Premier League: Burnley-Manchester City, Leicester-Middlesbrough, Liverpool-Sunderland, Chelsea-Tottenham (sabato)

I pronostici sulla Premier League, il principale campionato di calcio inglese

In questo post trovate approfondimenti, probabili formazioni e pronostici sulle partite di Premier League in programma sabato a partire dalle 13:30.

BURNLEY – MANCHESTER CITY | sabato ore 13:30

Questa trasferta per il Manchester City sarà probabilmente più difficile di quello che lasciano intendere le quote, visto che il Burnley è sì stato disastroso finora in trasferta dove ha fatto un solo gol e raccolto un solo punto, perdendo addirittura 4-0 contro il West Bromwich lunedì scorso, ma in casa ha avuto un andamento da Champions League vincendo quattro partite su sei arrendendosi solo all’Arsenal. Il Manchester City ha deluso ancora una volta mercoledì scorso in Champions League contro il Borussia Monchengladbach, non riuscendo ad andare oltre l’uno a uno fallendo l’occasione di segnare il secondo tempo una volta in superiorità numerica. Il limite principale della squadra allenata da Guardiola è stata finora la scarsa tenuta della difesa, e anche a questo giro un gol subito è da mettere in conto vista l’abilità negli inserimenti di Defour e Hendrick e il senso del gol di Vokes e Gray, che dovrebbe però partire dalla panchina. Il Burley solo in una occasione su sei partite giocate finora in casa non è riuscito a segnare, il problema sarà non subirne dopo la pessima prova difensiva di lunedì scorso. Il Manchester City ha grande qualità tra centrocampo e attacco e pur essendo parecchio discontinuo nell’intensità di gioco, ha vinto cinque delle ultime sei trasferte.

L’over 2.5 è a quota 1.50 su Betfair che offre ai nuovi clienti un bonus del 50% del primo deposito (deposito minimo: 15€, bonus massimo: 25€), e in più un ulteriore bonus di 5€ a settimana per tutta la durata del campionato di Serie A, effettuando ogni settimana un nuovo deposito e almeno una scommessa da 5€ a quota minima 2.00.

Probabili formazioni
BURNLEY: Heaton, Lowton, Keane, Mee, Ward, Defour, Arfield, Hendrick, Marney, Gudmundsson, Vokes.
MANCHESTER CITY: Bravo, Zabaleta, Stones, Otamendi, Clichy, Fernandinho, Silva, De Bruyne, Gundogan, Sterling, Aguero.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.90, Betfair)
OVER 2.5 (1.50, Betfair)




LEICESTER – MIDDLESBROUGH | sabato ore 16:00

Grazie alla vittoria di martedì scorso sul Club Brugge, il Leicester ha ottenuto la storica qualificazione agli ottavi di finale di Champions League, un obiettivo a cui tutti i calciatori tenevano molto. Raggiunto questo traguardo, ora Ranieri dovrebbe avere più facilità a fare trovare la giusta concentrazione ai suoi calciatori, perché c’è da pensare al campionato in cui la classifica non è delle migliori, soprattutto se rapportata al trionfo dello scorso anno. Il Leicester prima di tutto deve pensare ad allontanarsi dalla zona retrocessione, visto che al momento ha soltanto due punti in più rispetto alla terzultima, e sarebbe molto importante battere il Middlesbrough che al momento ha un solo punto in meno della squadra allenata da Ranieri. Il Leicester finora ha fatto malissimo in trasferta, ma in casa tutto sommato ha fatto bene – oltre che in Champions League – anche in campionato, visto che ha vinto tre partite su sei perdendo in una sola occasione. Mahrez si sta confermando su alti livelli e in attesa dei gol di Vardy ci sono comunque Musa e Slimani che aggiungono maggiori opzioni allo sviluppo dell’azione.

Il Leicester ha un attacco forte, in grado di bucare anche una difesa abbastanza tosta come quella del Middlesbrough che ha però parecchi problemi in attacco, dove anche a questo giro l’allenatore Karanka dovrebbe lasciare il solo Negredo con Ramirez a supporto: forse troppo poco per fare male anche a una difesa spesso distratta come quella del Leicester di questa stagione.

Probabili formazioni
LEICESTER: Zieler, Simpson, Huth, Morgan, Fuchs, Mahrez, Drinkwater, Amartey, Musa, Slimani, Vardy.
MIDDLESBROUGH: Valdes, Barragan, Chambers, Gibson, Fabio, Clayton, Traorè, Forshaw, De Roon, Ramirez, Negredo.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.90, Bet365)
LIVERPOOL – SUNDERLAND | sabato ore 16:00

Il Liverpool nell’ultimo turno è finalmente riuscito a mantenere la porta inviolata, eppure non è riuscito a vincere: Mane, Coutinho e Roberto Firmino hanno fallito parecchie occasioni da gol e il risultato finale contro il Southampton è stato 0-0. Un punto in trasferta contro una squadra in forma non va buttato, ma il Liverpool aveva giocato meglio e poteva puntare a fare bottino pieno. Il Chelsea ha approfittato del mezzo passo falso dei “reds” per compiere il sorpasso in classifica, ora però la squadra allenata da Klopp è attesa da un impegno sulla carta abbordabile contro il Sunderland, che pur essendo in ripresa (sei punti nelle ultime due partite) ha una squadra ampiamente alla portata dei “reds”.

Il Liverpool è la squadra più forte del campionato in fase offensiva e l’attacco senza punti di riferimento formato da Mane, Firmino e Coutinho dovrebbe mettere in difficoltà la difesa del Sunderland, un po’ troppo statica nei due centrali O’Shea e Konè. Il migliore attacco del campionato con 30 gol – quello del Liverpool – affronta una delle peggiori difese, quella del Sunderland (già 21 gol presi su 12 partite), che è anche terza per numero di tiri subiti in media a partita.

Probabili formazioni
LIVERPOOL: Karius, Clyne, Matip, Lovren, Milner, Wijnaldum, Henderson, Can, Mane, Firmino, Coutinho.
SUNDERLAND: Pickford, Jones, O’Shea, Konè, Van Aanholt, Pienaar, Ndong, Denayer, Anichebe, Defoe, Watmore.

PROBABILE RISULTATO: 4-1
1 + OVER 2.5 (1.44, Bet365)
CHELSEA – TOTTENHAM | sabato ore 18:30

Chelsea-Tottenham è uno dei derby di Londra più sentiti, e quello di ritorno della scorsa stagione in particolare è stato molto importante perché ha consegnato il titolo al Leicester. Il Tottenham – che era ancora in corsa per la vittoria del titolo – era passato in vantaggio a Stamford Bridge col risultato di 2-0, e stava per interrompere un digiuno di vittorie in questo stadio che durava dal 1990. Così non è stato, perché il Chelsea guidato da uno straordinario Hazard ha giocato un gran secondo tempo, pareggiando 2-2 e consegnando così la vittoria aritmetica del titolo al Leicester.

Il Tottenham da quella partita in poi non sembra più essersi ripreso. La sconfitta contro il Monaco in settimana è costata l’eliminazione da quella Champions League conquistata sul campo l’anno scorso, ma il rendimento in campionato da quel dannato derby dell’anno passato è stato abbastanza scarso. La squadra di Pochettino da allora ha vinto il 36.4% delle 22 partite ufficiali giocate, percentuale che nelle 22 partite precedenti il derby col Chelsea dell’anno scorso era del 59.1%.

Il Tottenham arriva a questa sfida con il morale molto basso, e il problema per Pochettino è che la sua è una squadra dall’età media molto giovane, che tende a deprimersi con più facilità. Il Chelsea sta invece benissimo sia sul piano fisico che su quello mentale: Conte cambiando modulo ha trovato la quadratura del cerchio e tutti i suoi calciatori stanno rendendo al massimo, la squadra è reduce da sei vittorie di fila, in cui non ha subito nemmeno un gol.

Per Courtois mantenere la porta inviolata ancora una volta contro un attacco forte come quello del Tottenham sarà più complicato, ma per il resto il Chelsea al momento parte favorito: la partita verrà probabilmente decisa a centrocampo dove Kantè e Matic hanno un peso specifico maggiore rispetto a Wanyama e Dembele in termini di palloni recuperati.

Probabili formazioni
CHELSEA: Courtois, Azpilicueta, Luiz, Cahill, Moses, Kantè, Matic, Alonso, Pedro, Diego Costa, Hazard.
TOTTENHAM: Lloris, Walker, Dier, Vertonghen, Wimmer, Wanyama, Sissoko, Dembele, Alli, Son, Kane.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.75, Bet365)