficoltà con la sua grinta l’Inter, che ha però maggiore qualità e ha dimostrato finora di avere la giusta pazienza per colpire nel momento opportuno, spesso coinciso con il secondo tempo.

Probabili formazioni
INTER: Handanovic, D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Dalbert, Gagliardini, Vecino, Candreva, Eder, Perisic, Icardi.
GENOA: Perin, Biraschi, Rossettini, Zukanovic, Lazovic, Bertolacci, Miguel Veloso, Laxalt, Palladino, Pellegri, Taarabt.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.30, GoldBet)
SEGNA GOL SQUADRA IN CASA NELLA RIPRESA (1.25, GoldBet)
2 (1X2 CARTELLINI) (1.60, Eurobet)