Liga: Alavés-Barcellona, Girona-Malaga, Levante-Deportivo, Las Palmas-Atletico (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

La seconda giornata del campionato spagnolo prosegue sabato con quattro partite: Alavés-Barcellona alle 18:15, Girona-Malaga e Levante-Deportivo La Coruna alle 20:15, e Las Palmas-Atletico Madrid alle 22:15.

ALAVÉS – BARCELLONA | sabato ore 18:15

Al “Camp Nou” domenica scorsa, nella vittoria per 2-0 contro il Betis, si è intravisto quello che potrebbe essere il Barcellona di Ernesto Valverde in questa stagione segnata dalla cessione di Neymar al Paris Saint-Germain: meno verticalizzazioni, più fraseggio a centrocampo. Le responsabilità di Leo Messi – che contro il Betis non ha segnato ma ha comunque colpito tre pali – torneranno a essere numerose come con Guardiola, e gran parte delle azioni impostate e sviluppate da giocatori come Busquets e Paulinho probabilmente si concluderanno con un passaggio a Messi verso la trequarti. È delle ultime ore, inoltre, l’ufficializzazione dell’acquisto del ventenne esterno francese Ousmane Dembélé, pagato 105 milioni al Borussia Dortmund (si parla di una clausola di rescissione fissata a 400 milioni di euro). È un calciatore fortissimo, a prescindere dalle opinioni riguardo le cifre della trattativa: corre, dribbla e fa gol, e darà certamente a Valverde maggiori soluzioni tattiche.

Nella seconda giornata l’allenatore del Barcelloa avrà la possibilità di applicare i nuovi principi di gioco contro una squadra che difende ancora bene ma si è abbastanza indebolita. L’Alavés è cambiato molto rispetto alla squadra capace di battere clamorosamente 2-1 proprio il Barcellona al “Camp Nou”, alla terza giornata del campionato scorso.

Già i risultati della prima giornata hanno lasciato intuire che per l’Alavés sarà un campionato molto più complicato rispetto a quello scorso, come spesso accade alle ex neopromosse che sono riuscite a disputare un’eccellente stagione di esordio. Ha ceduto alcuni dei giocatori più forti della sua rosa (Theo Hernández, Camarasa, Feddal, Deyverson), e alla prima giornata ha perso 1-0 in casa del Leganés, che pure non si è particolarmente rinforzato nel mercato estivo. Il nuovo allenatore Luis Zubeldía – subentrato all’apprezzatissimo Mauricio Pellegrino, ora al Southampton – avrà meno qualità a disposizione in campo, e dovrà dimostrare, forse anche più di Pellegrino l’anno scorso, di saper trarre il meglio anche da giocatori tecnicamente mediocri.

Non è escluso che per questa partita Zubeldía possa passare alla difesa a cinque, per cercare di limitare gli attacchi del Barcellona e restringere la “gabbia” intorno a Messi (anche il Betis in parte lo ha fatto). Non ci sono motivi sufficienti però per credere che il risultato possa restare in equilibrio a lungo.

Le probabili formazioni:
ALAVÉS: Pacheco; Vigaray, Ely, Alexis Ruano, Alfonso Pedraza; Manu Garcia, Tomas Pina, Burgui, Ibai Gomez; Christian Santos, Sobrino.
BARCELLONA: Ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Busquets, Rakitic, Iniesta; Deulofeu, Sergi Roberto, Messi.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
MULTIGOL OSPITE 2-4 (1.54, Eurobet)
2 + UNDER 4,5 (1.66, Bet365)




 

GIRONA – MALAGA | sabato ore 20:15

La prima partita del Girona in prima divisione, giocata sabato scorso allo stadio “Montilivi”, sarà ricordata. In vantaggio di due gol sull’Atletico Madrid dopo meno di mezz’ora, il Girona – praticamente perfetto per oltre 70 minuti – ha avuto l’imprudenza e l’inesperienza di ritenere la partita chiusa dopo l’espulsione di Griezmann, il più forte giocatore avversario, avvenuta al 66° minuto. Poi invece l’Atletico è riuscito a pareggiarla 2-2 in otto minuti. Tra i migliori in campo per il Girona c’è stato senza dubbio il trentenne attaccante uruguaiano Christian Stuani, ex Espanyol, autore dei due gol e vicinissimo a segnare anche il 3-0, sempre nel primo tempo.

Insieme al Levante il Girona è la neopromossa che nella prima giornata ha dato maggiormente l’impressione di essere una squadra con una solida organizzazione di gioco e una rosa in grado di competere per la permanenza in prima divisione. È lo stesso obiettivo minimo a cui rischia di dover mirare anche il Malaga, le cui preoccupanti prestazioni nelle partite prestagionali sono state confermate dalla sconfitta in casa per 1-0 contro l’Eibar, che ha dominato la partita per lunghi tratti. Come detto prima di quella partita, il Malaga non soltanto si è privato dei suoi calciatori migliori (Fornals e Sandro Ramírez) ma ha anche condotto una campagna acquisti piuttosto contenuta, rischiosa e deludente (giocatori assolutamente “normali” come Kuzmanovic, Baysse e Borja Baston sono stati trattati come calciatori in grado di svoltare la stagione del Malaga).

Nel Malaga sono ancora indisponibili sia Miguel Torres sia Federico Ricca, infortunati. E quindi per Michel non ci sono alternative credibili alla instabile linea difensiva schierata contro l’Eibar lunedì scorso. Stuani potrebbe approfittarne per incrementare subito il suo numero di gol stagionali.

Le probabili formazioni:
GIRONA: Iraizoz; Aday, Muniesa, Alcalá, Espinosa, Maffeo; Alex Granel, Pere Pons; Borja García, Portu, Stuani.
MALAGA: Roberto Jimenez; Rosales, Luis Hernandez, Baysse, Juan Carlos Perez; Kuzmanovic, Adrian Lopez; Recio, Juanpi, Jony; Borja Baston.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X + OVER 1,5 (1.83, Goldbet)
STUANI MARCATORE (3.40, Bet365)

 

LEVANTE – DEPORTIVO LA CORUNA | sabato ore 20:15

Caricato dal sostegno del pubblico di casa, il Levante non ha per niente deluso le aspettative dei tifosi alla prima di campionato giocata al “Ciutat de València”, dopo una sola stagione trascorsa in seconda divisione. Ha battuto 1-0 il Villarreal, che ha mostrato una forma atletica ancora molto lontana da quella migliore e anche una certa lentezza e farraginosità nello sviluppo delle azioni a centrocampo. L’attaccante esterno sinistro del Girona, José Luis Morales, non soltanto ha segnato su rigore il gol della vittoria, a tre minuti dal termine, ma ha anche prodotto la maggior parte delle azioni pericolose della sua squadra. E il modulo con i due mediani Campana e Lerma sembra poter assicurare l’eccellente rendimento della passata stagione in seconda divisione.

Il Deportivo La Coruna, allenato da Pepe Mel, non ha avuto il più facile degli esordi stagionali: è stato battuto in casa 3-0 dal Real Madrid, nonostante avesse avuto due buone occasioni nei primi dieci minuti della partita. A parte il terzo gol, segnato nel secondo tempo da un incontrastabile Kroos, i gol del Real Madrid sono stati certamente favoriti dalla superficialità dei centrali del Deportivo, Sidnei e il neoacquisto Fabian Schar. Per migliorare la sintonia in tutto il reparto occorrerà tempo e molta disponibilità da parte dei giocatori stessi. A concludere la giornata storta, sul 3-0, Florine Andone ha calciato fuori dalla porta di Keylor Navas un rigore che il Deportivo La Coruna era riuscito a ottenere a pochi secondi dalla fine della partita.

Per migliorare il gioco del Deportivo a centrocampo potrebbe tornare utile il rientro del trequartista turco Emre Colak, squalificato la volta scorsa, e anche quello possibile del giovane uruguaiano Federico Valverde, di proprietà del Real Madrid, che per clausole relative al suo contratto di prestito non ha potuto giocare contro il Real.

Le probabili formazioni:
LEVANTE: Raul Fernandez; Ivan Lopez, Postigo, Chema Rodriguez, Toño Garcia; Lerma, Campaña; Bardhi, Morales, Jason; Alegria (o Ivi Lopez).
DEPORTIVO LA CORUNA: Ruben Martinez; Juanfran Moreno, Schar, Sidnei, Luisinho; Guilherme, Mosquera (o Valverde); Emre Colak (o Borges), Bakkali, Cartabia; Andone.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (2.00, Betfair)

 

LAS PALMAS – ATLETICO MADRID | sabato ore 22:15

L’inizio di campionato dell’Atletico Madrid è stato complicato dall’assenza determinante di Diego Godin in difesa e da una prestazione molto deludente da parte dei calciatori più importanti della rosa. Antoine Griezmann non si è praticamente mai visto fino alla simulazione che nel secondo tempo gli è costata la seconda ammonizione e l’espulsione: è stato squalificato per due giornate, e sarà quindi assente a Gran Canaria contro il Las Palmas. Se alla fine l’Atletico è comunque riuscito a pareggiare quella brutta partita a Girona lo deve non ai suoi titolari ma alla buona forma mostrata dalle riserve: Luciano Vietto e soprattutto Ángel Correa, autore del primo gol dell’Atletico, hanno combinato in venti minuti più di quanto non avessero combinato Griezmann e Torres in oltre un tempo di gioco.

Ed è probabilmente lo stato di forma della giovane ala destra argentina, l’aspetto più rassicurante di questo esordio molto opaco dell’Atletico Madrid. Nelle prossime due giornate, senza Griezmann, sarà quasi certamente Correa la prima scelta di Simeone per affiancare Fernando Torres in attacco, o da sistemare largo sulla trequarti con Carrasco dall’altra parte. Il rientro di Godin contro il Las Palmas dovrebbe anche restituire alla difesa l’organizzazione e la disciplina mancate a Girona.

Il Las Palmas ha avuto una prima giornata molto difficile al “Mestalla”, contro il Valencia di Marcelino, e si è ulteriormente complicato la vita con l’espulsione – severa ma più che legittima – di Alen Halilovic alla mezz’ora di gioco. Il Valencia avrebbe potuto segnarne anche di più, ma alla fine ha ottenuto i tre punti solo grazie al gol segnato da Zaza dopo venti minuti. L’impressione è che a causa di quella espulsione precoce, e a causa dell’oggettiva difficoltà della trasferta a Valencia, non si sia ancora visto niente della squadra che il Las Palmas di Manolo Marquez può diventare. Inoltre sembra risolto uno dei problemi più seri della scorsa stagione, il portiere: a Valencia Chichizola ha giocato benissimo. Tra le ultime trattative del Las Palmas c’è da segnalare anche l’acquisto di Alberto Aquilani, che un posto da titolare dovrà guadagnarselo (e non sarà facile).

Stavolta al Las Palmas mancherà, oltre allo squalificato Halilovic, anche Vitolo, che in settimana non ha potuto allenarsi a causa di un problema al ginocchio (Vitolo passerà a gennaio proprio all’Atletico Madrid, che nel mercato estivo lo ha acquistato dal Siviglia e rigirato in prestito al Las Palmas, non potendo tesserarlo da subito a causa del blocco al mercato imposto dalla FIFA).

Le probabili formazioni:
LAS PALMAS: Chichizola; Ximo Navarro, Lemos, Bigas, Dani Castellano; Hernan Santana, Viera, Fabio Gonzalez; Araujo, Tana (o Momo), Calleri.
ATLETICO MADRID: Oblak; Vrsaljko, Godin, Gimenez, Lucas Hernandez; Gabi, Koke, Saul Niguez, Carrasco; Correa, Torres (o Vietto).

PROBABILE RISULTATO: 0-1
2 (1.78, Goldbet)
2 + UNDER 4,5 (1.90, Betfair)