Champions League: Bayern Monaco-Atletico Madrid e Psv-Rostov (gruppo D)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Nel gruppo D l’Atletico Madrid giocherà sul campo del Bayern Monaco con il primo posto assicurato anche in caso di sconfitta. Nell’altra sfida del girone il Psv ha solo la vittoria a disposizione per raggiungere il Rostov in classifica e qualificarsi all’Europa League grazie agli scontri diretti.

BAYERN MONACO – ATLETICO MADRID | martedì ore 20:45

Per quanto affascinante sul piano del prestigio e della fama delle due squadre avversarie, la partita di Champions League tra Bayern Monaco e Atletico Madrid, martedì sera alla “Allianz Arena”, è piuttosto ininfluente sul piano della classifica. Nel gruppo D la situazione è già definita: l’Atletico è primo con 15 punti in cinque partite, seguito dal Bayern Monaco con 9 punti, cinque in più del Rostov, terzo (il PSV ne ha uno soltanto). L’attuale cospicuo vantaggio dall’Atletico è frutto dei tre punti conquistati al “Vicente Calderon” nello scontro diretto, a settembre scorso, e dell’inatteso passo falso del Bayern in Russia due settimane fa contro il Rostov (sconfitta per 3-2).

È tuttavia del tutto lecito attendersi dal Bayern una maggiore attitudine offensiva rispetto a quella dell’Atletico, e non soltanto in virtù delle caratteristiche tecniche delle due squadre. Assodato il passaggio del turno e il primo posto nel girone di Champions League, è al campionato che l’Atletico deve volgere la propria attenzione con maggiore preoccupazione. La squadra allenata da Simeone ha già perso molti punti in poche settimane, e sabato scorso – con un deludente 0-0 in casa contro l’Espanyol – non ha nemmeno approfittato del pareggio tra Real Madrid e Barcellona per recuperare terreno.

Invece al Bayern Monaco – a proposito: maglie originali e altri prodotti ufficiali Adidas relativi al Bayern Monaco si trovano in vendita a prezzi vantaggiosi sul sito di ecommerce Modacalcio.it – le cose in campionato vanno decisamente meglio. È nel gruppo delle squadre di testa – benché non al primo posto (primo è il Lipsia) – ed è tuttora ritenuta la squadra più forte e la più attrezzata per vincere la Bundesliga. Venerdì scorso, nell’anticipo della tredicesima giornata, ha battuto 3-1 in trasferta il Magonza. Viste le critiche già ricevute da Ancelotti nel corso di questo inizio di stagione, una brutta figura contro l’Atletico Madrid – vale a dire: non vincere la partita – sarebbe sì ininfluente in termini di classifica ma anche motivo di nuove contestazioni da parte dei commentatori di calcio tedeschi. È evidente che la società si aspetta di “rendere” all’Atletico la sconfitta dell’andata, e segnare così un successo nella accesa, recente rivalità europea tra queste due squadre.

Al Bayern, come confermato da Ancelotti in conferenza stampa, mancherà Jerome Boateng per un problema alla spalla. Nell’Atletico è stato invece convocato Fernando Torres, che dopo un infortunio di alcune settimane potrebbe trovare un posto da titolare in attacco con Griezmann (probabile “staffetta” con Correa). I sicuri assenti saranno Filipe Luis e Tiago, non convocati.

Le probabili formazioni:
BAYERN MONACO: Neuer; Rafinha, Hummels, Badstuber, Bernat; Renato Sanches, Vidal, Xabi Alonso; Robben (o Ribery), Douglas Costa, Müller (o Lewandovski).
ATLETICO MADRID: Moyá; Vrsaljko, Savic, Godin, Lucas Hernandez; Saul Niguez, Koke, Carrasco, Gaitan; Torres (o Correa o Gameiro), Griezmann.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X + UNDER 3,5 (1.61, Betfair)
1 (1.65, Betfair, Bet365 ed Eurobet)




 

PSV EINDHOVEN – ROSTOV | martedì ore 20:45

Entrambe le squadre hanno perso ormai da tempo ogni speranza di accedere agli ottavi di finale di Champions e possono ambire unicamente al ripescaggio in Europa League. Il Rostov – uscito sconfitto soltanto da una delle ultime sei partite ufficiali che ha disputato – ha tre lunghezze in più rispetto al PSV, che lo befferebbe nel caso in cui riuscisse a batterlo, con qualsiasi tipo di punteggio, dopo il 2-2 dello scontro diretto d’andata.

La formazione allenata da Ivan Daniliants può dunque accontentarsi anche di un punto: ecco perché imposterà una partita difensiva, come peraltro è spesso abituata a fare, visto che ha basato le proprie recenti fortune sull’organizzazione tattica e sulla solidità in fase di non possesso palla. Piazzatosi al secondo posto nella scorsa edizione della Russian Premier League, il Rostov sta partecipando per la prima volta alla principale competizione europea per club: ha eliminato l’Anderlecht nel terzo turno preliminare, è stato capace di superare l’Ajax nei playoff e ha già conquistato quattro punti nella fase a gironi, perciò non può essere sottovalutato dal PSV, che oltretutto deve fare i conti con i problemi fisici di calciatori importanti come Andres Guardado, Jorrit Hendrix, Jetro Willems e Jurgen Locadia. La squadra di Eindhoven rischia di trovare pochissimi spazi nel primo tempo, mentre nella ripresa il match sarà presumibilmente più aperto e ricco di emozioni.

Probabili formazioni:
PSV EINDHOVEN: Zoet, Arias, Isimat-Mirin, Moreno, Brenet, Ramselaar, Propper, S. De Jong, Narsingh, L. De Jong, Pereiro.
ROSTOV: Dzhanaev, Cesar Navas, Granat, Mevlja, Kalachev, Gatskan, Noboa, Erokhin, Kudryashov, Azmoun, Bukharov.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
X2 PRIMO TEMPO (1.58, Paddy Power)
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.44, Paddy Power)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (2.10, Paddy Power)