Liga: Bilbao-Eibar, Alavés-Las Palmas, Gijón-Osasuna, Valencia-Malaga (domenica)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Le cose da sapere, le probabili formazioni e i pronostici su Athletic Bilbao-Eibar, Alavés-Las Palmas, Sporting Gijón-Osasuna e Valencia-Malaga, le partite del campionato spagnolo che si giocano domenica pomeriggio e sera.

ATHLETIC BILBAO – EIBAR | domenica ore 16:15

Domenica scorsa l’Athletic Bilbao ha perso 3-1 sul campo del Las Palmas. Dopo aver subìto due gol, di cui uno in contropiede, ha avuto la possibilità di riaprire la partita segnando un gol su rigore e andando vicinissimo al 2-2, prima di subire in contropiede il terzo gol al novantesimo. A rendere ancora più pesante la sconfitta c’è stata l’espulsione di Aduriz per proteste contro l’arbitro e l’ammonizione di Raul Garcia, che era diffidato: entrambi salteranno la partita di domenica contro l’Eibar. Di fatto significa “perdere” quasi tutto il potenziale d’attacco per vie aeree, e non solo.

L’Eibar – che la settimana scorsa, di venerdì, ha a sua volta battuto 3-1 il Betis – ha un modo di giocare che, per certi versi, somiglia a quello del Las Palmas. I giocatori si muovono molto bene in contropiede, e sanno quasi sempre a chi dare il pallone. Per questo motivo la possibilità di segnare almeno un gol, in uno stadio comunque difficile come il “San Mamés”, non è da escludere. La squadra è al completo, e la settimana scorsa sono arrivati segnali positivi anche dal giapponese Takashi Inui, ultimamente assente, che insieme a Pedro Leon dall’altra parte forma un’ottima coppia di esterni.

Le possibilità dell’Athletic di vincere la partita si riducono per via delle assenze. Ma quelle di segnare sono comunque affidate a giocatori di riserva (Sabin Merino, Susaeta, Lekue) forse meno robusti dei titolari, ma comunque molto bravi e veloci a giocare con la palla a terra. Potrebbe uscirne una partita molto divertente lo stesso.

Le probabili formazioni:
ATHLETIC BILBAO: Kepa; Boveda, Yeray, Laporte, Balenziaga; San José, Benat; Muniain, Lekue (o Susaeta), Williams; Sabin Merino.
EIBAR: Riesgo; Arbilla, Ramis, Lajeune, Luna; Fran Rico, Dani Garcia; Adrián, Inui, Pedro Leon; Enrich.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.90, Bet365)




 

ALAVÉS – LAS PALMAS | domenica ore 18:30

Contro l’Athletic Bilbao il Las Palmas ha mostrato la parte migliore di sé: i contrattacchi veloci, il pressing alto e il gioco di prima nelle ripartenze. Applicando questa mentalità è riuscito a portarsi in vantaggio nella prima parte, e poi a segnare il secondo e anche il terzo gol, quando l’avversario si è inevitabilmente scomposto alla ricerca del gol del pareggio. È una qualità che non è emersa con grandissima continuità, finora, ma che gran parte degli osservatori continua a riconoscere alla squadra allenata da Quique Setién. In questo momento, a rendere le cose più semplici, c’è anche il fatto che non ci sono state assenze rilevanti, e che anche le “seconde linee” riescono spesso a risultare efficaci entrando a partita in corso.

Qualche novità di formazione, contro l’Alavés, potrebbe essere necessaria a causa della squalifica di Roque Mesa, per doppia ammonizione, e per un lieve infortunio al perone subìto da Boateng nella partita scorsa (al suo posto era entrato Momo, che ha giocato bene). Boateng è stato comunque convocato, in attesa di valutare le sue condizioni all’ultimo momento. Segnare all’Alavés – un solo gol subìto nelle ultime tre partite di campionato – non sarà semplicissimo, ma molto dipenderà dall’impostazione tattica scelta da Mauricio Pellegrino, allenatore dell’Alavés. La sua squadra gioca bene quando c’è da “difendere” un risultato, un po’ meno quando occorre “fare” la partita.

Le probabili formazioni:
ALAVÉS: Pacheco; Kiko Femenia, Ruano, Feddal, Theo Hernandez; Daniel Torres, Marcos Llorente; Camarasa, Edgar Mendez, Ibai Gomez; Deyverson.
LAS PALMAS: Varas; Macedo, David Garcia, Bigas, Helder Lopes; Montoro, Viera, Vicente Gomez; Tana, Momo, Livaja.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
MULTI GOL OSPITE 1-2 (1.60, Eurobet)

 

SPORTING GIJÓN – OSASUNA | domenica ore 18:30

Sporting Gijón e Osasuna si trovano rispettivamente in terzultima e penultima posizione in classifica, con nove e sette punti. Entrambe vengono da tre sconfitte consecutive ed entrambe non hanno mostrato particolari motivi per essere ottimisti sul futuro imminente. Un po’ migliore sembra la situazione dello Sporting non soltanto in termini di classifica ma anche per quanto mostrato in campo nella partita scorsa contro il Real Madrid. La squadra allenata da Abelardo ha perso 2-1 ma per alcuni tratti della partita è stata in grado di creare azioni pericolose, grazie principalmente ai due esterni Douglas Pereira e Isma Lopez. Cop ha anche sbagliato un calcio di rigore, sul 2-1.

È molto probabile che la difesa a tre, con due esterni molto alti, possa essere la formazione schierata da Abelardo anche in questa partita contro l’Osasuna. Diversi titolari (Isma Lopez, Douglas Pereira, Moi Gomez, Amorebieta e Cop) sono stati lasciati a riposo, nella partita di Coppa del Re persa 2-1 contro l’Eibar martedì scorso. Sempre in Coppa del Re, ma di mercoledì, l’Osasuna ha perso 1-0 contro il Granada, portando a tre le sconfitte consecutive nelle prime tre partite con il nuovo allenatore Joaquín Caparrós, subentrato a Enrique Martin (sei gol subiti e ancora nessuno segnato).

L’impressione prevalente è che entrambe le squadre possano affrontare questa partita con particolare prudenza, dal momento che una sconfitta potrebbe complicare parecchio le cose (specialmente per l’Osasuna). Lo Sporting, per quanto visto finora, sembra però avere maggiore probabilità – e anche necessità – di giocare una buona partita davanti ai propri tifosi, per interrompere le contestazioni viste nelle ultime partite.

Le probabili formazioni:
SPORTING GIJÓN: Cuellar; Lillo Castellano, Meré, Amorebieta; Isma Lopez, Sergio Alvarez, Rachid Ait-Atmane, Douglas Pereira; Carmona, Moi Gomez, Cop.
OSASUNA: Nauzet; Tano, Miguel Flano, Unai Garcia (o Ivan Marquez), Clerc; Causic, Oier; Roberto Torres, Las Cuevas, Berenguer; Sergio Leon (o Riera).

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1X + UNDER 3,5 (1.65, Eurobet)
UNDER (1.70, Eurobet e SNAI)

 

VALENCIA – MALAGA | domenica ore 20:45

La sconfitta per 2-1 contro il Siviglia ha allungato la serie di partite consecutive senza vittorie in campionato, per il Valencia. Nelle ultime cinque giornate la squadra allenata da Prandelli ha raccolto soltanto due punti, frutto di due pareggi contro Deportivo La Coruna e Granada (le uniche due squadre, tra le cinque affrontate, che hanno meno punti in classifica rispetto al Valencia). Da quando Prandelli è allenatore le uniche due vittorie sono state la prima, in casa dello Sporting Gijón, e martedì scorso in casa del Leganés (3-1), per l’andata dei sedicesimi di Coppa del Re.

Il Malaga sta andando molto bene, in campionato. Dopo aver battuto 3-2 lo Sporting Gijón e pareggiato 0-0 contro il Barcellona, la settimana scorsa ha vinto 4-3 contro il Deportivo La Coruna una partita che vinceva 3-1, prima di farsi riprendere sul 3-3 e segnare il gol della vittoria soltanto al novantunesimo. La squadra solitamente fa un po’ fatica a esprimere il proprio gioco fuori dalla “Rosaleda”: in questa stagione non ne ha ancora vinto una, in trasferta (e al “Mestalla” non vince da oltre sessant’anni). Questa difficoltà è stata confermata anche mercoledì scorso in Coppa del Re nella sconfitta per 2-0 in casa del Cordoba.

A complicare il compito del Malaga c’è da considerare le numerose assenze: mancheranno Diego Llorente e Juan Carlos Perez, ancora squalificati, e anche Sandro Ramirez, Recio, Weligton, Charles, Keko e Kuzmanovic, tutti infortunati. Al Valencia ne mancano meno, ma comunque si tratta di due giocatori molto importanti: Nani ed Enzo Perez, infortunati. I loro posti dovrebbero essere occupati da Medran e da Munir, che nella partita di Coppa del Re contro il Leganés hanno giocato piuttosto bene entrambi.

Le probabili formazioni:
VALENCIA: Alves, Cancelo, Garay, Mangala, Abdennour, Siqueira; Mario Suárez, Parejo, Medrán; Rodrigo, Munir.
MALAGA: Kameni; Rosales, Torres, Villanueva, Ricca; Ontiveros (o Jony), Camacho, Fornals, Chory Castro; Juanpi, Michael Santos.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X + UNDER 3,5 (1.70, Betfair)