Serie A: Roma-Inter (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

La domenica di Serie A si conclude con il posticipo delle 20.45: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

ROMA – INTER | domenica ore 20:45

La facile vittoria della Roma sull’Astra Giurgiu e la contemporanea brutta sconfitta dell’Inter in casa dello Sparta Praga potrebbero erroneamente condizionare il pronostico sullo scontro diretto in programma domenica sera all’Olimpico. La Roma – imbattuta in casa da 15 partite di campionato (4 pareggi e 11 vittorie, incluse le ultime 6) – parte leggermente favorita, ma non come lasciano pensare le quote dei bookmaker.

Non avere subito gol dall’Astra Giurgiu – squadra che occupa le ultime posizioni della classifica del campionato rumeno – non cancella tutti i disastri fatti a livello difensivo dalla squadra allenata da Spalletti in questo avvio di stagione, né l’Inter che giocherà all’Olimpico sarà come quella di Praga. L’allenatore De Boer nella partita di Europa League ha fatto parecchio turn over, ma contro la Roma in campo ci sarà la formazione tipo – quella che ha battuto la Juventus – con Miranda e Icardi in campo e soprattutto col ritorno di Joao Mario dal primo minuto. L’assenza del nazionale portoghese si è fatta sentire in fase di impostazione contro il Bologna, pur essendo arrivato negli ultimi giorni di calciomercato è subito diventato insostituibile per l’Inter perché l’unico in grado di fare da collante tra centrocampo e attacco. Della posizione in campo di Joao Mario trae benefici anche Banega: a turno, Medel può affidare in fase di impostazione il pallone a uno tra il portoghese e l’argentino, che col pallone tra i piedi ci sanno fare. Da lì la manovra si sviluppa meglio sulle fasce dove Candreva e Perisic sono abili a saltare l’uomo e a mettere cross dentro per Icardi, che come l’anno scorso ha una fantastica percentuale di realizzazione in base ai tiri fatti. L’attaccante argentino ha fatto finora 6 gol con una media di 4.2 tiri a partita: Dzeko ne ha segnati 4 facendo in media 5.8 tiri a partita. L’attaccante bosniaco è il calciatore che ha sprecato il maggior numero di chiare occasioni da gol dall’inizio di questo campionato (otto, almeno quattro in più rispetto a chiunque altro).

L’Inter l’anno scorso fu una delle poche squadre capace di mettere in difficoltà nel girone di ritorno la Roma di Spalletti allo stadio “Olimpico”, passando in vantaggio e pareggiando 1-1. La vittoria contro la Juventus inoltre ha confermato come a volte questa squadra abbia bisogno di affrontare avversarie di alto livello per mettere il massimo impegno in campo.

Il limite principale della Roma è la difesa, mai sicura dall’inizio della stagione ad oggi. I rinforzi arrivati nel corso del calciomercato finora non sono stati d’aiuto: Vermaelen è stato quasi sempre infortunato e non ha impressionato più di tanto quando impiegato, Fazio è troppo lento e l’ex interista Juan Jesus è stato il peggiore, ha commesso parecchi errori di distrazione. Spalletti nelle ultime partite ha impiegato Florenzi e Bruno Peres come terzini, il problema è che senza un difensore affidabile al fianco di Manolas giocare così equivale a regalare almeno un gol alla squadra avversaria, perché tutti e due gli esterni sono abilissimi ad attaccare, molto meno quando c’è da difendere. Bruno Peres contro il Torino ha fatto parecchi danni, ma le colpe non sono tutte sue: gioca in una fascia diversa da quella di sua competenza, e il suo meglio lo dà da esterno di centrocampo nel 3-5-2, non è un terzino da 4-4-2, per intenderci.

L’Inter ha due esterni di grande velocità e qualità tecnica come Candreva e Perisic che potrebbero approfittare della carenza a livello difensivo dei terzini della Roma. In particolare il croato è molto bravo a fare gli inserimenti alle spalle del terzino avversario, Florenzi soffre situazioni di questo tipo e Perisic ha già segnato l’anno scorso all’Olimpico.

Per tutti questi motivi è difficile sbilanciarsi più di tanto sui segni “1X2” ed è meglio optare per i gol che dovrebbero arrivare puntuali in questa sfida tra due squadre che – in estrema sintesi – hanno attacchi decisamente più forti delle rispettive difese.

Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.77 su Better che regala ai suoi nuovi clienti 10€ in bonus scommesse dopo la registrazione e la prima ricarica di almeno 10€, senza condizioni; e in più offre 5€ in bonus scommesse a settimana ai clienti che piazzino ogni settimana almeno 25€ di scommesse con quota minima 2.00.

Probabili formazioni
ROMA: Szczesny, Florenzi, Manolas, Bruno Peres, Fazio, Strootman, De Rossi, Nainggolan, Perotti, Salah, Dzeko.
INTER: Handanovic, Ansaldi, Miranda, Murillo, Santon, Joao Mario, Medel, Candreva, Banega, Perisic, Icardi.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.65, Better)
OVER 2.5 (1.73, Better)