Qualificazioni Mondiali 2018: Armenia-Kazakistan, Montenegro-Polonia e Romania-Danimarca (domenica)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Analizziamo le partite in programma domenica nel gruppo E della zona europea: Armenia, Montenegro e Romania giocano rispettivamente contro Kazakistan, Polonia e Danimarca.

ARMENIA – KAZAKISTAN | domenica ore 18:00

Il Kazakistan ha un nuovo commissario tecnico: Talgat Baysufinov è stato rimpiazzato con Alexander Borodyuk, che però ha iniziato questa nuova avventura non una sconfitta per 3-1 in amichevole contro Cipro, pochi giorni fa. Il gol segnato nel primo tempo da Tanat Nuserbayev non è bastato per evitare il peggio, visto che nella ripresa la situazione è precipitata: tre reti subite nell’arco di una dozzina di minuti hanno spento ogni velleità di una nazionale che, del resto, non ha l’opportunità di affidarsi a calciatori di grande qualità. Il cambio in panchina non sembra poter produrre grandi risultati, insomma, almeno nell’immediato: viste le premesse, anche il prossimo match non dovrebbe fornire indicazioni molto positive a Borodyuk. L’Armenia è un’altra nazionale di livello complessivamente abbastanza basso: a differenza del Kazakistan, però, può contare su un calciatore dotato di ottima tecnica e di esperienza internazionale, che risponde al nome di Henrikh Mkhitaryan, centrocampista offensivo del Manchester United, pronto a fare la differenza in questo match.

Probabili formazioni:
ARMENIA: Beglaryan, Voskanyan, Haroyan, Mkoyan, Airapetyan, Grigoryan, Malakyan, Ghazaryan, Pizzelli, Mkhitaryan, Koryan.
KAZAKISTAN: Pokatilov, Beysebekov, Maliy, Shomko, Suyumbayev, Kuat, Tagybergen, Tungyshbayev, Islamkhan, Nurgaliyev, Nuserbayev.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X (1.22, Bet365)




MONTENEGRO – POLONIA | domenica ore 20:45

La nazionale polacca è in continua crescita: ha brillato in occasione dei Campionati Europei disputati in Francia nel 2016, durante i quali è approdata ai quarti di finale, e si trova attualmente in testa al proprio girone di qualificazione ai Mondiali russi del 2018. Robert Lewandowski – formidabile centravanti del Bayern Monaco – guida un gruppo talentuoso, in cui c’è spazio, tra gli altri, anche per l’esperto Jakub Blaszczykowski, l’emergente Piotr Zielinski, il sempre temibile Kamil Glik – ex centrale del Torino, bravissimo a inserirsi nell’area di rigore avversaria sui calci piazzati – e ovviamente Arkadiusz Milik, attaccante del Napoli, che ha superato un grave infortunio e sta ritrovando una buona condizione fisica. Pur trovandosi a soli tre punti di distanza dalla Polonia, la selezione montenegrina convince un po’ di meno: è troppo discontinua – anche all’interno di una stessa partita, come ha confermato lo scorso 11 novembre contro l’Armenia, andando in vantaggio di due gol e poi perdendo per 3-2 – e deve fare i conti con i problemi fisici di Stevan Jovetic, alle prese con un infortunio a un polpaccio. Ljubisa Tumbakovic schiererà comunque due punte di ruolo, nel tentativo di impensierire la difesa polacca. Il match, che si preannuncia abbastanza divertente, vede gli ospiti partire leggermente favoriti.

Probabili formazioni:
MONTENEGRO: Bozovic, Marusic, Savic, Sofranac, Stojkovic, Vesovic, Scekic, Vukcevic, Kojasevic, Mugosa, Beciraj.
POLONIA: Fabianski, Piszczek, Glik, Pazdan, Jedrzejczyk, Blaszczykowski, Zielinski, Maczynski, Linetty, Grosicki, Lewandowski.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 + OVER 1.5 (1.70, Better)
ROMANIA – DANIMARCA | domenica ore 20:45

La sconfitta casalinga contro la Polonia ha ridimensionato la Romania, che adesso avrebbe bisogno di una vittoria ai danni della Danimarca: solo così, infatti, rientrerebbe prepotentemente davvero in corsa almeno per la qualificazione ai playoff. Christoph Daum – allenatore con un lungo passato in Bundesliga – punterà soprattutto su Nicolae Stanciu e Alexandru Chipciu, calciatori offensivi di buon livello, che sono tra i principali punti di forza dell’Anderlecht, club recentemente approdato ai quarti di finale di Europa League. Giocando in modo spregiudicato, però, la selezione rumena lascerà spazi interessanti alla Danimarca, che ha molto talento da centrocampo in su: le qualità tecniche di Christian Eriksen – unite al senso del gol di Nicolai Jorgensen, che gioca nel Feyenoord, sta provando a trascinare il proprio club verso la conquista del titolo nazionale ed è in testa alla classifica marcatori dell’Eredivisie, con diciannove reti segnate – meritano di non essere sottovalutate.

Probabili formazioni:
ROMANIA: Tatarusanu, Sapunaru, Chiriches, Tosca, Benzar, Pintilii, Marin, Latovlevici, Stanciu, Chipciu, Keseru.
DANIMARCA: Schmeichel, Ankersen, Kjaer, Christensen, Durmisi, Kvist, Delaney, Eriksen, Braithwaite, Cornelius, Jorgensen.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (2.10, Paddy Power)