Liga: Deportivo-Atletico Madrid e Siviglia-Athletic Bilbao (giovedì)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Stasera si conclude il turno infrasettimanale di Liga spagnola con Deportivo La Coruna-Atletico Madrid, alle 20:45, seguita da Siviglia-Athletic Bilbao, alle 21:30. Ecco le probabili formazioni, le ultime news e i pronostici riguardo entrambe le partite.

DEPORTIVO LA CORUNA – ATLETICO MADRID | giovedì ore 20:45

La sconfitta interna per 2-1 contro il Barcellona, nella scorsa giornata di campionato, ha molto probabilmente esaurito del tutto le probabilità – già piuttosto marginali – che l’Atletico Madrid rientrasse nella lotta per il titolo. Con il Siviglia terzo e già davanti di sei punti le probabilità maggiori, piuttosto, sono che l’Atletico non riesca neanche a qualificarsi alla prossima Champions League senza passare dagli spareggi estivi. Una vittoria nella partita della venticinquesima giornata, in trasferta al “Riazor” contro il Deportivo La Coruna, servirebbe prima di tutto a respingere gli inseguitori (la Real Sociedad), più che agganciare gli inseguiti. Dalla partita di questo turno infrasettimanale già giocata contro l’Eibar, mercoledì sera, la Real Sociedad non è riuscita a trarre più di un pareggio, e perciò ora ha 45 punti come l’Atletico, ma con una partita in più.

Il Deportivo se la passa abbastanza male: sabato scorso ha perso malamente (4-0) una partita che doveva cercare di non perdere affatto, contro il Leganés, per non perdere altri punti negli scontri diretti, in chiave salvezza (aveva già perso la partita di andata 2-1). È stata la quarta sconfitta consecutiva, dopo una precedente serie di pareggi: il Depor non vince una partita da dicembre. Il 4-0 ha portato all’inevitabile esonero di Gaizka Garitano: al suo posto la società ha assunto Pepe Mel, apprezzato allenatore spagnolo esonerato l’anno scorso al Betis, tra molte perplessità. Potrebbe non bastare a salvare il Deport, ma certamente si tratta di una figura con esperienza e gavetta in squadre di bassa classifica.

Questa partita contro l’Atletico Madrid il Deport la giocherà senza il difensore centrale Raul Abentosa, espulso nella scorsa partita contro il Leganés: non è un’assenza fondamentale ma implica un’alternativa in meno alla coppia Arribas-Sidnei, già di suo non eccezionale. Più influente potrebbe rivelarsi l’assenza del mediano titolare Guilherme Dos Santos, infortunato. E il centrocampo è il reparto in cui anche l’Atletico presenterà l’assenza più rilevante: manca Saul Niguez, squalificato. Con Tiago ancora fermo per infortunio, l’alternativa meno rischiosa potrebbe essere quella di tenere comunque Carrasco ma rinforzare il centrocampo con Partey, che di recente ha giocato nella partita vinta 4-1 contro lo Sporting una settimana e mezzo fa.

È possibile che Pepe Mel abbia utilizzato i primi allenamenti prima di tutto per cercare di perfezionare la fase difensiva (che tra l’altro non è il principale guaio del Deportivo, contrariamente a quanto suggerisca la posizione in classifica e la recente sconfitta per 4-0). Anche l’Atletico, con un giocatore creativo ma anche “operaio” come Saul Niguez in meno, farà ancora più attenzione a non sbilanciarsi troppo. La maggior qualità potrebbe emergere solo sulla distanza.

Le probabili formazioni:
DEPORTIVO LA CORUNA: Lux; Juanfran Moreno, Arribas, Sidnei, Navarro; Mosquera, Borges (o Bergantinos); Emre Colak, Fajr, Kakuta; Andone.
ATLETICO MADRID: Oblak; Vrsaljko, Gimenez, Godin, Filipe Luis; Koke, Gabi, Thomas Partey, Carrasco; Griezmann, Torres.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
SEGNA GOL OSPITE SECONDO TEMPO (1.57, Bet365)
2 + UNDER 4,5 (1.90, Bet365 e Betfair)




 

SIVIGLIA – ATHLETIC BILBAO | giovedì ore 21:30

Domenica scorsa l’Athletic Bilbao ha approfittato della visita del Granada per riprendere a vincere partite in campionato dopo la brutta sconfitta per 2-0 al “Mestalla” contro il Valencia. La vittoria è stata in parte merito del solito Athletic Bilbao in versione “San Mamés” e in parte demerito del solito Granada, che – pur giocando una buona partita – ha “regalato” due dei tre gol subiti per via di errori individuali alquanto macroscopici. L’Athletic Bilbao in trasferta è un’altra squadra, ed è questa una delle principali obiezioni generalmente rivolte all’allenatore Valverde.

Questa risaputa debolezza della squadra sarà messa a dura prova nel turno infrasettimanale: giovedì sera l’Athletic giocherà al “Ramón Sánchez-Pizjuán” contro il Siviglia, terzo in classifica, squadra della Liga spagnola che in undici partite in casa ha fatto più punti in assoluto (28). Avrà il solo vantaggio di affrontarlo in una circostanza in cui non sarà il miglior Siviglia possibile: a Sampaoli – oltre all’infortunato Vitolo (infortunio muscolare) – mancheranno gli squalificati N’Zonzi, Sarabia e Nico Pareja. Erano diffidati e hanno tutti e tre ricevuto un’ammonizione nella partita scorsa, il derby di Siviglia vinto 2-1 al “Benito Villamarín” in rimonta contro il Betis. Per quanto il risultato finale sia stato contestato – per una posizione di fuorigioco in occasione del secondo gol – l’andamento della partita ha confermato una progressione evidente del Siviglia anche nella gestione delle trasferte complicate, che si mettono male nel primo tempo.

Una delle chiavi tattiche di quella vittoria è stato l’ingresso in campo di Iborra per Vazquez (brutto, bruttissimo primo tempo). Iborra è un giocatore molto forte fisicamente, forte anche di testa e bravo negli inserimenti: Sampaoli tende a usarlo come giocatore-jolly, a seconda delle esigenze tattiche (persino come centrale, alle brutte), ma la sua posizione ideale è quella che ricopre nel ruolo di vice-N’Zonzi. Sarà quindi lui a prendere il posto del francese squalificato, molto probabilmente in coppia con Kranevitter sulla mediana. L’assenza di Sarabia dovrebbe favorire la partecipazione dal primo minuto da parte di Joaquín Correa, spostato sulla fascia destra. Entrato a un quarto d’ora dalla fine della partita contro il Las Palmas, una paio di settimane fa, l’argentino ex Sampdoria ha segnato il gol con cui il Siviglia ha vinto quella partita (un’altra trasferta molto complicata).

L’Athletic Bilbao sarà ancora privo del suo attaccante titolare più forte e affidabile, Aritz Aduriz, per lo stesso infortunio muscolare che gli ha impedito di giocare già domenica scorsa contro il Granada. E mancherà anche Sabin Merino. Come sostenuto altre volte su queste pagine, gli strepitosi, evidenti progressi tecnici e atletici di Inaki Williams, in questa stagione, non sono coincisi con un simmetrico miglioramento delle sue qualità sotto porta: quando viene schierato da centravanti, Williams continua a fare cose eccezionali ma anche a sbagliare gol già fatti.

Le probabili formazioni:
SIVIGLIA: Sergio Rico; Mariano, Rami, Mercado, Escudero; Kranevitter, Iborra, Nasri; Correa, Jovetic, Ben Yedder.
ATHLETIC BILBAO: Iraizoz; Boveda, Yeray, Laporte, Balenziaga; Benat, San José; Muniain, Raul Garcia, Lekue; Williams.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
OVER 4,5 CARTELLINI (1.66, Bet365)
1X + OVER 2,5 (2.10, Eurobet)