Europa League: Ajax-Copenaghen, Anderlecht-Apoel Nicosia, Borussia Monchengladbach-Schalke 04 e Manchester United-Rostov

I pronostici sulle partite di calcio della Europa League

Le analisi, le probabili formazioni e i pronostici riguardo le altre quattro partite di ritorno degli ottavi di finale di Europa League che si giocano alle 21:05.

AJAX – COPENAGHEN | giovedì ore 21:05

Il Copenaghen ha vinto per 2-1 la partita d’andata, ma dovrà fare attenzione alla voglia di rivalsa dell’Ajax, che oltretutto potrà disputare il secondo match in casa, dove ha vinto tutti e quattro gli incontri finora disputati in questa edizione dell’Europa League: Standard Liegi, Celta Vigo, Panathinaikos e Legia Varsavia sono usciti sconfitti in rapida successione dall’Amsterdam Arena. I padroni di casa saranno privi del talentuoso centrocampista Davy Klaassen squalificato, ma in difesa torneranno a contare su due calciatori importanti come Davinson Sanchez e Joel Veltman, che avevano saltato la sfida di giovedì scorso: questi rientri renderanno più solida la squadra allenata da Peter Bosz, che approderebbe ai quarti di Europa League anche con una vittoria per 1-0, perciò potrà giocare con pazienza e attendere il momento giusto per colpire, magari approfittando di qualche disattenzione degli ospiti, il cui reparto arretrato sarà privo di Mathias Jorgensen, centrale affidabile, soprannominato Zanka.

Probabili formazioni:
AJAX: Onana, Veltman, Sanchez, Viergever, Sinkgraven, Ziyech, Schone, Van de Beek, Traoré, Dolberg, Younes.
COPENAGHEN: Olsen, Ankersen, Okore, Johansson, Augustinsson, Gregus, Kvist, Matic, Toutouh, Cornelius, Santander.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.80, Bet365)
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.37, Eurobet)
SQUADRA DI CASA A SEGNO NEL SECONDO TEMPO (1.53, William Hill)




ANDERLECHT – APOEL NICOSIA | giovedì ore 21:05

L’APOEL Nicosia è spesso abbastanza attento a livello tattico, ma non ha grande qualità: giovedì scorso, nell’andata degli ottavi di finale di Europa League, ha provato a limitare i danni, ma ha incassato una sconfitta casalinga per 1-0 e si è dunque allontanato molto da un’eventuale qualificazione ai quarti. La squadra cipriota ha a disposizione una rosa che è sufficiente per primeggiare in patria, di fronte a rivali non irresistibili, ma non può garantire gli stessi risultati anche a livello internazionale. L’Anderlecht – club di grande tradizione, nella cui bacheca c’è spazio per due Coppe delle Coppe, una Coppa UEFA e due Supercoppe Europee – può contare su un organico di buon livello, all’interno del quale il talento non manca: Alexandru Chipciu, Frank Acheampong e Lukasz Teodorczyk, in particolare, sono pronti a creare problemi all’APOEL, che sarà costretto ad adottare un atteggiamento meno prudente del solito, nel tentativo di compiere una difficile rimonta. Gli ospiti potranno contare in attacco su Pieros Sotiriou, assente nel primo match contro l’Anderlecht per squalifica, ma saranno privi del difensore Iñaki Astiz e di Nuno Morais, calciatore prezioso per gli equilibri della propria squadra in mezzo al campo.

Probabili formazioni:
ANDERLECHT: Ruben, Najar, Spajic, Nuytinck, Najar, Stanciu, Dendoncker, Tielemans, Chipciu, Acheampong, Teodorczyk.
APOEL NICOSIA: Waterman, Milanov, Merkis, Lago, Ioannou, Gianniotas, Aloneftis, Ebecilio, Barral, De Camargo, Sotiriou.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1X + OVER 1.5 (1.40, Better)
GOL (2.00, Paddy Power)
BORUSSIA MONCHENGLADBACH – SCHALKE 04 | giovedì ore 21:05

Il pareggio per uno a uno ottenuto nella partita di andata giocata in trasferta è molto favorevole per il Borussia Monchengladbach, e non soltanto perché gli permetterebbe di passare il turno anche con un pareggio per zero a zero. Il vantaggio iniziale sta nel fatto che il Borussia potrà impostare la partita come meglio preferisce, cioè difendendo e provando a fare sbilanciare gli avversari – prima o poi dovranno farlo visto che se non segnano almeno un gol verranno eliminati – per colpirli in contropiede.

Questa sarà la terza partita che Borussia e Schalke giocheranno contro in meno di due settimane: dopo la vittoria ottenuta in casa in Bundesliga col risultato di quattro a due in cui la squadra allenata da Hecking era stata superiore, lo Schalke sette giorni fa ha sfruttato il fattore campo giocando una buona partita, e nel secondo tempo forse avrebbe meritato di segnare il gol del due a uno. Va notato però come il Borussia fosse passato in vantaggio sfruttando al meglio un errore in fase di impostazione dello Schalke con una delle consuete ripartenze veloci in cui questa squadra eccelle, e che il gol del pareggio degli avversari è arrivata in seguito a un’azione viziata da un fallo netto commesso su Raffael non segnalato dall’arbitro.

Il Borussia da quando è arrivato Heking al posto di Schubert ha migliorato di parecchio i suoi risultati, soprattutto in trasferta dove il rendimento nel corso delle ultime stagioni è stato spesso negativo. In casa il Borussia Monchengladbach riesce ad avere sempre una marcia in più, l’anno scorso a partire da febbraio ha raccolto undici vittorie consecutive e in Bundesliga con il nuovo allenatore in panchina ne ha vinte due su tre, battendo 3-0 il Friburgo e 4-2 proprio lo Schalke lo scorso quattro marzo.

Per chi ha visto l’ultimo precedente giocato al Borussia-Park una decina di giorni fa viene difficile pensare a un pronostico diverso dalla vittoria del Borussia Monchengladbach, che in quella occasione ha dimostrato una netta superiorità a livello fisico e tecnico: ha segnato quattro gol, ma avrebbe potuto farne altrettanti. Rispetto alla partita di andata di Europa League inoltre il Borussia riavrà a centrocampo Kramer che ha scontato la squalifica: si tratta di un rientro importante, perché si tratta di un calciatore molto bravo in fase di interdizione per una squadra che per il resto ha un numero altissimo di centrocampisti offensivi di grande qualità tecnica, come Herrmann, Dahoud, Johnson, Raffael e Stindl.

Probabili formazioni:
BORUSSIA MONCHENGLADBACH: Sommer, Wendt, Vestergaard, Christensen, Jantschke, Johnson, Dahoud, Kramer, Herrmann, Raffael, Stindl.
SCHALKE 04: Fahrmann, Kolasinac, Nastasic, Howedes, Kehrer, Stambouli, Geis, Caligiuri, Goretzka, Schopf, Burgstaller.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (2.15, Bet365)
GOL (1.70, Bet365)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (2.00, Bet365)
MANCHESTER UNITED – ROSTOV | giovedì ore 21:05

In occasione della partita d’andata, le pessime condizioni del campo hanno fatto infuriare José Mourinho, la cui squadra – dotata di qualità tecniche superiori a quelle del Rostov – si è effettivamente trovata in difficoltà e non è andata oltre un pareggio per 1-1, comunque prezioso in vista del match di ritorno, in cui i Red Devils potranno contare sul sostegno di un pubblico caloroso ed esibirsi su un terreno di gioco pressoché perfetto. Il Manchester United è stato appena eliminato dalla FA Cup dal Chelsea, in una partita in cui ha dovuto rinunciare ad alcuni calciatori importanti, Zlatan Ibrahimovic su tutti: l’attaccante svedese ha iniziato a scontare una squalifica di tre turni in ambito nazionale, dopo aver rifilato una gomitata a Tyrone Mings del Bournemouth in una partita di Premier League, ma ovviamente è disponibile in Europa League e potrebbe fare la differenza. Attenzione, inoltre, al rientro di Eric Bailly: il nazionale ivoriano – che era assente in Russia per squalifica ed è stato lasciato a riposo a Stamford Bridge – darà maggiore sicurezza alla difesa dello United. Il Rostov – inesperto ad alti livelli – dovrà rinunciare ad Aleksandr Gatskan e a Timofei Kalachev, due calciatori solitamente titolari: la squadra russa non ha una rosa vastissima e potrebbe faticare a rimediare a queste due assenze.

Probabili formazioni:
MANCHESTER UNITED: Romero, Valencia, Bailly, Smalling, Blind, Herrera, Carrick, Mkhitaryan, Pogba, Mata, Ibrahimovic.
ROSTOV: Dzhanayev, Terentyev, Mevlja, Cesar Navas, Kudryashov, Bayramyan, Erokhin, Prepelita, Noboa, Bukharov, Poloz.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.26, Paddy Power)
SQUADRA OSPITE NON SEGNA (1.66, Paddy Power)
IBRAHIMOVIC MARCATORE (1.66, Bet365)