Liga: Alavés-Valencia (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Dopo l’inattesa vittoria contro il Real Madrid nel recupero di mercoledì scorso, il Valencia proverà a far punti anche in trasferta contro l’Alavés, sabato mattina.

ALAVÉS – VALENCIA | sabato ore 13:00

Simone Zaza ha cambiato il Valencia, o almeno questo è ciò che mostrano indizi sempre più numerosi. Nella partita “recuperata” mercoledì scorso al “Mestalla” contro il Real Madrid, clamorosamente battuto 2-1, l’attaccante italiano – in prestito dalla Juventus – ha segnato il primo dei due gol segnati dal Valencia nei primi otto minuti del primo tempo. È il secondo gol che segna in quattro giorni, dopo quello del 2-0 contro l’Athletic Bilbao, domenica scorsa.

Di questa intuizione bisogna dare in parte merito all’ex allenatore del Valencia Cesare Prandelli, il quale aveva visto in Zaza l’attaccante necessario – sia sul piano tecnico che, ancor di più, sul piano caratteriale – per cercare di migliorare la fase offensiva della squadra. Poi, che il suo arrivo sia sufficiente a ribaltare completamente la stagione fin qui disastrosa del Valencia, non lo credono in molti e non lo credeva lo stesso Prandelli, le cui divergenze con il direttore sportivo erano sorte proprio a causa delle richieste aggiuntive dell’allenatore. E d’altronde sarebbe troppo ottimistico aspettarsi da Zaza prestazioni così costanti nel resto della stagione. È però certamente vero che gol del genere – e attacchi condotti con tanta tenacia, anche individualmente – nel Valencia non si vedevano da mesi, forse anni.

Sabato mattina al Valencia toccherà giocare al “Mendizorrotza”, uno stadio in cui in questa stagione non sono riuscite a vincere squadre come Atletico Madrid, Las Palmas e Celta Vigo. L’Alavés – finalista in Coppa del Re contro il Barcellona, dopo aver eliminato il Celta – ha soltanto quattro punti in più del Valencia, ma nel corso della stagione ha ricevuto apprezzamenti da una ampia parte di media ed esperti di calcio spagnoli. Il suo reparto migliore continua a essere la difesa, anche se nella partita di campionato del turno scorso – vinta 1-0 al “Riazor” contro il Deportivo La Coruna – ha avuto anche un po’ di fortuna a non subire gol nonostante le numerose azioni di attacco del Depor.

Contro il Valencia l’Alavés sarà privo del suo attaccante titolare Deyverson Acosta, squalificato per somma di ammonizioni, la cui assenza si aggiunge a quella di Edgar Mendez, ancora infortunato. L’allenatore del Valencia, Voro, ha qualche mancanza sulla trequarti: sono infortunati Nani, Rodrigo e Santi Mina, e perciò la soluzione più probabile è quella di tenere Orellana, Munir e Zaza davanti a un centrocampo a tre con il capitano Parejo (in gran forma), Enzo Perez e uno tra Carlos Soler e Mario Suarez, anche se con Mario Suarez nel mese scorso il Valencia aveva giocato peggio.

Nelle ultime partite la coppia di centrali di difesa formata da Garay e Mangala ha trasmesso una certa stabilità che al Valencia era mancata per gran parte della stagione. Questa impressione recente, unitamente all’assenza di Deyverson, potrebbe rendere più complicato per l’Alavés riuscire a battere un’altra (ex) grande squadra al “Mendizorrotza”.

Le probabili formazioni:
ALAVÉS: Pacheco; Femenia, Laguardia, Feddal, Theo Hernandez; Marcos Llorente, Manu Garcia; Camarasa, Toquero, Ibai Gomez; Christian Santos.
VALENCIA: Diego Alves; Cancelo, Garay, Mangala, Gayà; Enzo Perez, Parejo, Carlos Soler (o Mario Suarez); Munir, Orellana, Zaza.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.60, Eurobet, SNAI, Bet365)
X2 + UNDER 3,5 (1.80, Eurobet, SNAI, Betfair)