Russian Premier League: Zenit San Pietroburgo-Rubin Kazan e FK Krasnodar-Tosno (sabato)

Russian League

Seconda giornata del massimo campionato russo. Ecco analisi, probabili formazioni e pronostici riguardanti entrambe le partite in programma sabato.

ZENIT SAN PIETROBURGO – RUBIN KAZAN | sabato ore 16:30

Buona la prima. Roberto Mancini ha esordito ufficialmente sulla panchina dello Zenit con una vittoria per 2-0, ottenuta ai danni del neopromosso SKA Khabarovsk, nel turno inaugurale della Russian Premier League 2017-2018: era una trasferta lunghissima e dunque complicata dal punto di vista logistico, ma la formazione di San Pietroburgo è riuscita a evitare ogni possibile insidia e ad archiviare la pratica in modo positivo. Lo Zenit si è recentemente rinforzato con gli arrivi di Leandro Paredes, Sebastian Driussi, Dmitri Poloz, Daler Kuzyaev, Aleksandr Erokhin, Christian Noboa e Denis Terentjev, ma dovrà fare attenzione al Rubin Kazan, che è una squadra da non sottovalutare, sebbene sia reduce da una sconfitta contro l’FK Krasnodar. Il club di Kazan ha appena avviato un progetto interessante, sotto la guida di un nuovo presidente, Radik Shaimiev, il quale ha affidato la guida tecnica a Kurban Berdyev, tornato dopo un’ottima esperienza al Rostov, società dalla quale ha portato con sé Soslan Dzhanaev, Fedor Kudryashov, Vladimir Granat e Sardar Azmoun. L’allenatore turkmeno si affida a una difesa a tre, pronta a diventare a cinque con l’aiuto dei due laterali, quando è il momento di gestire la fase di non possesso: lo Zenit, insomma, potrebbe trovare pochi spazi e avere qualche difficoltà.

Probabili formazioni:
ZENIT SAN PIETROBURGO: Lunev, Smolnikov, Ivanovic, Neto, Criscito, Paredes, Kuzyaev, Shatov, Giuliano, Kokorin, Dzyuba.
RUBIN KAZAN: Ryzhikov, Kambolov, Granat, Burlak, Kuzmin, Rochina, M’Vila, Ozdoev, Kudryashov, Kanunnikov, Azmoun.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X + UNDER 3.5 (1.48, Eurobet)
FK KRASNODAR – TOSNO | sabato ore 19:00

Pochi mesi fa, il Tosno è approdato per la prima volta nella massima serie del calcio russo: si è piazzato al secondo posto nella Division 1 e non ha avuto nemmeno bisogno di passare attraverso gli spareggi, ma adesso ha il difficile compito di provare a confermare la categoria. La rosa a disposizione di Dmytro Parfyonov non è eccezionale: nello scorso weekend, il tecnico ha provato a puntare su un compatto 4-4-2 contro l’Ufa, che però ha saputo imporsi per 1-0, grazie a un gol segnato da Dmitry Sysuev, appena entrato in campo. La salvezza rappresenterebbe un traguardo straordinario per il Tosno, atteso nelle prossime ore da un match molto impegnativo. L’unico periodo complicato vissuto in epoca recente dall’FK Krasnodar risale alla fase iniziale della scorsa stagione, quando Oleg Kononov si è dimesso e ha lasciato la panchina a Igor Shalimov, ex centrocampista di Foggia, Inter, Udinese, Bologna e Napoli, il quale ha ridato presto fiducia all’ambiente, alimentando un progetto importante. I padroni di casa – capitanati da Andreas Granqvist, altra vecchia conoscenza del calcio italiano, visto il suo passato al Genoa – dovrebbero ottenere un agevole successo.

Probabili formazioni:
FK KRASNODAR: Sinitsyn, Petrov, Martynovich, Granqvist, Ramirez, Shishkin, Gazinskiy, Podberezkin, Pereyra, Wanderson, Laborde.
TOSNO: Yurchenko, Kutin, Dugalic, Shakhov, Chernov, Galiulin, Karnitski, Kascelan, Melkadze, Zabolotnyi, Markov.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1 (1.36, Bet365)
1/1 PARZIALE/FINALE (2.10, Paddy Power)