Qualificazioni Mondiali 2018: Italia-Israele, Liechtenstein-Spagna e Macedonia-Albania (martedì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

L’Italia giocherà stasera contro l’Israele al “Mapei” di Reggio Emilia, dopo la batosta subita in Spagna sabato scorso: battere Israele servirebbe a rendere più saldo il secondo posto nel girone F e più concreta la prospettiva degli spareggi.

ITALIA – ISRAELE | martedì ore 20:45

Sabato scorso l’Italia ha perso quasi ogni possibilità di ottenere la qualificazione diretta al Mondiale del 2018 in Russia. Dopo la netta sconfitta per 3-0 in Spagna, la nazionale allenata da Giampiero Ventura ha tre punti in meno sulla prima in classifica e una differenza reti inferiore di dieci gol a quella degli avversari. Se anche dovesse raggiungere al primo posto la Spagna in queste ultime tre giornate facendo tre punti in più – eventualità altamente improbabile – avrebbe comunque una differenza reti peggiore, motivo per cui a questo punto c’è solo da pensare al secondo posto, riordinare le idee e prepararsi agli spareggi di novembre.

La stampa nazionale in questi ultimi giorni ha criticato duramente il commissario tecnico Ventura. In Italia, sia tra addetti che non, c’è una diffusa tendenza a dare giudizi negativi solo dopo le partite. In molti – prima della trasferta di Madrid – avevano apprezzato il modulo offensivo scelto da Ventura e la ricerca di un gioco d’attacco, salvo poi affermare – dopo – che l’Italia ha una inclinazione naturale per il gioco difensivo e che doveva piuttosto puntare su quello.

La conclusione più sensata da trarre, a dirla in un modo un po’ più onesto, è che la Spagna è attualmente superiore prima di tutto come “movimento” calcistico: Barcellona e Real Madrid hanno vinto sei delle ultime nove Champions League, e anche l’Europa League è stata dominata dalle squadre spagnole (il Siviglia ne ha vinte tre di fila). E lo è anche a livello della nazionale, perché molti calciatori della selezione allenata da Lopetegui sono elementi fondamentali in squadre di club che stanno dominando in Europa. Senza dimenticare la Spagna Under 21, che continua a comandare in Europa e a battere puntualmente l’Italia.

Per quello che si è visto in campo, l’Italia di Ventura avrebbe molto probabilmente perso anche con un modulo diverso dal 4-2-4. Ma nonostante la netta sconfitta si può restare ottimisti per il futuro, come qui sul Veggente lo eravamo stati prima della partita di sabato, e continuiamo a esserlo: del resto un gol l’Italia lo avrebbe meritato, nonostante la sconfitta ineccepibile. Negli spareggi sarà quasi certamente testa di serie, e le probabili avversarie saranno molto più alla portata della Spagna. Le partite a eliminazione diretta presentano sempre un minimo di imprevedibilità, ma al momento non ci sono elementi sufficienti per ritenere seriamente a rischio la qualificazione dell’Italia al prossimo Mondiale.

Ventura sembra deciso a continuare la strada intrapresa, e d’altronde dopo aver giocato col 4-2-4 contro la Spagna in trasferta sarebbe una scelta abbastanza discutibile scegliere un altro modulo in casa contro una nazionale abbordabile come Israele, che punterà esclusivamente sul gioco difensivo. Sarà una partita completamente diversa rispetto a quella di sabato, e avere calciatori abili sulle fasce nell’uno contro uno come Insigne e Candreva sarà molto utile per provare a scardinare la difesa avversaria. Si spera anche in una reazione d’orgoglio da parte di tutti i calciatori, e dovrebbe arrivare. In modo particolare sotto esame ci sarà Verratti, il peggiore nella partita di Madrid: le speranze di fare gol alla Spagna dipendevano molto dalle sue verticalizzazioni nelle ripartenze, e invece il calciatore del Psg ha sbagliato anche i passaggi più elementari, lasciando a desiderare pure in fase di non possesso palla.

In questa partita l’Italia avrà problemi al centro della difesa, vista la squalifica di Bonucci e la perdurante assenza di Chiellini. Giocheranno Barzagli e Astori, ma la nazionale di Israele non può fare paura: non solo ha perso le ultime tre partite del gruppo G, ma dovrà fare anche a meno del suo unico attaccante pericoloso, il capocannoniere del campionato cinese Zahavi. Sabato non ha gradito i fischi dei tifosi nella partita persa contro la Macedonia e ha buttato a terra la fascia da capitano, motivo per cui è stato sospeso dalla federazione. L’ex trequartista del Palermo non l’ha presa bene e ha annunciato per il momento l’addio alla nazionale.

C’è da aspettarsi un’Italia arrembante e decisa a rifarsi già nel primo tempo, e se sarà fortunata a sbloccare subito la partita potrebbe segnare anche più di un gol nel primo parziale per mettere il risultato al sicuro e poi amministrare il vantaggio nella ripresa.

Probabili formazioni
ITALIA: Buffon, Conti, Barzagli, Astori, Darmian, De Rossi, Verratti, Candreva, Belotti, Immobile, Insigne.
ISRAELE: Goresh, Dasa, Tzedek, Tibi, Tawatha, Refaelov, Golasa, Cohen, Natcho, Einbinder, Sahar.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1 + OVER 2.5 (1.61, Bet365)
OVER 1.5 PRIMO TEMPO (2.37, Bet365)

LIECHTENSTEIN – SPAGNA | martedì ore 20:45

La Spagna dopo avere preso a pallate l’Italia dovrebbe divertirsi anche contro la peggiore nazionale del ranking Fifa, il Liechtenstein, al posto numero 190 e con zero punti totalizzati nel girone, in cui ha subito 26 gol segnandone uno soltanto. Il commissario tecnico della Spagna Lopetegui ha chiesto ai suoi calciatori di mettere in campo la massima concentrazione, visto che nonostante la netta vittoria sull’Italia la qualificazione non è ancora al sicuro. Probabili delle novità rispetto alla formazione che ha battuto gli azzurri, in particolare dovrebbe partire titolare al centro dell’attacco Morata, che contro l’Italia è partito dalla panchina andando comunque in gol nella ripresa.

Probabili formazioni
LIECHTENSTEIN: Jehle, Yildiz, Malin, Goppel, Polverino, Buchel, Salanovic, Weiser, Hasler, Burgmeier, Frick.
SPAGNA: De Gea, Carvajal, Ramos, Pique, Alba, Busquets, Iniesta, David Silva, Isco, Asensio, Morata.

PROBABILE RISULTATO: 0-6
OVER 4.5 (1.40, Bet365)
0-2 RISULTATO ESATTO NEL PRIMO TEMPO (3.60, Bet365)
ASENSIO MARCATORE (1.72, Bet365)
MORATA PRIMO MARCATORE (3.75, Bet365)
MACEDONIA – ALBANIA | martedì ore 20:45

L’Albania è l’unica nazionale che può ancora contendere all’Italia il secondo posto in classifica: ha quattro punti di ritardo dagli azzurri e la possibilità di affrontarli in casa nell’ultimo turno del girone. Per continuare a sognare sarebbe indispensabile fare tre punti in Macedonia, e non è affatto scontato visto quanto hanno sofferto qui sia l’Italia che la Spagna.

Nell’ultimo turno in cui l’Albania ha battuto 2-0 il Liechtenstein c’è stato l’esordio del nuovo commissario tecnico Panucci, scelto dalla federazione calcistica dell’Albania dopo le dimissione di De Biasi, che ha avuto il grande merito di portare questa nazionale a giocare per la prima volta nella sua storia gli Europei nel 2016. Panucci non ha iniziato benissimo la sua esperienza di allenatore, le sue avventure con Livorno e Ternana sono state fallimentari ma ora ha la possibilità di fare bene e di continuare la fase di crescita di questa nazionale. Nelle prime convocazioni Panucci ha chiamato ben otto calciatori che giocano in Italia: i portieri Etrit Berisha (Atalanta) e Thomas Strakosha (Lazio), i difensori Arlind Ajeti (Crotone), Berat Djimsiti (Benevento), Elseid Hysaj (Napoli) e Frederic Veseli (Empoli) e i centrocampisti Migjen Basha (Bari) e Ledian Memushaj (Pescara). Nella partita contro il modesto Liechtenstein l’Albania ha messo in mostra i suoi soliti limiti a livello offensivo, la squadra riesce a dare il meglio di sé quando può pensare esclusivamente a difendere, perché non ha giocatori abili in fase di manovra.

La Macedonia ha più qualità in attacco con i tre “italiani” Nestorovski, Trajkovski e Pandev, ma è meno solida in difesa rispetto all’Albania, motivo per cui c’è da puntare sul “gol” anche perché l’Albania dovrà provare a vincere: in ottica secondo posto il pareggio sarebbe perfettamente inutile.

Probabili formazioni
MACEDONIA: Dimitirievski, Ristovski, Ristevski, Toshevski, Cikarski, Spirovski, Gjorgjev, Alioski, Nestorovski, Trajkovski, Pandev.
ALBANIA: Strakosha, Hysaj, Mavraj, Ajeti, Agolli, Basha, Memushaj, Abrashi, Kukeli, Llullaku, Sadiku.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
MULTIGOL CASA 1-3 (1.46, GoldBet)