Serie A: Lazio-Milan (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

La gran partita, tra quelle di domenica pomeriggio in Serie A, è Lazio-Milan: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

LAZIO – MILAN | domenica ore 16:00

Lazio e Milan sono cambiate rispetto alla passata stagione, e se per la Lazio è più difficile affermare che si sia un po’ indebolita, è facile sostenere che Montella abbia a disposizione una rosa molto più competitiva rispetto a quella dell’anno passato.

Simone Inzaghi ha perso il regista del suo gioco offensivo Biglia, passato proprio al Milan, e l’attaccante Keita, uno dei pochi in grado di dare imprevedibilità agli attacchi della Lazio, decisivo soprattutto nel girone di ritorno. In sostituzione sono arrivati Lucas Leiva, che ha però caratteristiche differenti, essendo più abile a difendere, e Nani, che però non è ancora al top della forma e non sarà ancora a disposizione. La Lazio all’Olimpico è stata comunque capace di battere la Juventus nella finale di Supercoppa Italiana e merita sempre rispetto, in generale però in questa stagione sarà molto difficile ripetere l’ottimo piazzamento dell’anno passato perché alcune avversarie dirette per le prime posizioni si sono rinforzate, e c’è da gestire il sempre complicato doppio impegno con l’Europa League, per il quale gli altri acquisti Marusic, Di Gennaro e Caicedo non dovrebbero bastare.

Il Milan è stata la regina del calciomercato estivo, la nuova proprietà cinese affidandosi a Fassone e Mirabelli ha confermato l’allenatore Montella e i migliori calciatori (Donnarumma, Romagnoli, Bonaventura e Suso) della stagione passata – finita comunque con una onorevole qualificazione in Europa League – e si è rinforzata cacciando fuori parecchi soldi per gli arrivi di Musacchio, Bonucci, Kessie, Conti, Biglia, Rodriguez, André Silva, Calhanoglu e Kalinic, ritrovandosi poi in attacco un giovane di grande talento come Cutrone, che si è conquistato a suon di gol il posto da titolare. La nuova dirigenza ha fatto un ottimo lavoro, i soldi sono stati spesi bene con il mercato orientato alla costruzione di una squadra in cui ogni calciatore può esprimere al meglio le sue caratteristiche sia nel 4-3-3 che nel 3-5-2 e 3-4-2-1

La sensazione è che il Milan possa utilizzare il più prudente 3-4-2-1 in una trasferta difficile come questa contro la Lazio per provare a gestire la partita ed eventualmente – in caso di risultato fermo sul pareggio –
provare poi a vincere ricorrendo alla panchina, dove dovrebbero sedersi inizialmente Kalinic e André Silva. Con Musacchio, Bonucci e Romagnoli, Immobile avrebbe poco spazio per colpire, mentre Kessié dovrebbe occuparsi di Milinkovic-Savic, il centrocampista più pericoloso a livello offensivo della Lazio. In fase di attacco il Milan può contare sui due esterni di fascia, sulla regia di Biglia, e sui piedi buoni di Suso e Calhanoglu al servizio di Cutrone. L’alternativa – che al momento tutti i giornali danno come modulo più probabile – sarebbe il 4-3-3 con l’inserimento di Montolivo da interno di centrocampo, complici le non perfette condizioni di Bonaventura, e Borini titolare in attacco.

La Lazio lo scorso anno nelle partite contro le squadre di alta classifica ha sempre puntato sulla difesa a tre con risultati spesso soddisfacenti, in modo particolare nel derby di ritorno contro la Roma. Nonostante la qualità dei due attacchi, se tutte e due le squadre dovessero giocare con la difesa a tre, si potrebbe assistere a maggior ragione a una partita ancora più equilibrata.

Probabili formazioni
LAZIO: Strakosha, Wallace, De Vrij, Bastos, Basta, Parolo, Lucas Leiva, Lulic, Luis Alberto, Milinkovic Savic, Immobile.
MILAN: Donnarumma, Abate, Musacchio, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez, Kessié, Biglia, Suso, Cutrone, Calhanoglu.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
MULTIGOL OSPITE 1-3 (1.31, GoldBet)
UNDER 3.5 (1.38, GoldBet)