Premier League: Manchester United-Leicester, Liverpool-Hull, Middlesbrough-Tottenham, Swansea-Manchester City e Arsenal-Chelsea (sabato)

I pronostici sulla Premier League, il principale campionato di calcio inglese

In questo post trovate analisi, probabili formazioni e pronostici sulle partite di Premier League in programma sabato.

MANCHESTER UNITED – LEICESTER | sabato ore 13:30

Cinque mesi fa il Leicester si giocava a Old Trafford il titolo di Premier League: serviva una vittoria, arrivò un pareggio che permise ugualmente – 24 ore dopo con il pareggio tra Chelsea e Tottenham – di fare festa. Il Leicester rispetto all’anno passato ha perso un solo titolare fisso, Kantè, e per il resto ha migliorato la panchina e acquistato un attaccante come Slimani che ha fatto subito molto bene quando chiamato in causa. Il Leicester fa sempre lo stesso calcio basato sulle ripartenze, e il Manchester United a Old Trafford non può permettersi di fare una partita difensiva: potrebbe essere la partita giusta per fare bene da un punto di vista tattico.

Rispetto al Leicester, il Manchester United ha cambiato parecchio in estate. Mourinho ha sostituito Van Gaal e sono arrivati quattro calciatori di alto livello: Bailly in difesa, Pogba e Mkhitaryan a centrocampo e Ibrahimovic in attacco. L’inizio è stato incoraggiante, il Manchester United ha battuto proprio il Leicester nella finale della Community Shield e poi ha vinto le prime partite di campionato, salvo poi cadere nel derby contro il Manchester City e perdere le successive partite contro Feyenoord e Watford. In queste ultime partite sono saltati fuori dei problemi a livello tattico: Pogba nel ruolo di centrocampista centrale non è ancora riuscito a dare il massimo, alla Juventus del resto ha dato il meglio da interno. Ibrahimovic ha la tendenza ad arretrare la sua posizione e a fungere da regista offensivo, il problema è che così facendo si pesta i piedi con Rooney. La soluzione potrebbe essere tenere fuori Rooney e lanciare il promettente attaccante Rashford, una forza della natura, con Ibrahimovic. Mourinho non vuole fare a meno di Rashford, ma facendolo giocare da attaccante esterno ne limita il potenziale.

Il Manchester United ha parecchi calciatori di qualità tra centrocampo e attacco, in grado di inventare gol anche con giocate individuali. Da un punto di vista tattico invece il Leicester convince di più, e in contropiede potrebbe mettere in difficoltà una difesa che ancora non convince.

Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.80 su Bet365 che #.

Probabili formazioni
MANCHESTER UNITED: De Gea, Valencia, Bailly, Smalling, Shaw, Fellaini, Pogba, Mata, Rooney, Rashford, Ibrahimovic.
LEICESTER: Schmeichel, Simpson, Huth, Morgan, Fuchs, Mahrez, Drinkwater, Amartey, Albrighton, Slimani, Vardy.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.80, Bet365)
OVER 2.5 (1.85, Bet365)




LIVERPOOL – HULL CITY | sabato ore 16:00

Il Liverpool battendo nell’ultimo turno di campionato il Chelsea ha dimostrato di potere avere delle ambizioni di titolo, e non tanto per la vittoria su un campo così difficile quanto per il gioco messo in mostra. Klopp ha messo in difficoltà Conte con una squadra priva di punte di riferimento e con centrocampisti molto offensivi e veloci: a parte il regista Henderson, gli altri centrocampisti e attaccanti del Liverpool (Lallana, Wijnaldum, Mane, Firmino e Coutinho) non occupavano mai una posizione prestabilita e si scambiavano posizione continuamente. Questa tipologia di gioco è molto efficace anche contro le squadre che fanno una partita esclusivamente difensiva, come sarà probabilmente in questo caso con l’Hull City. Il Liverpool con Klopp ha un ottimo rendimento ad “Anfield”, ha perso una sola partita, contro il Manchester United, ed è stata l’unica in cui non è riuscito a segnare. L’Hull City dopo le prime due sorprendenti vittorie in campionato con una squadra priva di rinforzi rispetto a quella dell’anno passato, ha poi rallentato facendo un solo punto nelle ultime tre partite. L’Hull City ha qualità in attacco, e potrebbe riuscire a fare un gol al Liverpool che continua ad avere qualche problema di stabilità difensiva, soprattutto per il rendimento discontinuo di Mignolet, la non perfetta intesa tra Lovren e Matip, e il ruolo di Milner che da terzino sinistro non è il massimo in fase difensiva.

Probabili formazioni
LIVERPOOL: Mignolet, Clyne, Lovren, Matip, Milner, Lallana, Henderson, Wijnaldum, Mane, Firmino, Coutinho.
HULL CITY: Jakupovic, Elmohamady, Davies, Livermore, Robertson, Clucas, Snodgrass, Huddlestone, Meyler, Diomande, Hernandez.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
1 (1.22, Bet365)
OVER 2.5 (1.57, Bet365)
MIDDLESBROUGH – TOTTENHAM | sabato ore 16:00

Il Tottenham ha perso per infortunio Harry Kane, un infortunio non di poco conto ma in estate la società si era ben coperta a questa evenienza tesserando dall’Az Alkmaar l’attaccante della nazionale olandese Vincent Janssen. Janssen ha fatto il primo gol con la maglia del Tottenham in EFL Cup nel 5-0 al Gillingham, mentre in Premier League è ancora a secco. Si tratta di un attaccante di prospettiva, ora che è titolare senza il confronto con Kane potrebbe avere maggiore tranquillità e mettere in mostra il suo valore. Il Tottenham ha uno squadrone e col ritorno dalla lunga squalifica di Dembele è migliorato parecchio anche in fase di impostazione. La vittoria sul Sunderland nell’ultimo turno è arrivata con un solo gol di scarto, ma la squadra ha giocato molto bene e Son è tra gli attaccanti più in forma.

Il Middlesbrough ha fatto cinque punti nelle prime cinque partite di campionato e ha confermato di avere bene assorbito il salto di categoria. Karanka ha risolto i problemi che avevano limitato il rendimento della sua squadra nel girone di ritorno dello scorso campionato, e il recupero del nuovo acquisto De Roon ha dato maggiore solidità al centrocampo. In avanti poi c’è qualità e senso del gol con Stuani, Ramirez, Downing e Negredo. Resta il fatto che il Tottenham ha più qualità in tutti i reparti e anche un gioco più efficace in fase offensiva.

Probabili formazioni
MIDDLESBROUGH: ValdeS, Barragan, Ayala, Gibson, Friend, De Roon, Forshaw, Stuani, Ramirez, Downing, Negredo.
TOTTENHAM: Lloris, Walker, Alderweireld, Vertonghen, Davies, Dier, DembeLe, Eriksen, Alli, Son, Janssen.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 + OVER 1.5 (1.73, Better)
SWANSEA – MANCHESTER CITY | sabato ore 16:00

Swansea e Manchester City si sono già affrontate nel corso di questa settimana in League Cup, e a vincere la partita è stata – tanto per cambiare – la squadra allenata da Guardiola giunta al nono successo consecutivo su nove partite ufficiali. Tutti e due gli allenatori hanno fatto turn over giocando con parecchie riserve, però il Manchester City partirà col vantaggio psicologico di avere già battuto i diretti avversari e col vantaggio di riavere a disposizione Aguero che ha scontato i tre turni di squalifica. Aguero sta interpretando alla perfezione il ruolo di “falso nueve” grazie alla sua grande tecnica, all’abilità nei passaggi in spazi stretti e al suo cinismo in zona gol, ne ha già fatti nove in sei partite.

La società dello Swansea è delusa dall’andamento della squadra che ha fatto appena quattro punti su cinque partite e la posizione di Guidolon è in discussione, il calendario non è d’aiuto visto che i prossimi avversari saranno Manchester City, Liverpool e Arsenal. L’unica speranza per lo Swansea è quello di difendere bene – ma finora non lo ha mai fatto, il reparto risente molto della partenza del nazionale gallese Ashley Williams passato all’Everton – e approfittare degli errori della difesa avversaria. A volere trovare un difetto al Manchester City implacabile di questo avvio di stagione questo è proprio la difesa, solo in una partita ha mantenuto la porta inviolata in Premier League. Lo Swansea ha un buon potenziale offensivo con Sigurdsson e LLorente e un gol potrebbe anche farlo: difficile però riuscire a fermare il Manchester City.

Probabili formazioni
SWANSEA: Fabianski, Naughton, Fernandez, Amat, Kingsley, Fer, Cork, Ki Sung-Yueng, Barrow, Sigurdsson, Llorente.
MANCHESTER CITY: Bravo, Sagna, Otamendi, Stones, Kolarov, Fernandinho, Navas, De Bruyne, GuNdogan, Sterling, Aguero.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.36, Bet365)
GOL (1.90, Bet365)
OVER 2.5 (1.57, Bet365)
ARSENAL – CHELSEA | sabato ore 18:30

Conte non è allenatore che si arrende facilmente e dopo la sconfitta della scorsa settimana contro il Liverpool è subito tornato al lavoro per cercare di migliorare il rendimento della sua squadra, attesa da un’altra partita di grande importanza, il derby contro l’Arsenal. Il Chelsea ha una buona tradizione recente, è a nove risultati utili di fila nei precedenti in campionato, che l’anno scorso sono stati infuocati, pieni di polemiche e con un totale di tre cartellini rossi nei confronti dei calciatori dell’Arsenal. La presenza di Diego Costa in campo è sempre un buon motivo per immaginare un alto numero di ammonizioni, soprattutto in partite sentite come queste. L’Arsenal finora ha giocato soltanto due partite in casa in campionato, e sono andate così così: nella sconfitta per 4-3 contro il Liverpool ha difeso malissimo, contro il Southampton ha avuto bisogno di un calcio di rigore molto discutibile per vincere la partita.

Sarà una sfida probabilmente ricca di gol, visto che entrambe le squadre stanno messe meglio in attacco che in difesa, col Chelsea leggermente favorito perché più equilibrato a livello tattico rispetto all’Arsenal in cui Wenger si ostina a presentare Cazorla come mediano, rendendo la squadra fragilissima quando gli avversari ripartono, col solo Coquelin a protezione dei due centrali difensivi.

Probabili formazioni
ARSENAL: Cech, Bellerin, Mustafi, Koscielny, Monreal, Coquelin, Cazorla, Walcott, Ozil, Iwobi, Sanchez.
CHELSEA: Courtois, Ivanovic, Luiz, Cahill, Azpilicueta, Kantè, Willian, Fabregas, Matic, Hazard, Diego Costa.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.57, Bet365)
X2 (1.57, Bet365)