Liga: Leganés-Sporting Gijón e Las Palmas-Siviglia (domenica)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

I pronostici, le probabili formazioni e le cose da sapere di Leganés-Sporting Gijón e Las Palmas-Siviglia, le due partite di domenica pomeriggio nella Liga spagnola.

LEGANÉS – SPORTING GIJÓN | domenica ore 16:15

La partita di domenica pomeriggio al “Municipal de Butarque” è con ogni probabilità l’ultima possibilità a disposizione dello Sporting Gijón di provare a salvare questa stagione evitando una retrocessione che al momento sembra l’ipotesi più probabile. Nonostante l’esonero di Abelardo e l’arrivo di Rubi (Joan Francesc Ferrer), avvenuto quasi un mese fa, lo Sporting è terzultimo in classifica e ha cinque punti da recuperare sulla squadra quartultima, che è proprio il Leganés. Se la passano molto male entrambe, ma tra le due quella che in questo campionato ha comunque mostrato maggiore capacità di adattamento, malgrado l’inesperienza e i recenti risultati negativi, è stato il Leganés.

Lo stesso Garitano in conferenza stampa ha un po’ messo le mani avanti, segnalando che anche i caso di sconfitta il Leganés resterebbe comunque fuori dalla virtuale zona retrocessione, con ancora sedici partite da giocare. Ma sono già state due le sconfitte consecutive nelle ultime due giornate per la squadra di Garitano: ha perso 2-0 sia contro il Celta Vigo che contro l’Atletico Madrid. Stessa situazione dello Sporting, che due settimane fa ha perso 2-1 al “San Mamés” contro l’Athletic, e ci sta, ma la settimana successiva ha poi perso in casa 4-2 contro l’Alavés, che ci sta già meno.

Una delle novità della partita di domenica e delle prossime settimane potrebbe essere l’impiego stabile dei nuovi arrivi del mercato invernale. Ci saranno l’esterno nigeriano Elderson come terzino sinistro, il mediano Vesga in prestito dall’Athletic Bilbao, e l’ivoriano in prestito dal Monaco, Lacina Traoré, che contro l’Alavés è entrato al 70° e un gol quantomeno lo ha segnato (a differenza di Duje Cop). Un’ipotesi molto verosimile è che, almeno stavolta, le squadre stiano bene attente a non prendere gol. Al Leganès, tra l’altro, un pareggio andrebbe benissimo.

Le probabili formazioni:
LEGANÉS: Herrerín; Victor Diaz, Mantovani, Insua, Diego Rico; Ruben Perez, Erik Moran; Bueno, Samuel Garcia, Szymanowski; Miguel Angel Guerrero.
SPORTING GIJÓN: Cuellar; Lillo Castellano, Meré, Amorebieta, Elderson; Sergio Alvarez, Carmona, Vesga; Isma Lopez, Carlos Castro (o Victor Rodriguez), Lacina Traoré.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.62, Eurobet)
NESSUN GOL PRIMA DEL MINUTO 33:00 (1.83, Bet365)




 

LAS PALMAS – SIVIGLIA | domenica ore 18:30

Se entrambe le squadre riuscissero a mostrare anche solo in parte le cose migliori che hanno fatto vedere durante questa prima parte di stagione, la partita tra Las Palmas e Siviglia sarebbe la più divertente e avvincente non solo di questo turno di campionato ma forse di tutta la stagione. Certo, a conti fatti il Siviglia ha avuto una continuità che il Las Palmas neanche per scherzo. Eppure, specialmente nelle prime giornate, il gioco rapido e di prima dell’attacco del Las Palmas di Quique Setién ha reso credibili e appropriati paragoni calcistici assolutamente inimmaginabili fino alla stagione scorsa (con il Barcellona di Luis Enrique, per esempio, secondo alcuni). E la ragione per cui il Siviglia si trova al terzo posto, vicinissimo al Barcellona e già un bel po’ davanti all’Atletico Madrid, non è soltanto la propria continuità ma anche l’inattesa discontinuità di quelle due squadre.

Il Siviglia in Champions League non giocherà questa settimana che viene bensì l’altra ancora: mercoledì 22 febbraio avrà in casa il Leicester per l’andata degli ottavi. Non ci sono quindi motivi particolari per ipotizzare un turnover da parte di Sampaoli, che potrebbe nuovamente – come nella partita scorsa, pareggiata 0-0 contro il Villarreal – affidarsi alla coppia di attacco con Ben Yedder e Jovetic, da subito più convincente di Vietto. Escudero non si è ancora ripreso da un infortunio recente, situazione che rende ancora probabile l’impiego di Lenglet e Mercado sul lato sinistro in una difesa a quattro, o ai due fianchi di Rami in una difesa a tre. Aggiornamento domenica 12 febbraioRami non è stato convocato, per un infortunio muscolare: al suo posto giocherà uno tra Pareja e Iborra.

Nella partita del turno di campionato scorso il Las Palmas ha perso 1-0, abbastanza sorprendentemente, in casa del Granada, che si è trovato in vantaggio grazie a un tiro eccezionale di Andreas Pereira da fuori area nel primo tempo. Nonostante i ripetuti attacchi, il Las Palmas ha beccato la giornata giusta di Ochoa e non è riuscito a segnare neanche un gol, cosa che finora era capitata soltanto altre cinque volte in tutta la stagione in corso. Jesé Rodriguez, entrato al 66° al posto di Vicente Gómez, è già sembrato abbastanza integrato nel tridente d’attacco, e una sua partecipazione da titolare contro il Siviglia non è da escludere.

Nessuna squadra in campionato ha ancora mai vinto una partita a Gran Canaria (c’è riuscito soltanto l’Atletico Madrid, 2-0 all’inizio di gennaio, ma in Coppa del Re). A prescindere dai numerosi interpreti su cui da qualche settimana può contare Quique Setién sulla trequarti – c’è anche Halilovic, tra le alternative – è molto probabile che il Siviglia possa subire almeno un gol e faticare moltissimo, stavolta, a portare punti da questa trasferta.

Le probabili formazioni:
LAS PALMAS: Varas; David Simon, Lemos, Bigas, Dani Castellano; Montoro, Roque Mesa, Vicente Gomez; Boateng, Viera, Jesé Rodriguez.
SIVIGLIA: Sergio Rico; Mercado, Rami Pareja (o Iborra), Lenglet; N’Zonzi, Mariano, Vitolo, Nasri, Vazquez; Ben Yedder, Jovetic.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.60, Eurobet)
OVER (1.70, Eurobet)