Serie A: Napoli-Juventus (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

La domenica di Serie A si conclude con il posticipo delle 20.45: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

NAPOLI – JUVENTUS | domenica ore 20:45

Per la Juventus inizia con questa partita un periodo della stagione molto importante: contro il Napoli può mettere l’ennesima ipoteca sullo Scudetto (anche un pareggio andrebbe bene visto il vantaggio sulle inseguitrici), mercoledì affronterà nuovamente la squadra allenata da Sarri nel ritorno delle semifinali di Coppa Italia – dove può amministrare il vantaggio di 3-1 della partita di andata – e poi dopo il Chievo affronterà il Barcellona in casa nell’andata dei quarti di finale di Champions League. Allegri in questa prima partita di questo terribile ciclo deve fare i conti con delle assenze importanti: Pjaca si è fatto male con la nazionale croata e salterà tutto il finale di stagione, al San Paolo dovrebbero partire dalla panchina anche Mandzukic – che ha un problema fisico – e Dybala che è stato fuori con la nazionale argentina e tra l’altro è reduce da un piccolo problema fisico che non gli ha permesso di terminare l’ultima partita di campionato contro la Sampdoria.

Il guaio per Allegri è che la maggior parte dei problemi riguardano l’attacco, l’unico disponibile al cento per cento è Higuain, per il quale questa sarà una partita particolare visto che tornerà per la prima volta da ex al San Paolo, stadio che lo ha osannato in passato e che in questa occasione lo sommergerà di fischi a ogni pallone toccato. La Juventus prima della sosta aveva ottenuto una lunga serie di risultati positivi cambiando modulo e passando al 4-2-3-1, con cui è riuscito a fare gol con continuità ma allo stesso tempo a tenere altissima la solidità difensiva. Allegri sarà costretto a tornare al 3-5-2, e se anche dovesse confermare il 4-2-3-1 lo farebbe schierando Alex Sandro esterno alto al posto di Mandzukic, un cambio comunque difensivo. Nel 4-2-3-1 ci sarebbe inoltre Pjanic nel ruolo di trequartista, con Dybala in panchina e Cuadrado come unico calciatore chiamato a scendere in campo nonostante il lungo viaggio intercontinentale fatto in settimana da esterno alto di centrocampo.

Qualsiasi squadra manderà in campo Allegri, senza Mandzukic e con Dybala a mezzo servizio, sarà una Juventus meno offensiva e che potrebbe pagare il cambio nell’impostazione di gioco, dopo gli ultimi due mesi giocati con il baricentro più alto e facendo più possesso palla.

Il Napoli potrà invece giocare – a parte il dubbio Reina, che comunque alla fine dovrebbe andare regolarmente in porta – con la stessa formazione titolare che Sarri ha impiegato negli ultimi mesi nelle partite più importanti, la stessa che ha messo sotto al San Paolo per un tempo il Real Madrid campione d’Europa in carica, con il tridente offensivo formato da Insigne, Callejon e Mertens. Questo sarà un vantaggio non di poco conto per il Napoli, che pur avendo perso i due precedenti stagionali contro la Juventus in tutti e due i casi è riuscito a segnare un gol, e nella partita di andata delle semifinali di Coppa Italia giocando pure bene. Rispetto alla Juventus il Napoli deve migliorare la concentrazione in fase difensiva, nell’ultimo confronto ad esempio dopo avere finito il primo tempo in vantaggio di un gol è riuscito a farsi segnare il pareggio a pochi secondi dall’avvio del secondo tempo su un’azione partita da un fallo laterale. Da lì in avanti la Juventus ha poi mostrato la sua superiorità a livello mentale, la sua capacità di sfruttare ogni minima situazione fortunata in suo favore.

Per questi ultimi motivi, nonostante gli infortuni e i problemi fisici degli attaccanti della Juventus, è difficile dare il Napoli come favorito nei segni “1X2”, perché la squadra allenata da Allegri trova sempre le giuste risorse per tifarsi fuori dai guai e ha dimostrato di avere una mentalità più vincente. Il Napoli ha però uno dei migliori giochi offensivi non solo d’Italia, lo ha dimostrato anche in Champions League, e uno o due gol a Buffon potrebbe segnarli: non di più, perché in partitoni del genere la Juventus raramente subisce goleade.

La partita tra Napoli e Juventus sarà visibile in diretta streaming su SNAI (solo per i registrati con un conto attivo).

Probabili formazioni
NAPOLI: Reina, Hysaj, Kuolibaly, Albiol, Ghoulam, Allan, Diawara, Hamsik, Callejon, Mertens, Insigne.
JUVENTUS: Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Asamoah, Alex Sandro, Pjanic, Khedira, Marchisio, Cuadrado, Higuain.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
MULTIGOL CASA 1-2 (1.55, Bet365)