Champions League: Shakhtar Donetsk-Napoli e Feyenoord-Manchester City (gruppo F)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Shakhtar Donetsk-Napoli, stasera a Kharkiv alle 20:45, è la prima partita della squadra allenata da Maurizio Sarri nella fase a gruppi di Champions League. E stando ai pronostici il Napoli parte favorito. Nel gruppo F si trovano anche Feyenoord e Manchester City: le ultime novità sulla probabile formazione scelta da Guardiola.

SHAKHTAR DONETSK – NAPOLI | mercoledì ore 20:45

Il Napoli iniziò la scorsa Champions League con una vittoria in Ucraina con il risultato di 2-1 contro la Dinamo Kiev, e due gol di Milik, che poi si infortunò per un lungo periodo. Fu una vittoria poi determinante, quella a Kiev, per il passaggio del turno e la qualificazione agli ottavi di finale, in cui il Napoli fu eliminato dai futuri campioni del Real Madrid. Stavolta la squadra allenata da Maurizio Sarri giocherà a Kharkiv – campo neutro, data l’inagibilità della Donbass Arena dal 2014 – contro lo Shakhtar Donetsk, che rispetto alla Dinamo Kiev ha una migliore tradizione in questa competizione negli ultimi anni, oltre che una squadra complessivamente più attrezzata.

Dal 2011 in poi lo Shakhtar Donetsk ha saltato soltanto la passata edizione di Champions League. Ha grande entusiasmo, un allenatore emergente come Paulo Fonseca e dei calciatori brasiliani di grande tecnica ma abbastanza discontinui: se Fred, Marlos, Taison e Bernard beccano la serata giusta possono diventare imprendibili anche per i difensori del Napoli, che dovranno fare grande attenzione. Il punto debole dello Shakhtar è piuttosto la difesa: spesso il portiere Pyatov prende gol evitabili, e a parte l’esperienza di Srna – che però ha ormai 35 anni e non più la brillantezza fisica e la corsa di un tempo – la difesa lascia a desiderare. L’assenza per infortunio di Malyshev costringe inoltre Fonseca a schierare una formazione più offensiva del solito, con Fred e Stepanenko sulla mediana. Mertens potrebbe approfittare della lentezza dei centrali, in particolare del monumentale Ordets che sostituirà l’indisponibile Kryvtsov, e manovrando palla a terra come sa fare molto bene il Napoli potrebbe presentarsi con una certa facilità di fronte a Pyatov.

Nelle ultime sette partite lo Shakhtar Donetsk è riuscito a mantenere la porta inviolata soltanto in un’occasione, e le avversarie erano spesso squadre di basso livello, come ad esempio Stal Dnipro, Illychivets, Oleksandria, Veres e Zorya. Sono tutte buone notizie per il Napoli, che contando la stagione passata ha sempre vinto nelle ultime dieci partite giocate, e ultimamente è riuscito a farlo anche senza impressionare più di tanto sul piano del gioco, un segnale positivo più che negativo, perché dimostra una maggiore maturità nella gestione dei momenti difficili.

Vincere questa partita d’esordio sarebbe fondamentale per lo sviluppo del girone, anche perché un risultato negativo renderebbe più difficile la preparazione della seconda giornata in cui ci sarà da affrontare il Manchester City. Sarri lo sa bene e per questo motivo manderà in campo la squadra con maggiore esperienza, al gran completo, con Allan e Jorginho a centrocampo e Mertens titolare, e con la carta Milik da giocare eventualmente nella ripresa anche se nelle ultime ore si parla di un possibile turno di riposo per Insigne, che favorirebbe l’ingresso dell’attaccante polacco con Mertens spostato sulla sinistra.

Probabili formazioni
SHAKHTAR DONETSK: Pyatov, Srna, Ordets, Rakitskiy, Ismaily, Fred, Stepanenko, Marlos, Taison, Bernard, Ferreyra.
NAPOLI: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Jorginho (Diawara), Hamšík, Callejon, Mertens, Insigne (Milik).

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (2.12, GoldBet)
GOL (1.61, GoldBet)
X2 + OVER 1.5 (1.65, GoldBet)

FEYENOORD – MANCHESTER CITY | mercoledì ore 20:45

Il Feyenoord campione d’Olanda torna a giocare la fase a gironi di Champions League dopo quindici anni di assenza, e lo fa con un esordio subito molto difficile contro il Manchester City. Il sorteggio non è stato fortunato, ma il Feyenoord ha comunque iniziato bene la stagione con quattro vittorie su quattro in campionato, segnando ben nove gol nelle ultime due partite. Peccato però che nell’ultimo turno si sia infortunato il fromboliere Nicolai Jørgensen, costretto quindi a saltare questa importante partita: il Feyenoord conta comunque anche sul fattore campo e sull’aiuto dei suoi tifosi, visto che il Manchester City l’anno scorso non è mai riuscito a vincere in trasferta in Champions League.

Un risultato positivo del Feyenoord sarebbe però una grande sorpresa dopo quanto speso nel corso del calciomercato estivo dal Manchester City. Guardiola è stato accontentato in tutto e per tutto dai suoi dirigenti con gli acquisti del portiere Ederson (Benfica), dei terzini Danilo (Real Madrid), Walker (Tottenham) e Mendy (Monaco) e del trequartista Bernardo Silva (Monaco). La partita vinta sabato contro il Liverpool ha confermato l’intenzione di Guardiola di giocare con una sorta di 3-1-4-2: tre difensori centrali che si dispongono comunque in linea abbastanza distanziati l’uno dall’altro, Fernandinho sulla mediana come schermo centrale, due esterni a tutta fascia (i nuovi arrivati Walker e Mendy), e due trequartisti che dialogheranno palla a terra con i due attaccanti centrali, che per lo più saranno Aguero e Gabriel Jesus.

Questo nuovo Manchester City di Guardiola avrà bisogno di tempo per migliorare il gioco ma è una chiara evoluzione in positivo rispetto a quello dello scorso anno. Ci sono finalmente dei terzini veloci e muscolari, abili a farsi trovare sempre liberi; c’è un portiere, Ederson, che se la cava con i piedi ma para anche (nonostante la botta presa da Mané sabato scorso contro il Liverpool è stato convocato ma dovrebbe andare in panchina); e ci sono delle alternative di qualità in tutti i ruoli d’attacco (in questa partita potrebbero essere esclusi calciatori come Sterling, Bernardo Silva e Sané).

Il Manchester City è favorito, ma non sarà probabilmente una passeggiata di salute: i risultati in trasferta non sono stati rassicuranti nell’ultimo anno soprattutto in questa competizione. E il Feyenoord avrà il pubblico dalla sua parte, grande entusiasmo per il ritorno in Champions League e una squadra di giovani che correranno dal primo all’ultimo minuto per farsi notare in questa importante vetrina davanti a uno dei migliori allenatori del mondo.

Probabili formazioni
FEYENOORD: Jones, Haps, Van der Heijden, Botteghin, Diks, Vilhena, Toornstra, El Ahmadi, Boëtius, Kramer, Berghuis.
MANCHESTER CITY: Bravo, Danilo, Stones, Otamendi, Walker, Mendy, Fernandinho, De Bruyne, David Silva, Gabriel Jesus, Aguero.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.40, GoldBet)
X2 + OVER 1.5 (1.27, GoldBet)