Liga: Real Madrid-Malaga, Alavés-Leganés, Villarreal-Valencia (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Le probabili formazioni, i pronostici e le cose da sapere sulle partite di sabato pomeriggio e sera nel campionato spagnolo: Real Madrid-Malaga, Alavés-Leganés e Villarreal-Valencia.

REAL MADRID – MALAGA | sabato ore 16:15

Mercoledì scorso, nella partita di andata dei quarti di finale di Coppa del Real, il Real Madrid ha fatto una gran brutta figura al “Bernabeu” contro il Celta Vigo: ha perso 2-1, subendo peraltro il secondo gol del Celta alla prima azione dopo il pareggio di Marcelo. È stata una dimostrazione di distrazione e superficialità piuttosto gravi, in un momento in cui il Real non brilla affatto neanche sul piano del gioco. Ronaldo ha giocato forse la sua peggiore partita di questa stagione, in cui praticamente non ha ancora mai fatto la differenza. E Asensio e Lucas Vazquez, per una volta, non hanno confermato quanto di buono avevano fatto nelle precedenti partite.

L’avversario del Real Madrid nella diciannovesima giornata non è più la squadra solida in difesa che nella stagione scorsa pareggiò 0-0 al “Bernabeu”, respingendo con successo ogni attacco. La difesa anzi sembra essere proprio il reparto messo peggio, in questo momento. L’ultima partita vinta dal Malaga, da poco allenato dall’argentino Marcelo Romero (subentrato a Juande Ramos), risale al 26 novembre scorso, quando ha battuto in casa il Deportivo La Coruna segnando quattro gol ma subendone tre (e il Deportivo non è propriamente una “macchina da gol”). Tra campionato e Coppa del Re – da cui peraltro è stato eliminato per mano del Cordoba – il Malaga ha perso tutte e quattro le ultime partite disputate.

Tra i giocatori del Real Madrid non ci sono nuove assenze rispetto a quelle degli ultimi giorni (James Rodriguez, Pepe, Carvajal, Coentrao, Lucas Silva e Bale). Il Malaga avrà invece alcune assenze piuttosto rilevanti. Alle già note assenze difensive (Miguel Torres, Weligton, Ricca e Kone, convocato in Coppa d’Africa) si è aggiunta quella piuttosto seria dell’attaccante titolare Sandro Ramirez. Ha subìto una lesione muscolare al bicipite femorale della gamba destra, e non rientrerà prima di fine febbraio, se tutto va bene. In difesa mancherà certamente anche Diego Llorente, in prestito dal Real Madrid e quindi escluso dai convocati per le consuete ragioni di contratto (“clausola del miedo”: non può giocare contro la squadra che ne detiene il cartellino).

Il desiderio di allontanare le critiche è un elemento comune a tutte e due le squadre, in questo momento della stagione, e c’è da aspettarsi che il Real Madrid sia chiaramente la squadra più incentivata ad attaccare e cercare di ottenere i tre punti. Potrebbe trattarsi di un compito reso più semplice dalle numerose assenze nella difesa del Malaga, che però – sempre per ragioni di infortuni nella rosa – schiererà molto probabilmente un gruppetto di giovani molto discontinui e inaffidabili, ma anche molto imprevedibili e veloci (Peñaranda, Pablo Fornals, Michael Santos). E contro il Celta, in Coppa del Re, il Real ha dato l’impressione di soffrire moltissimo i contrattacchi sviluppati in velocità sulle fasce.

Le probabili formazioni:
REAL MADRID: Navas; Danilo, Varane, Ramos, Marcelo; Casemiro, Modric, Kroos; Isco, Ronaldo, Benzema.
MALAGA: Kameni; Rosales, Luis Munoz, Villanueva, Juan Carlos; Recio, Camacho; Fornals, Michael Santos, Chory Castro; Peñaranda.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
MULTIGOL CASA 2-4 (1.54, Eurobet)
GOL (1.95, Bet365)




 

ALAVÉS – LEGANÉS | sabato ore 18:30

Alavés e Leganés, due delle tre squadre neopromosse in questo campionato, giocheranno contro per la prima volta in questa stagione. Al momento in classifica ci sono cinque punti di vantaggio in favore dell’Alavés, dodicesimo, che tra le due squadre è effettivamente quella più apprezzata, specialmente per le sue qualità difensive. Anche nella partita del turno scorso, persa soltanto per 1-0 contro il Celta Vigo al “Balaídos”, la squadra allenata da Mauricio Pellegrino ha resistito con notevole tenacia per quasi tutto il tempo. E mercoledì scorso, nella partita di andata dei quarti di Coppa del Re, ha battuto in trasferta 2-1 l’Alcorcon (il ritorno è già questo martedì). Gli stessi apprezzamenti non possono essere rivolti al Leganés, che in diciotto giornate ha già subìto undici gol in più rispetto all’Alavés.

All’Alavés mancheranno per squalifica due titolari: il terzino destro Kiko Femenia e il centrale Zou Feddal. Nel Leganés mancheranno per infortunio l’esterno sinistro Omar Ramos e il centrocampista Alberto Martin, oltre al trequartista Robert Ibanez e al portiere Serantes, già assenti da diverse settimane. In porta dovrebbe tornare Herrerin, assente la settimana scorsa contro l’Athletic Bilbao (0-0) sempre per ragioni di contratto di prestito. Le assenze – rilevanti da una parte e dall’altra – potrebbero influire sull’andamento della partita, che già di suo non è stata tradizionalmente caratterizzata da molti gol (in nessuna delle quattro partite di campionato giocate tra il 2014 e il 2016, in seconda divisione, ci sono stati più di due gol).

Le probabili formazioni:
ALAVÉS: Pacheco; Vigaray, Laguardia, Alexis Ruano, Theo Hernandez; Marcos Llorente, Manu Garcia; Camarasa, Edgar Mendez, Ibai Gomez; Deyverson.
LEGANÉS: Herrerin; Victor Diaz, Mantovani (o Slovas), Insua, Adrian Marin; David Timor, Ruben Perez; Gabriel Pires, Machis, Szymanowski; Luciano Neves (o Miguel Guerrero).

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X + UNDER 3,5 (1.54, Eurobet)
NO GOL + UNDER (1.85, Eurobet)

 

VILLARREAL – VALENCIA | sabato ore 20:45

La settimana scorsa, battendo 2-1 l’Espanyol, il Valencia è finalmente tornato a vincere una partita in campionato dopo quasi tre mesi, e ha sfruttato la concomitante sconfitta dello Sporting Gijón per mettere altri punti tra sé e la soglia della retrocessione. Su quella soglia, in questo momento, il Valencia ha quattro punti di vantaggio; deve tra l’altro recuperare una partita, ma è alquanto improbabile che faccia punti in quella (l’avversario è il Real Madrid). Come sarà difficile farne al “Madrigal” contro il Villarreal, una squadra nettamente più forte e affidabile sebbene abbia cominciato il 2017 in modo molto negativo: tra campionato e coppa, ha ottenuto tre pareggi e una sconfitta (ed è stato eliminato dalla Coppa del Re contro la Real Sociedad). Questa serie ha così permesso alla Real Sociedad di prendersi il quinto posto provvisorio, con un punto di vantaggio sul Villarreal, sesto.

Rispetto al deludente pareggio per 0-0 in casa del Deportivo La Coruna (e il Villarreal ha seriamente rischiato di perderla del tutto), l’allenatore Fran Escribá avrà di nuovo a disposizione i due italiani della rosa, Roberto Soriano e Nicola Sansone, più o meno stabilmente titolari fin dall’inizio della stagione. Anche il Valencia potrebbe beneficiare di qualche rientro, specialmente in difesa: Mangala, dopo un turno di squalifica, tornerà a formare con Garay la coppia centrale titolare, in attesa del ritorno di Aymen Abdennour dalla Coppa d’Africa. La novità è che in panchina sarà presente l’ultimo acquisto Simone Zaza, a lungo richiesto dal precedente allenatore Cesare Prandelli (insieme ad altri due o tre “rinforzi” che ancora non si vedono e che, al momento, sembra molto difficile che si concretizzino).

Le probabili formazioni:
VILLARREAL: Asenjo; Mario Gaspar, Alvaro, Victor Ruiz, Jaume Costa; Bruno Soriano, Trigueros, Roberto Soriano, Castillejo (o Dos Santos); Sansone, Pato.
VALENCIA: Diego Alves; Montoya, Garay, Mangala, Gayà; Mario Suarez, Parejo, Carlos Soler; Cancelo, Nani, Munir (o Santi Mina).

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X + OVER 1,5 (1.61, Betfair)
SEGNA GOL SQUADRA CASA 1° TEMPO (1.83, Bet365)
GOL (1.83, Betfair)