Serie B: Ascoli-Pro Vercelli, Cesena-Venezia, Cremonese-Avellino e Foggia-Virtus Entella (domenica)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

La maggior parte delle partite della seconda giornata di Serie B si giocheranno domenica sera alle 20.30: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

ASCOLI – PRO VERCELLI | domenica ore 20:30

L’Ascoli anche per questa stagione ha deciso di puntare sui giovani: l’anno scorso con Cassata, Orsolini e Favilli (quest’ultimo l’unico a non essere partito) è andata bene, con una salvezza arrivata in un campionato fatto di alti e bassi. Ripetersi non sarà scontato, come andrà la stagione dell’Ascoli dipenderà molto dall’adattamento e dal potenziale dei tanti giovani arrivati e dalla coppia di nuovi allenatori Fiorin-Maresca che hanno sostituito Aglietti. L’Ascoli nel corso del calciomercato estivo ha portato a termine nove acquisti (De Feo, Santini, Lores Varela, Buzzegoli, Baldini, De Santis, Padella, Rosseti e Castellano) e tre prestiti in entrata (D’Urso, Clemenza e Pinto), mentre sono state nove le cessioni (Paolini, De Grazia, Quaranta, Augustyn, D’Egidio, Giorgi, Jallow, Manari e Cacia). Oltre a queste nove cessioni vanno contati i calciatori come Cassata e Orsolini andati via alla fine dei rispettivi prestiti.

In questa partita l’Ascoli dovrà fare i conti con delle assenze pesanti, oltre a Mengoni, Mignanelli e Santini infortunati non ci sarà nemmeno il forte attaccante Favilli convocato dall’under 21.

La Pro Vercelli proverà ad approfittarne, ma come l’Ascoli è una squadra che sembra destinata a lottare per la salvezza, sarebbe la quarta consecutiva. La società dopo i risultati confortanti ottenuti con Longo ha deciso di puntare su un altro allenatore alla prima esperienza in Serie B come Grassadonia, e su un mix di giovani (Grossi, Bruno, Pugliese, Ghiglione e Bifulco) e calciatori di esperienza come Mammarella e Vives.

I movimenti di mercato sono stati tantissimi e la squadra è stata quasi del tutto rivoluzionata. Sono arrivati i portieri Nobile e Marcone, i difensori Ghiglione, Barlocco, Grossi Lorenzo, Bergamelli, Jidayi e Bruno, i centrocampisti Vivas, Bifulco, Firenze, Pugliese e Rocca e gli attaccanti Barranca, Rovini, Polidori e Raicevic. Sono stati ceduti i portieri Provedel e Zaccagno, i difensori Bani, Luperto, Eguelfi e Negro, i centrocampisti Palazzi, Emmanuello, Castellano, Osei, Nardini e Baldini, gli attaccanti La Mantia, Bianchi, Starita, Comi e Aramu.

Le sconfitta subite in casa in Coppa Italia contro il Lecce e alla prima di campionato in casa contro il Frosinone hanno confermato gli attuali limiti di questa squadra: Grassadonia ha parecchio lavoro da fare, contro l’Ascoli si prospetta una partita difficile anche se l’assenza di Favilli dà qualche possibilità in più.

Probabili formazioni
ASCOLI: Lanni, Mogos, De Santis, Gigliotti, Florio, Varela, Addae, Buzzegoli, D’Urso, Rosseti, Baldini.
PRO VERCELLI: Nobile, Legati, Jidayi, Konatè, Mammarella, Germano, Vives, Altobelli, Berra, Rajcevic, Morra.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X (3.00, GoldBet)
UNDER 2.5 (1.55, GoldBet)

CESENA – VENEZIA | domenica ore 20:30

Il Cesena nelle ultime ore di calciomercato ha messo a segno degli acquisti importanti (Rigione, Di Noia, Scognamiglio e Cacia) che aumentano le aspettative per questa squadra, che comunque appare complessivamente indebolita rispetto alla scorsa stagione, in cui pur avendo a disposizione parecchi calciatori di qualità –
soprattutto in attacco – si è salvata solo nelle ultime giornate di campionato.

Le cessioni di Crimi, Ciano, Rodriguez e Garritano hanno indebolito il Cesena dal centrocampo in su, dei nuovi arrivati quelli potenzialmente titolari sono il portiere Fulignati, i difensori Esposito e Rigione, i centrocampisti Eguelfi, Vita e Kupisz più gli attaccanti Jallow e appunto Cacia. L’allenatore Camplone avrà parecchio lavoro da fare, il potenziale non è certo di alta classifica e l’esordio contro il Bari è stato da dimenticare. La seconda giornata di campionato riserva poi un’avversaria non facile da battere, l’ambiziosa neopromossa Venezia. Il Cesena domenica dovrà tra l’altro fare a meno di due squalificati (Dalmonte e Jallow), di quattro infortunati (Kone, Esposito, Gasperoni e Donkor) e di un nazionale (Panico convocato in Under 20).

L’allenatore del Venezia è Pippo Inzaghi che dopo il fallimento al Milan con grande umiltà è ripartito dalla Lega Pro e col suo 4-3-3 ha centrato al primo anno la promozione in Serie B. La società è ambiziosa, il calciomercato ha portato finora dei calciatori di buon livello (Audero, Del Grosso, Andelkovic, Signori, Suciu, Bruscagin, Zigoni) ma il salto di categoria è sempre un’incognita e l’idea di Inzaghi di passare al 3-5-2 fa pensare a un approccio molto guardingo per la nuova stagione (non a caso all’esordio ha fatto zero a zero contro la Salernitana).

In questa partita Inzaghi dovrà fare a meno dell’attaccante Geijo (squalificato), del portiere Audero (in Under 21, tra i migliori all’esordio) e degli infortunati in difesa Bruscagnin e Garofalo.

Probabili formazioni
CESENA: Fulignati, Perticone, Cascione, Rigione, Kupsiz, Vita, Laribi, Di Noia, Eguelfi, Gliozzi, Panico.
VENEZIA: Russo, Zampano, Modolo, Domizzi, Del Grosso, Suciu, Bentivoglio, Pinato, Falzerano, Zigoni, Geijo.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X + UNDER 3.5 (1.69, GoldBet)
CREMONESE – AVELLINO | domenica ore 20:30

Il ritorno in Serie B della Cremonese è stato amaro: all’esordio a Parma è arrivata una sconfitta, che può comunque starci contro una delle squadre favorite per la promozione. La Cremonese è una squadra neopromossa, ma con ambizioni che non si limitano alla salvezza, visto il calciomercato condotto in estate. La Cremonese ha ingaggiato parecchi calciatori d’esperienza per la Serie B: il portiere Ujkani (che in questa partita sarà assente perché impegnato con la nazionale del Kosovo) ha fatto un bel campionato al Pisa l’anno scorso, Claiton due anni fa è stato tra i protagonisti della promozione in A del Crotone, il confermato Canini sta provando a rilanciare la sua carriera, Renzetti, Almici, Arini (promosso in A con la Spal) e l’ex Empoli Croce rendono la rosa di buon livello. In attacco oltre a Mokulu – che quando impiegato ha sempre fatto bene nell’Avellino e nel Frosinone – c’è da capire come il capitano Brighenti si ambienterà in Serie B: in Lega Pro è sempre andato in doppia cifra negli ultimi quattro anni, segnando complessivamente 61 gol. Nel dubbio la società ha tesserato anche l’ex Livorno Paulinho. La ciliegina sulla torta è stata l’ingaggio del fantasista ex Spezia Antonio Piccolo, calciatore in grado di fare la differenza in Serie B con il suo mancino potente e preciso.

L’Avellino ha vinto all’esordio ma non senza soffrire: passato in svantaggio contro il Brescia al termine di un primo tempo giocato male, solo quando gli avversarsi sono rimasti in dieci contro undici la squadra allenata da Novellino è stata capace di rimontare e vincere la partita. Il confermato allenatore Novellino ha una formazione abbastanza simile a quella dello scorso anno, con le aggiunte di Lezzerini in porta, Marchizza in difesa (ottimo acquisto il giovane della Roma) e Morosini sulla trequarti, che dopo l’ottimo avvio della passata stagione in Serie B con la maglia del Brescia, non è riuscito a imporsi in Serie A col Genoa ed è tornato in cadetteria con l’obiettivo di rimettersi in luce.

Se l’Avellino avrà un approccio simile a quello della prima partita di campionato, stavolta sarà difficile fare risultato, anche perché i risultati in trasferta l’anno passato sono stati spesso negativi, e in casa Cremonese ci sarà invece grande entusiasmo per il ritorno in Serie B allo stadio “Zini”.

Probabili formazioni
CREMONESE: Ravaglia, Almici, Canini, Claiton, Renzetti, Arini, Pesce, Croce, Castrovilli, Brighenti, Mokulu.
AVELLINO: Lezzerini, Laverone, Suagher, Migliorini, Rizzato, D’Angelo, Di Tacchio, Molina, Lasik, Morosini, Ardemagni.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (2.05, GoldBet)
1X + OVER 1.5 (1.68, GoldBet)
FOGGIA – VIRTUS ENTELLA | domenica ore 20:30

Il ritorno in Serie B del Foggia è stato traumatico: a Pescara, contro l’ex allenatore Zeman, è arrivata una netta sconfitta per cinque a uno. Il risultato non rispecchia però l’andamento della partita: nel primo tempo il Foggia è stato spesso pericoloso e non avrebbe meritato di chiuderlo in svantaggio. Servirà maggiore cinismo e precisione in zona gol: l’allenatore Stroppa è un allievo di Zeman e dal boemo ha ereditato il 4-3-3 e la propensione per il calcio offensivo, la sensazione è che anche in questa partita contro la Virtus Entella i gol non mancheranno.

Il Foggia prova sempre a costruire l’azione dal basso, esponendosi a parecchi rischi come visto in occasione del primo gol del Pescara. La Virtus Entella ha una squadra sulla carta più forte, ma all’esordio ha preso un’imbarcata in casa dal Perugia. Il nuovo allenatore è Castorina, e pur avendo ceduto il fromboliere Caputo la Virtus Entella ha preso un attaccante di alto livello per la Serie B come Luppi, tra i protagonisti della promozione del Verona, più De Luca e La Mantia. L’attacco è a posto, per quanto riguarda porta, difesa e centrocampo ci sono i calciatori protagonisti di un buon campionato l’anno passato (Iacobucci, Pellizzer, Troiano, Nizzetto e Palermo) che ormai possono vantare una buona intesa, a cui si sono aggiunti il terzino Brivio e i centrocampisti Eramo e Crimi.

Probabili formazioni
FOGGIA: Guarna, Loiacono, Coletti, Martinelli, Rubin, Agazzi, Vacca, Deli, Chiricò, Mazzeo, Fedato.
VIRTUS ENTELLA: Iacobucci, Belli, Ceccarelli, Pellizzer, Baraye, Troiano, Crimi, Palermo, Eramo, De Luca, Luppi.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.90, Bet365)
OVER 1.5 (1.30, Bet365)