Coppa d’Africa: Ghana-Uganda e Mali-Egitto (martedì)

I pronostici sulle partite della Coppa d'Africa 2017
I pronostici sulle partite della Coppa d'Africa 2017

Le cose da sapere, le probabili formazioni e i pronostici per le prime due partite del gruppo D di Coppa d’Africa.

GHANA – UGANDA | martedì ore 17:00

Il Ghana è al secondo posto per numero di vittorie della Coppa d’Africa (quattro) e negli ultimi decenni è stata l’unica squadra africana competitiva anche ai Mondiali di calcio, dove è arrivata agli ottavi di finale nel 2006 e ai quarti di finale nel 2010. Negli ultimi anni però questa nazionale è diventata via via sempre meno competitiva, come confermato anche dai risultati nelle qualificazioni a Russia 2018. Ci sono ancora parecchi calciatori conosciuti a livello internazionale, come Baba, Acheampong, Badu, Acquah, Mensah, Amartey, Atsu, Asamoah Gyan e i fratelli Jordan e Andrè Ayew, ma tutti questi appena elencati hanno fatto una carriera meno importante di quelle che erano le aspettative iniziali. Il commissario tecnico poi è Avram Grant, un allenatore che bada prima di tutto alla fase difensiva e che non fa giocare poi così bene le sue squadre. Il Ghana resta una squadra di tradizione in campo africano e sicuramente competitiva, non a caso nelle ultime cinque edizioni di questa coppa è sempre arrivata almeno alle semifinali. Non è però mai riuscita a vincere, difficile riuscirà a farlo ora che molti suoi calciatori sono in fase calante.

L’Uganda torna a giocare una partita di Coppa d’Africa a trentanove anni di distanza dall’ultima, la finale persa per due a zero proprio contro il Ghana, prossimo avversario. L’Uganda ha una squadra meno competitiva del Ghana, non ci sono calciatori conosciuti a livello internazionale, ma ha il vantaggio di avere una squadra che gioca insieme da tanto tempo sotto la guida del commissario tecnico Sredojević, in carica da maggio 2013, che ha in Onyango un portiere esperto e abbastanza affidabile e in attacco può contare sul giovane Miya, trequartista dello Standard Liegi (dove per il momento vede pochissimo il campo), che ha segnato quattro gol su quattro presenze nelle partite di qualificazioni ai Mondiali del 2018.

Il Ghana parte favorito in una partita in cui però sarà difficile vedere più di due gol: l’Uganda farà una partita difensiva, e la squadra allenata da Grant non eccelle in fase offensiva, anche perché è priva di un vero e proprio fromboliere, tanto è vero che partiranno titolari in attacco tre mezze punte come Atsu e i fratelli Ayew.

Probabili formazioni
GHANA: Razak, Afful, Boye, Jonathan Mensah, Baba, Badu, Thomas Teye Partey, Wakaso, Atsu, J. Ayew, A. Ayew.
UGANDA: Onyango, Inguma, Awany, Isinde, Ochaya, G. Kizito, Mawejje, Wasswa, Miya, L. Kizito, Massa.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.75, Bet365)
UNDER 2.5 (1.50, Bet365)




MALI – EGITTO | martedì ore 20:00

L’ultima partita della prima giornata della fase a gironi vedrà in campo la nazionale che ha vinto più volte la Coppa d’Africa e che anche in questa edizione parte tra le favorite: l’Egitto. Il calciatore più forte della squadra allenata dall’ex Inter Hector Cuper gioca in Serie A ed è Mohamed Salah della Roma. Da quando è arrivato l’allenatore argentino, i risultati sono nettamente migliorati e la qualificazione al Mondiale del 2018 è ampiamente alla portata. Pur non avendo probabilmente la squadra più forte, l’Egitto può ambire a vincere questa Coppa d’Africa per tradizione e per stile di gioco. Cuper sta facendo giocare l’Egitto con il 4-2-3-1 come modulo: a guidare la difesa davanti al portiere El-Hadary (44 anni) c’è l’ex Fiorentina Hegazy, a centrocampo a dettare i tempi del gioco ci pensa Elneny dell’Arsenal, poi ci sono tre trequartisti al servizio dell’attaccante del Braga Hassan. Oltre a Salah c’è un altro esterno di prospettiva, Sobhi, di proprietà dello Stoke City in cui finora ha giocato però poco. Sobhi ha caratteristiche diverse da Salah, non è velocissimo ma è bravo nel dribbling ed è valido negli assist. Probabile inoltre la staffetta tra Elmohamady dell’Hull City – esterno a tutta fascia – e il giovane talentuoso Trezeguet.

Il Mali è una nazionale che non va sottovalutata, pur non avendo mai vinto la Coppa d’Africa in due delle ultime tre edizioni è riuscita ad arrivare in semifinale, classificandosi come terza. È una squadra molto fisica e non mancano i calciatori che giocano in Europa, in alcuni casi con buoni risultati: Bakary Sako è un esterno del Crystal Palace, Adama Traorè è un centrocampista centrale che gioca nel Monaco primo in classifica in Ligue 1, Marega è in gran forma e nel Vitoria Guimaraes in Portogallo su 12 partite giocate ha fatto dieci gol e due assist. Poi ci sono Yatabarè del Werder Brema, Sylla del Montpellier e anche un calciatore della nostra Serie A, il difensore Molla Wague dell’Udinese.

In questa Coppa d’Africa che finora – a parte Algeria-Zimbabwe – ha regalato pochi gol e poche emozioni, questa potrebbe essere una partita un po’ più divertente.

Probabili formazioni
MALI: Diakite, Ousmane Coulibaly, Wague, N’Diaye, Salif Coulibaly, Yatabare, Adama Traore, Sylla, Sow, Bakary Sako, Marega.
EGITTO: El-Hadary, Shafy, Gaber, Hegazy, Dowidar, Hamed, Elneny, Elmohamady, Sobhi, M. Salah, Hassan.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (2.20, Bet365)
X2 (1.28, Bet365)
OVER 2.5 (2.70, Bet365)