Serie B: Bari-Entella, Latina-Trapani, Perugia-Avellino e Pisa-Spal (domenica)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Approfondimenti, probabili formazioni e pronostici per quattro delle sette partite di Serie B che si giocheranno domenica pomeriggio alle 15.

BARI – ENTELLA | domenica ore 15:00

Il Bari è tornato da Brescia con un pareggio che fa morale ma che non aiuta più di tanto la classifica: i nove punti raccolti finora sono pochi se si vuole puntare a un campionato di vertice e l’allenatore Stellone lo sa bene. Il paradosso è che il Bari finora ha deluso soprattutto in casa dove ha perso due partite su tre, l’ultima in modo netto contro il Benevento (0-4). Stellone spera di rifarsi in questo turno, ma l’avversario è l’Entella, squadra ostica e in crescita (due vittorie nelle ultime tre partite) e dovrà fare i conti con le assenze di Moras, Ivan, Basha e Monachello, mentre il recuperato Maniero dovrebbe partire dalla panchina ed entrare solo in caso di necessità nella ripresa. La coppia d’attacco sarà formata da Brienza e De Luca, forse troppo leggere per impensierire la solida difesa avversaria.

Il Bari è nelle ultime posizioni nelle classifiche inerenti al possesso palla, al numero di palle giocate e alla percentuale di supremazia titolare, ma non ci sarebbe nemmeno bisogno di queste statistiche per affermare che finora Stellone non è riuscito a dare una precisa identità di gioco alla sua squadra. L’ex allenatore Frosinone ha sempre puntato su un calcio fisico e aggressivo, ma alcuni calciatori a sua disposizione non hanno queste caratteristiche e in certi casi è un peccato non sfruttarne le buone abilità tecniche.

L’Entella finora ha deluso in trasferta facendo un solo punto su tre partite, ma ha una squadra molto simile a quella dell’anno passato che sa bene cosa fare in campo: difficile fidarsi del Bari in questo periodo, anche perché la squadra di Stellone è apparsa in non grandi condizioni fisiche, come suggerito dal fatto che tutti i gol subiti finora sono stati incassati nella ripresa.

Il pareggio è a quota 3.25 su Bet365 che #.

Probabili formazioni
BARI: Ichazo, Sabelli, Tonucci, Di Cesare, Cassani, Martinho, Fedele, Valiani, Fedato, Brienza, De Luca.
ENTELLA: Iacobucci, Iacoponi, Ceccarelli, Pellizzer, Sini, Belli, Troiano, Ammari, Tremolada, Caputo, Cutolo.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.33, Bet365)
OVER 0.5 SECONDO TEMPO (1.28, Bet365)
X (3.25, Better)




LATINA – TRAPANI | domenica ore 15:00

Il Latina è ultimo in classifica ma può guardare con ottimismo all’immediato futuro. Il punto raccolto a Cesena in extremis ha ridato fiducia e parecchi calciatori che erano infortunati hanno recuperato e ora l’allenatore Vivarini ha quasi l’intera rosa a sua disposizione.

Dall’altra parte il Trapani – che ha gli stessi punti del Latina – ha invece il morale a pezzi a causa dell’ultima sconfitta subita in casa contro il Cittadella. La squadra che l’anno scorso ha raggiunto la finale playoff stenta a ritrovarsi: già a inizio stagione c’erano parecchi dubbi sulla tenuta della difesa indebolita dalle cessioni estive, e il campo ha confermato questa sensazione. Il problema ulteriore è stato in attacco dove le assenze per infortunio dei calciatori più forti (Citro e Petkovic) hanno peggiorato il rendimento della squadra.

Latina e Trapani sono dopo sette giornate ancora senza vittorie in campionato e in questo scontro diretto proveranno a sbloccarsi. Nessuna delle due si accontenterebbe di un altro pareggio e c’è da aspettarsi una partita offensiva da parte di entrambe. Vista la scarsa tenuta delle difesa – quella del Latina è la terza peggiore del campionato – c’è da aspettarsi una partita da “gol” (entrambe le squadre segnano): sarebbe il sesto consecutivo per il Latina che finora ne ha totalizzati sei su sette partite.

Probabili formazioni
LATINA: Pinsoglio, Bruscagin, Dellafiore, Garcia Tena, Di Matteo, Acosty, De Vitis, Mariga, D’Urso, Paponi, Boakye.
TRAPANI: Guerrieri, Casasola, Pagliarulo, Legittimo, Balasa, Nizzetto, Colombatto, Barillà, Rizzato, De Cenco, Ferretti.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.95, Better)
PERUGIA – AVELLINO | domenica ore 15:00

Il Perugia finalmente nelle ultime partite è riuscito a trasformare in gol e risultato positivo l’ottimo gioco fatto vedere fin dalla prima giornata. Bucchi si sta affermando come allenatore molto preparato sul piano tattico, la sua squadra è seconda nella classifica del possesso palla, ed è nelle prime posizioni sia per tiri in porta che per palle giocate. Pur essendo una delle squadra con la percentuale più alta nell’indice di pericolosità, il Perugia ha raccolto poco nelle prime partite soprattutto per degli evitabili cali di concentrazione che hanno colpito la difesa soprattutto nei secondi tempi, in cui Rosati ha subito il maggior numero di gol. Le due vittorie convincenti su Spal in casa e Frosinone in trasferta hanno ridato entusiasmo alla squadra e questo sarà d’aiuto per la partita in casa contro l’Avellino che solo nell’ultimo turno è riuscito a centrare la prima vittoria, ma che in trasferta ha deluso facendo un solo punto su tre partite, uno 0-0 contro il Vicenza che è attualmente la squadra della cadetteria in maggiore difficoltà. Toscano dovrà fare a meno in attacco di Castaldo e Mokulu, assenze pesanti che favoriscono il Perugia, squadra che fin qui ha mostrato una maggiore qualità di gioco rispetto all’Avellino.

Probabili formazioni
PERUGIA: Rosati, Del Prete, Monaco, Volta, Di Chiara, Brighi, Zebli, Dezi, Nicastro, Di Carmine, Guberti.
AVELLINO: Frattali, Gonzalez, Diallo, Jidayi, Belloni, Lasik, Omeonga, Soumare, Asmah, Verde, Ardemagni.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (2.00, Better)
PISA – SPAL | domenica ore 15:00

Il Pisa sta continuando a sorprendere e nonostante i problemi societari non siano stati ancora risolti i risultati restano ottimi. Nell’ultimo turno la squadra allenata da Gattuso ha pareggiato in un campo difficile come quello del Carpi, anche se dopo lo svantaggio iniziale è stata aiutata da alcune decisioni arbitrali e ha chiuso la partita in undici contro nove riuscendo a fare l’uno a uno. Il Pisa è ultimo nella classifica della supremazia territoriale e fa pochi tiri in media a partita, ma è una precisa scelta tattica di Gattuso che punta principalmente sulla fase difensiva e quando attacca lo fa in modo improvviso puntando sulle verticalizzazioni. Il Pisa ha già dodici punti e se li ha fatti è merito soprattutto della fase difensiva, ha subito solo tre gol in sette partite. La Spal, avversaria di turno, ha tre punti in meno ma sembra destinata alla lunga a fare meglio del Pisa. Entrambe le squadre sono delle neopromosse, ma la situazione societaria è ben differente e la Spal ha messo su una squadra di buon livello in cui spiccano i due giovani Meret e Cerri che però non saranno della partita.

Il Pisa giocherà all’Arena Garibaldi, ma potranno entrare solo gli abbonati. Gattuso ha ammesso in conferenza stampa che nonostante gli ottimi risultati fatti finora alla lunga sarà complicato mantenere questo rendimento. A complicare i piani ci sono gli acciacchi di Mannini, Longhi e Lisuzzo e le convocazioni in nazionale del portiere Ujkani e dell’attaccante Cani. Un calo di rendimento del Pisa è probabile, forse già a partire da questa sfida contro una squadra bene attrezzata come la Spal vogliosa anche di rivincita dopo le due sconfitte nel campionato di Lega Pro dell’anno passato.

Probabili formazioni
PISA: Cardelli, Avogadri, Crescenzi, Del Fabro, Lores, Golubovic, Verna, Di Tacchio, Lazzari, Eusepi, Varela.
SPAL: Branduani, Gasparetto, Vicari, Cremonesi, Lazzari, Arini, Castagnetti, Schiattarella, Mora, Zigoni, Antenucci.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.53, Bet365)
X2 (1.57, Bet365)