Qualificazioni Mondiali 2018: Andorra-Isole Faroe, Svizzera-Lettonia e Portogallo-Ungheria (sabato)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Analizziamo le partite in programma sabato nel gruppo B della zona europea: Andorra, Svizzera e Portogallo sfidano rispettivamente Isole Faroe, Lettonia e Ungheria.

ANDORRA – ISOLE FAROE | sabato ore 18:00

Queste due nazionali sono pronte ad affrontarsi per la seconda volta nella loro storia. L’unico precedente è datato 1999: nonostante le pressioni fossero minime, visto che si trattava di un’amichevole, il match offrì pochissime emozioni e si chiuse sul risultato di 0-0. Anche l’ormai imminente nuovo confronto si preannuncia abbastanza noioso: Andorra cercherà di interrompere una striscia di sessantacinque partite consecutive di qualificazione a Mondiali o Europei senza vittorie all’attivo, ma non può contare su calciatori di qualità e faticherà a creare grandi problemi ai propri avversari; le Isole Faroe, dopo aver fatto registrare qualche miglioramento in un paio di partite, sono state nuovamente ridimensionate dalle successive sconfitte subite contro Portogallo e Svizzera. Il livello tecnico sarà molto basso: soprattutto nel primo tempo, quando la freschezza atletica aiuterà entrambe le formazioni a giocare con maggior attenzione e a chiudere tutti gli spazi, gli attaccanti non avranno grandi possibilità di mettersi in mostra.

Probabili formazioni:
ANDORRA: Gomes, Rubio, Garcia, Vales, Llovera, San Nicolas, Vieira, Rodriguez, Martinez, Alaez, Pujol.
ISOLE FAROE: Nielsen, Naes, Faero, Gregersen, Hansen, Vatnhamar, Justinussen, Bartalsstovu, Hansson, Sorensen, Edmundsson.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.26, Paddy Power)




SVIZZERA – LETTONIA | sabato ore 18:00

La Svizzera è in testa al proprio girone delle qualificazioni alla fase finale dei Mondiali di Russia 2018, ma non può rilassarsi: ha solo tre punti di vantaggio sul Portogallo, perciò deve continuare a collezionare vittorie, in modo da conservare un margine di sicurezza nei confronti dei propri rivali, che hanno perso per 2-0 lo scontro diretto d’andata, ma avranno l’opportunità di giocare in casa la sfida di ritorno, fissata per il prossimo 10 ottobre. Pur non avendo una punta centrale di altissimo livello, la nazionale svizzera merita di non essere sottovalutata: l’organizzazione tattica imposta da Vladimir Petkovic sta dando buoni risultati. L’ex allenatore della Lazio alterna il 4-2-3-1 al 4-3-3, moduli che prevedono comunque un lavoro importante da parte dei due esterni offensivi, pronti a ripiegare sulla linea dei centrocampisti, in fase di non possesso palla. Nel match in programma nelle prossime ore, Fabian Schar e Johan Djourou garantiranno fisicità in difesa, mentre a centrocampo potrebbe esserci spazio per Remo Freuler: l’atalantino sta disputando un’ottima stagione e contende a Gelson Fernandes il posto lasciato libero da Valon Behrami, alle prese con un infortunio a una coscia. Gli inserimenti di Blerim Dzemaili e le doti tecniche di Xherdan Shaqiri creeranno numerosi problemi alla modesta Lettonia, verosimilmente destinata a subire una sconfitta, a incassare più di un gol e a rimanere senza reti all’attivo.

Probabili formazioni:
SVIZZERA: Sommer, Lichtsteiner, Schar, Djourou, Moubandjé, Xhaka, Freuler, Stocker, Dzemaili, Shaqiri, Seferovic.
LETTONIA: Vanins, Gabovs, Jagodinskis, Gorkss, Freimanis, Lukjanovs, Kluskins, Laizans, Tarasovs, Ikaunieks, Sabala.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 + OVER 1.5 (1.18, Eurobet)
NO GOL (1.40, Paddy Power)
PORTOGALLO – UNGHERIA | sabato ore 20:45

Ventidue giugno 2016: il Portogallo rischia un’eliminazione prematura dagli Europei ed è impegnato in una delicatissima partita contro l’Ungheria, valida per l’ultima giornata della fase a gironi. Cristiano Ronaldo si rende protagonista di una prestazione strepitosa, segna due gol e consente alla squadra allenata da Fernando Santos di ottenere un sofferto 3-3, utile per rimanere in corsa nella competizione, poi terminata in modo trionfale per i lusitani, riusciti finalmente a vincere un grande torneo internazionale. Ora, poco più di nove mesi dopo quel match, le due formazioni sono pronte ad affrontarsi di nuovo: Ronaldo cercherà di trascinare ancora una volta la propria nazionale, che stavolta avrà il vantaggio di giocare in casa e dovrà assolutamente evitare un passo falso, visto che è impegnata in una non semplice corsa verso i prossimi Mondiali. L’Ungheria – alle prese con l’assenza per squalifica di Laszlo Kleinheisler, interessante centrocampista offensivo del Ferencvaros – non dovrebbe uscire indenne dal match contro i campioni continentali in carica.

Probabili formazioni:
PORTOGALLO: Rui Patricio, Cancelo, Fonte, Bruno Alves, Guerreiro, Carvalho, Joao Mario, Quaresma, André Gomes, Cristiano Ronaldo, André Silva.
UNGHERIA: Gulacsi, Fiola, Vinicius, Lang, Kadar, Nagy, Pinter, Lovrencsics, Gera, Dzsudzsak, Szalai.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.28, Bet365)