Liga: Malaga-Espanyol (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Le probabili formazioni, i pronostici e le cose da dire riguardo la partita di sabato mattina nella Liga spagnola. Il Malaga non vince una partita da più di due mesi, e proverà a farlo in casa contro l’Espanyol.

MALAGA – ESPANYOL | sabato ore 13:00

Nello scorso turno di campionato uno dei risultati notevoli è arrivato dal “Cornellà-El Prat” a Barcellona, dove l’Espanyol è riuscito a battere 3-1 il Siviglia – una squadra nettamente più attrezzata – confermando gli enormi progressi compiuti di recente, soprattutto nelle partite giocate in casa. In campionato, al “Cornellà-El Prat”, l’Espanyol ha perso soltanto due volte, contro Real Madrid e Celta Vigo a fine settembre, e poi basta. La partita di domenica scorsa, a essere onesti, è stata però pesantemente condizionata dall’espulsione – molto severa – del difensore Pareja del Siviglia, al terzo minuto di gioco. Era anche riuscito a pareggiarla, il Siviglia, ma l’Espanyol si è riportato in vantaggio a pochi secondi dalla fine del primo tempo, e nel secondo tempo ha segnato anche il terzo gol dopo esserci andato vicinissimo diverse volte.

Ha giocato un’altra gran partita il ventunenne Marc Navarro, un interessante terzino destro delle giovanili dell’Espanyol, alla sua seconda partita in prima squadra: anche contro il Siviglia, come nella partita precedente (contro il Granada), ha segnato un gol. È un terzino atipico, che per qualità fisiche può benissimo giocare anche da centrale (è alto 1,88 m) e torna utilissimo per i colpi di testa sui calci piazzati. Bene anche il centrocampista José Antonio Reyes, all’Espanyol dall’estate scorsa dopo quattro stagioni nel Siviglia. E bene anche Gerard Moreno, centravanti molto rapido e sempre presente in area, ma non sempre precisissimo sotto porta.

Ottenere un buon risultato anche sabato mattina, alla “Rosaleda”, non sarà semplice. Non che il Malaga se la passi benissimo, anzi: non vince una partita da novembre, quando in panchina c’era Juande Ramos e non ancora l’argentino Marcelo Romero. La settimana scorsa – nonostante numerosi attacchi – ha pareggiato 1-1 sul campo dell’Osasuna, penultimo, interrompendo quantomeno un’imbarazzante serie di cinque sconfitte consecutive. Ma i progressi in campo, se ci sono, appaiono ancora piuttosto confusi e disorganizzati. È piuttosto la necessità di cominciare a fare punti per consolidare la posizione di Romero ed evitare di cacciarsi in una complicata seconda parte di stagione, la motivazione prioritaria che potrebbe animare il gioco del Malaga contro l’Espanyol.

Nel mercato invernale il Malaga ha lavorato soltanto in entrata. Ha acquistato il difensore Luis Hernández, ex Sporting Gijón al Leicester da quest’estate (lì non ha combinato niente). Romero lo ha già schierato titolare contro l’Osasuna, la settimana scorsa, in coppia con il trentaseienne difensore argentino Demichelis, ex Bayern e Manchester City, che non vuole saperne di smettere e – dopo un brevissimo passaggio proprio dall’Espanyol – ha da poco firmato un contratto fino a fine stagione con la squadra per cui già giocò per due stagioni tra il 2011 e il 2013. A centrocampo ha preso in prestito dal Mainz un ventiduenne spagnolo, José Rodríguez, un ex giovanili del Real Madrid passato da Deportivo La Coruna e Galatasaray. E anche in attacco il Malaga ha cercato di smuovere qualcosa con due diciannovenni che spera di trasformare in alternative plausibili a Charles e Michael Santos: ha preso il venezuelano Peñaranda in prestito dal Watford (a Udine è stata una mezza delusione) e ha promosso in prima squadra il nazionale marocchino Youssef En-Nesyri.

Per la partita di sabato mattina non è stato convocato Peñaranda e neanche il terzino destro Miguel Torres, recentemente assente per un infortunio al ginocchio. È stato escluso dai convocati ancora una volta Diego Llorente, il cui posto da titolare in difesa è oramai evidentemente saltato, viste le operazioni di mercato compiute dalla società nella finestra invernale (Demichelis e Luis Hernandez formano ora la coppia titolare, almeno finché non rientra Kone dalla Coppa d’Africa).

Le probabili formazioni:
MALAGA: Kameni; Rosales, Luis Hernandez, Demichelis, Juan Carlos; Fornals, Camacho; Chory Castro, Juanpi, Michael Santos; Charles Dias.
ESPANYOL: Diego Lopez; Navarro, David Lopez, Diego Reyes, Aaron Martin; Jurado, Fuego; Juan Antonio Reyes, Piatti, Hernan Perez; Moreno.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X + UNDER 3,5 (1.65, Betfair)
UNDER (1.73, SNAI)