Liga: Levante-Villarreal, Malaga-Eibar (lunedì)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Le probabili formazioni, i pronostici e le cose da sapere su Levante-Villarreal e Malaga-Eibar, le ultime due partite della prima giornata del campionato spagnolo.

LEVANTE – VILLARREAL | lunedì ore 20:15

Dopo sei stagioni in prima divisione, due anni fa il Levante è retrocesso in seconda divisione alla fine di una stagione disastrosa. Non ci ha messo molto a risalire: ad aprile scorso, con sei giornate di anticipo, ha matematicamente ottenuto la promozione alla prima stagione di Juan Ramón López Muniz (ex Malaga) da allenatore, riconfermato per questa stagione del ritorno nella Liga. Tra i calciatori che sarebbero tornato comodo avere a disposizione e che invece il Levante ha ceduto per fare cassa c’è sicuramente l’attaccante brasiliano Deyverson, che nella stagione scorsa ha giocato in prestito all’Alavés. L’esterno sinistro Ruben Garcia – un altro piuttosto forte – è invece stato dato in prestito allo Sporting Gijón, così come il difensore Esteban Saveljich è stato dato in prestito all’Albacete. Sono invece rimasti due dei più forti centrocampisti della scorsa trionfale stagione in seconda divisione: il mediano José Campaña e l’esterno José Morales.

La campagna acquisti ha permesso al club valenciano di ingaggiare alcuni giocatori di buona esperienza in prima divisione, come l’esterno sinistro Antonio Luna, ex Eibar acquistato a titolo definitivo, e il ventiquattrenne attaccante spagnolo Alex Alegria, in prestito dal Betis. Insieme a lui, per rafforzare l’attacco, è stato acquistato il ventiduenne nazionale macedone Enis Bardhi, che giocava nel campionato ungherese da tre stagioni e l’anno scorso con la maglia dell’Újpest è stato il migliore marcatore della squadra (12 gol), e il ventitreenne spagnolo Ivi Lopez, promettente attaccante della seconda squadra del Siviglia. Quanto ai i giovani da tenere d’occhio a centrocampo ci sono Lukic, in prestito dal Torino, e l’ivoriano Cheick Doukouré, ex riserva nel Metz (i due mediani di centrocampo nel collaudato 4-2-3-1 di Muniz dovrebbero però continuare a essere Campaña e Jefferson Lerma).

Il Levante visto nella stagione scorsa e anche nelle amichevoli prestagioni è una squadra molto solida e ben attrezzata anche per la Liga. Come prima trasferta di campionato, al Villarreal, poteva andare un po’ meglio, considerando che ci sono anche alcune assenze rilevanti tra i titolari della stagione scorsa: Bakambu e Castillejo devono scontare un turno di squalifica dal campionato scorso, e Asenjo, Mario Gaspar, Cheryshev e il capitano Bruno Soriano sono in via di guarigione da alcuni infortuni ma ancora indisponibili. Tra le otto partite amichevoli prestagionali giocate dal Villarreal, anche quest’anno allenato da Fran Escribá, cinque sono state le sconfitte e tre le vittorie.

Nel mercato estivo – per rimpiazzare Roberto Soldado, passato al Fenerbahce, e Adrian Lopez, ora in prestito al Deportivo La Coruna – la società ha preso in prestito Carlos Bacca dal Milan (con diritto di riscatto) e soprattutto ha comprato dal Manchester City a titolo definitivo il ventenne attaccante turco Enes Unal (18 gol in 32 partite nella stagione scorsa in prestito al Twente). C’era da rimpiazzare anche il difensore e capitano Mateo Musacchio, passato al Milan, e quindi il Villarreal ha preso dallo Sporting per 14 milioni il ventitreenne portoghese Ruben Semedo. Dal Malaga è poi arrivato per 11 milioni un grna centrocampista, il ventunenne Pablo Fornals, che non dovrebbe far sentire la mancanza di Jonathan dos Santos, passato ai Los Angeles Galaxy (ma Fornals nel Malaga giocava più centrale, in una posizione diversa da quella di Dos Santos).

Il modulo dovrebbe essere sempre lo stesso, il 4-4-2 con Roberto Soriano e uno tra Fornals e Castillejo come interni di centrocampo, e Trigueros e Bruno Soriano sulla mediana. I due posti in attacco se li contenderanno in quattro, probabilmente di partita in partita: Bakambu, Bacca, Enes Unal e Nicola Sansone.

Le probabili formazioni:
LEVANTE: Raul Fernandez; Ivan Lopez, Postigo, Chema Rodriguez, Toño Garcia; Lerma, Campaña; Bardhi, Jason (o Ivi Lopez), Morales; Alegria.
VILLARREAL: Andres Fernandez; Rukavina, Alvaro Gonzalez, Victor Ruiz, Jaume Costa; Rodri Hernandez, Trigueros, Roberto Soriano, Fornals; Sansone, Enes Unal.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X (1.58, Eurobet)
MULTIGOL CASA 1-2 (1.65, Eurobet)




 

MALAGA – EIBAR | lunedì ore 22:00

Se avesse senso dare i voti alle campagne acquisti delle società delle squadre di calcio nell’attuale mercato estivo, il voto da dare al Malaga sarebbe uno dei più bassi tra tutte le squadre della Liga spagnola, neopromosse incluse. Alla cessione dei tre calciatori più forti e validi della rosa – l’attaccante Sandro Ramírez, venduto all’Everton, e i centrocampisti Ignacio Camacho (capitano), venduto al Wolfsburg, e Pablo Fornals, venduto al Villarreal – non è seguito l’acquisto di calciatori all’altezza di quelli che dovrebbero rimpiazzare, considerando appunto i profitti ricavati dalla società per le cessioni. E peraltro se n’è andato Carlos Kameni, uno tra i migliori portieri della Liga spagnola, acquistato a parametro zero dal Fenerbahce.

Dal Banfield è arrivato per 4 milioni il centrocampista argentino Emanuel Cecchini, uno di cui si parla bene da tempo ma che ha pur sempre vent’anni e nessuna esperienza nel calcio europeo. L’obiettivo era un altro, e cioè Javi García, mediano dello Zenit San Pietroburgo che l’allenatore del Malaga Míchel aveva allenato e visto crescere nelle giovanili del Real Madrid (è finito al Betis, invece). Insomma, visto l’andazzo, uno che non ha faticato a ottenere da subito il posto da titolare a centrocampo è il trequartista Adrian Gonzalez – figlio dello stesso Míchel – svincolato dall’Eibar alla fine della stagione scorsa. Quanto alla difesa, invece del nazionale spagnolo Under 21 Jorge Meré, inseguito a lungo e inutilmente, è stato preso a parametro zero il ventinovenne francese Paul Baysse, un centrale non eccezionale che nelle ultime due stagioni ha giocato nel Nizza.

A conti fatti, tra i nuovi giocatori, quelli che ispirano maggior fiducia sono soltanto Kuzmanovic, in prestito dal Basilea dopo la buona stagione all’Udinese, e un ventenne esterno sinistro proveniente dalle giovanili del Malaga, Álex Mula, che con le sue recenti prestazioni pare abbia convinto Míchel a promuoverlo in prima squadra. In attacco le speranze sono affidate al ventiquattrenne Borja Bastón, lo spilungone ex Eibar girato in prestito a chiunque per anni dall’Atletico Madrid, e ora venduto a titolo definitivo allo Swansea (che lo ha rigirato a sua volta in prestito al Malaga).

L’Eibar, avversario del Malaga nella prima giornata di campionato, ha concluso la stagione scorsa in decima posizione, grazie a un girone di ritorno molto convincente e uno stile di gioco divertente e molto rapido in fase di attacco, e soprattutto coraggioso anche in trasferta, i cui meriti sono stati anche attribuiti all’allenatore José Luis Mendilibar. I due attaccanti titolari sono ancora Sergi Enrich e Kike Garcia, il più attivo e costante tra i due nel finale della scorsa stagione, dopo esser stato indisponibile per lungo tempo a causa di un infortunio.

Tutti gli altri ruoli in cui l’Eibar – per via delle cessioni (Luna, Adrian Gonzalez, Lejeune) o degli infortuni (Pedro Leon, Arbilla, Fran Rico) – presentava delle lacune sono stati adeguatamente coperti. Per ora hanno un posto quasi certo da titolari sia il portiere serbo Marko Dmitrovic, pagato un milione all’Alcorcon, sia il difensore Paulo Oliveira, pagato 4 milioni allo Sporting, sia i centrocampisti Joan Jordán, pagato un milione all’Espanyol, e Iván Alejo, pagato ancora meno all’Alcorcon. Poi, dalla prossima, qualcuno lì in mezzo cederà il posto a Gonzalo Escalante, squalificato per questa partita.

Le probabili formazioni:
MALAGA: Roberto Jimenez; Luis Hernandez, Baysse, Diego Gonzalez, Juan Carlos Perez, Rosales; Kuzmanovic, Adrian Lopez; Recio, Juanpi (o Mula); Borja Baston.
EIBAR: Marko Dmitrovic (o Riesgo); Capa, Paulo Oliveira, Ramis, José Angel; Joan Jordan, Dani Garcia, Takashi Inui, Alejo; Kike Garcia, Enrich.

PROBABILE RISULTATO: 0-1
UNDER (1.66, Betfair, Bet365)
X2 + UNDER 3,5 (2.10, Goldbet)