Serie A: Napoli-Cagliari e Juventus-Torino (sabato)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Il sabato di Serie A questa settimana propone due partite ai classici orari delle 18 e delle 20.45: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

NAPOLI – CAGLIARI | sabato ore 18:00

Il Napoli ha subito dimenticato lo sfortunato pareggio ottenuto contro il Sassuolo andando a vincere una partita sulla carta più difficile a Milano contro l’Inter: sono stati tre punti molto importanti perché grazie alla contemporanea sconfitta della Roma nel derby contro la Lazio, la squadra allenata da Sarri ha diminuito lo svantaggio dal secondo posto adesso distante appena un punto. La Roma ha però il vantaggio degli scontri diretti (una vittoria a testa, ma i giallorossi sono avanti cinque a quattro nel computo dei gol segnati) motivo per cui in caso di arrivo a pari merito col Napoli sarebbe la Roma a qualificarsi direttamente alla fase a gironi di Champions League. Il calendario da qui alla fine del campionato è più facile per il Napoli, che però finora ha spesso perso punti contro squadre sulla carta abbordabili, motivo per cui Sarri chiederà massima concentrazione anche per questa partita contro il Cagliari che sulla carta appare molto facile, visto che la squadra avversaria è priva di motivazioni di classifica e in trasferta non riesce a ripetere il rendimento che ha in casa. Il Napoli tra l’altro ha dimostrato la sua superiorità nella partita di andata giocata allo stadio “Sant’Elia” e vinta in modo netto col risultato di cinque a zero.

È facile immaginare una vittoria del Napoli che dovrebbe pure segnare parecchi gol, come da tradizione contro il Cagliari visto che negli ultimi quattro precedenti al San Paolo ha sempre segnato almeno tre gol: la squadra di Sarri ha il migliore attacco del campionato con 78 gol segnati in 34 partite, il Cagliari ha la terza peggiore difesa, visto che solo Pescara e Palermo hanno fatto di peggio. Per tutti questi motivi le quote dell’over 2.5 sono molto basse, per provare una quota accettabile in multipla si può optare per il multigol 3-6: il rischio goleada col Napoli è sempre alto, ma sette gol totali sarebbero tanti e il Cagliari nelle trasferte più recenti ha sempre giocato in modo più prudente, subendo al massimo due gol in una singola partita e perdendo 1-0 contro Roma, Milan e Fiorentina.

Chi poi vuole provare con una quota ancora più alta può puntare sul “gol” (entrambe le squadre segnano): nella difesa del Napoli non ci sarà per squalifica Koulibaly, e senza il nazionale senegalese Reina ha sempre preso almeno un gol a partita in campionato, addirittura quattordici in totale.

La partita di Serie A tra Napoli e Cagliari sarà visibile gratuitamente in diretta streaming su SNAI (solo per i registrati con un conto attivo).

Probabili formazioni
NAPOLI: Reina, Hysaj, Albiol, Chiriches, Ghoulam, Rog, Diawara, Hamsik, Callejon, Mertens, Insigne.
CAGLIARI: Rafael, Pisacane, Salamon, Bruno Alves, Murru, Barella, Tachtsidis, Ionita, Joao Pedro, Sau, Borriello.

PROBABILE RISULTATO: 4-1
1 + OVER 2.5 (1.30, SNAI)
MULTIGOL: 3-6 (1.47, SNAI)
GOL (1.90, SNAI)




JUVENTUS – TORINO | sabato ore 20:45

La Juventus mercoledì ha vinto due a zero in casa del Monaco la semifinale di andata di Champions League, ipotecando la qualificazione alla finale di Cardiff in cui – a meno di rimonte clamorose – affronterà il Real Madrid che nell’altra semifinale ha battuto tre a zero l’Atletico Madrid. Nel frattempo la squadra allenata da Allegri – prima del ritorno contro il Monaco in programma martedì sera – dovrà giocare sempre allo Juventus Stadium una partita sempre molto sentita, il derby contro il Torino, che potrebbe valere anche la certezza aritmetica del sesto scudetto consecutivo, sebbene in ogni caso bisognerà attendere il risultato della Roma domenica sera per eventualmente festeggiare.

La Juventus si trova in semifinale di Champions League grazie alla mentalità vincente che ha messo in mostra in ogni singola partita di questa stagione, non ha mai sottovalutato nessun avversario e a maggior ragione in una partita importante come il derby non ci sarà spazio per eventuali cali di tensione. Grazie anche al risultato della partita di andata contro il Monaco – che mette quasi al sicuro il passaggio del turno – Allegri non ha inoltre motivo di fare rivoluzioni nella formazione titolare. Qualche cambio ci sarà di sicuro, del resto l’allenatore ha alternative di qualità in quasi tutti i reparti, eccezione per l’attacco dove per via dell’assenza per infortunio di Pjaca, Higuain e Dybala non potranno rifiatare. I cambi possibili sono quelli di Neto per Buffon, Lichtsteiner e Benatia per Dani Alves e Chiellini, mentre Cuadrado dovrebbe tornare titolare rispetto alla partita di Champions League in cui è rimasto inizialmente in panchina. A centrocampo dovrebbe giocare Khedira che ha saltato la sfida col Monaco per squalifica. Allegri in ogni caso ha tante possibili opzioni di valore e la Juventus ha dimostrato nel corso di questa stagione di sapere vincere anche con formazioni sperimentali.

Il Torino da parte sua proverà a chiudere un campionato sufficiente – ma non esaltante per quelle che erano le ambizioni di agosto – con un risultato positivo nel derby contro la Juventus: una eventuale vittoria potrebbe fare cambiare il giudizio generale sulla stagione, ma non sarà facile. La squadra allenata da Mihajlovic è forte in attacco, ha il capocannoniere del campionato Belotti e due trequartisti come Iago Falque e Ljajic che se in giornata possono mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Se però il Torino si presenterà anche in questa partita con il 4-2-3-1 e i trequartisti non faranno una partita di sacrificio come riesce con facilità dall’altra parte a Mandzukic e Cuadrado, per i granata ci saranno poche speranze. La Juventus ha una difesa estremamente più solida rispetto a quella del Torino – lasciando stare le statistiche del campionato basti pensare che finora ha subito appena due gol in Champions League, non prendendone nemmeno uno dal Barcellona in 180 minuti – ed è molto più efficace anche in attacco quando c’è da metterla dentro: le due squadre fanno su per giù lo stesso numero di tiri in media a partita, ma la Juventus ha segnato finora ben quindici volte in più del Torino.

Probabili formazioni
JUVENTUS: Neto, Lichtsteiner, Bonucci, Benatia, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, Cuadrado, Dybala, Mandzukic, Higuain.
TORINO: Hart, Zappacosta, Rossettini, Moretti, Avelar, Acquah, Baselli, Falque, Ljajic, Boyè (Iturbe), Belotti.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.48, SNAI)
GOL (1.55, SNAI)
OVER 2.5 (1.40, SNAI)