Europa League: Villarreal-Zurigo e Standard Liegi-Celta Vigo

I pronostici sulle partite di calcio della Europa League

Villarreal e Celta Vigo cominciano l’Europa League giovedì sera alle 21:05 giocando rispettivamente contro lo Zurigo, squadra svizzera di seconda divisione, e lo Standard Liegi, squadra di lunga tradizione nella Jupiler League belga (se la passa meglio del Celta ma di poco).

VILLARREAL – ZURIGO | giovedì ore 21:05

Dopo due pareggi – uno deludente contro il Granada e uno più positivo contro il Siviglia – il Villarreal ha vinto la prima partita di campionato in questa stagione battendo 2-0 il Malaga in una trasferta per niente semplice. Non potendo pensare all’Europa League (non è l’obiettivo prioritario del Villarreal) l’allenatore Escribá ha messo in campo una formazione di titolari sperando di poter far riposare qualcuno a partita in corso, nel caso le cose si fossero messe bene. E così è andata: il Villarreal ha giocato un gran primo tempo e ha segnato un gol con Jaume Costa – un terzino sinistro che, a lungo infortunato, a questa squadra è mancato moltissimo – e un altro con Sansone, poco prima della fine del primo tempo. Ha anche sbagliato un rigore con il capitano Bruno Soriano, il cui tiro è stato parato e bloccato da Kameni.

Musacchio e Victor Ruiz, i due centrali di difesa, hanno giocato molto bene, ma è soprattutto a centrocampo che il Villarreal ha mostrato un netto dominio. Roberto Soriano è sempre più parte integrante della formazione titolare, e Castillejo, sulla corsia destra, ha cominciato la stagione meglio di quanto gli sia mai capitato prima. L’attacco è forse il reparto al momento meno convincente per costanza di rendimento, ma la concretezza e solidità di Sansone sotto porta potrebbero alla lunga convincere Escribá che, in attesa del rientro di Soldado e Bakambu, sia meglio affidarsi a lui che non al talento discontinuo – e fragile – di Pato.

Lo Zurigo è la squadra attualmente al primo posto nel campionato svizzero di seconda categoria, dopo sette giornate. Partecipa a questa competizione perché nella stagione scorsa, nonostante la retrocessione in campionato, ha vinto la coppa nazionale, per la nona volta nella sua storia, battendo in finale il Lugano. È da allora che, allenato da Uli Forte fin da maggio scorso, lo Zurigo ha in parte recuperato quantomeno l’ordine tattico del tutto perso in campionato. Ad ogni modo si tratta, chiaramente, di una squadra non attrezzata per tenere testa in trasferta al Villarreal, senza dubbio la squadra più forte del gruppo L (le altre due sono Steaua Bucarest e Osmanlıspor).

Tenendo conto della qualità dell’avversario e della più impegnativa partita di campionato di domenica prossima contro la Real Sociedad, Escribá potrebbe utilizzare questa prima partita di Europa League per concedere minuti ai calciatori rientrati da poco, come Cheryshev e Dos Santos, che hanno bisogno di giocare per recuperare la forma migliore. Andres Fernandez, probabile portiere di coppa, dovrebbe prendere il posto di Asenjo.

Le probabili formazioni:
VILLARREAL: Fernández; Rukavina, Álvaro Gonzalez, Víctor Ruiz, José Ángel; Bruno Soriano, N’Diayé; Dos Santos, Roberto Soriano, Cheryshev; Pato (o Sansone).
ZURIGO: Vanins; Bruner, Nef, Kecojevic, Voser; Sarr, Yapi; Winter, Buff, Roberto Rodríguez; Cavusevic (o Sadiku).

PROBABILE RISULTATO: 4-1
1 con handicap 0:1 (1.50, Bet365)
1 nei minuti da 0 a 30 (1.90, William Hill)
MARGINE VITTORIA >2 (2.45, Better)
ROBERTO SORIANO MARCATORE (4.50, Better)




 

STANDARD LIEGI – CELTA VIGO | giovedì ore 21:05

Lo Standard Liegi sta attraversando un periodaccio. La stagione è cominciata con la sconfitta per 2-1 in finale di Supercoppa contro il Club Bruges, campione in carica nella Jupiler Pro League, il principale campionato di calcio belga (lo Standard ha invece vinto la scorsa coppa nazionale). È riuscito a perdere quella partita, lo Standard, sebbene fosse in vantaggio di un gol e in vantaggio numerico di giocatori in campo, dopo l’espulsione di Vanaken del Club Bruges al 41° minuto di gioco.

In campionato ha ottenuto soltanto due vittorie e nove punti in sei partite, e questo ha determinato una decina di giorni fa l’esonero dell’allenatore Yannick Ferrera: al suo posto è stato ingaggiato il serbo Aleksandar Jankovic, ex Mechelen e Stella Rossa. Con un 4-3-3 abbastanza convenzionale, e con una ritrovata concentrazione in difesa, lo Standard nel fine settimana scorso è tornato a vincere in campionato battendo 2-0 il Genk. A prescindere dal modulo e dai giocatori, la squadra è sembrata più unita, “aggressiva” sui portatori di palla e incentivata a mostrare al nuovo allenatore di avere qualità e risorse sufficienti per affrontare questa stagione (la prima posizione, al momento occupata dallo Zulte Waregem, dista ancora soltanto quattro punti). In Europa League è in un gruppo molto difficile, con Ajax, Panathinaikos e Celta Vigo, e proprio contro il Celta gioca la sua prima partita, in casa, allo “Stade Maurice Dufrasne”.

Aveva un calendario complicato in partenza, è vero, ma il Celta Vigo se la passa fin troppo male, forse anche peggio di quanto immaginassero gli osservatori pessimisti a causa della pesante cessione di Nolito al Manchester City nel calciomercato estivo. Contando anche l’ultima amichevole prima dell’inizio del campionato (sconfitta per 3-1 contro l’Eintracht), è un mese che il Celta perde solamente: alla prima clamorosa sconfitta in casa per 1-0 contro il neopromosso Leganés sono seguite le due prevedibili ma comunque negative sconfitte contro il Real Madrid al “Bernabeu” (2-1) e sabato scorso di nuovo al “Balaídos” contro l’Atletico Madrid (4-0).

Ad aggiungere complicazioni a una situazione già abbastanza difficile la settimana scorsa si è infortunato al muscolo del retto femorale Orellana, forse il trequartista con più talento nella rosa tra quelli rimasti dopo la cessione di Nolito. Significa che del tridente che nella stagione scorsa aveva molto bene impressionato i commentatori di calcio spagnoli, al momento, è rimasto di fatto soltanto Iago Aspas, una prima punta molto dinamica e veloce ma che ultimamente ha sbagliato qualche gol facile di troppo. Si è infortunato anche un mediano importante come il cileno Marcelo Diaz, ormai prossimo al rientro, e questo ha inevitabilmente svantaggiato il reparto più debole della squadra, la difesa.

Considerando che domenica mattina il Celta Vigo giocherà a Pamplona contro l’Osasuna una partita che, già a questo punto del campionato, non può permettersi di perdere, è prevedibile che Berizzo utilizzerà un massiccio turnover tra i 23 giocatori a disposizione in questa trasferta di coppa in Belgio. Pepito Rossi e Pione Sisto, in panchina sabato scorso, potrebbero partire titolari, così come il nazionale argentino Facundo Roncaglia al centro della difesa.

Le probabili formazioni:
STANDARD LIEGI: Gillet; Fai, Soares, Laifis, Andrade; Enoh, Trebel, Dompé; Raman, Belfodil, Dossevi.
CELTA VIGO: Ruben Blanco; Hugo Mallo, Cabral, Roncaglia, Jonny; Radoja, Wass, Pablo Hernández; Pione Sisto (o Bongonda), Rossi, Guidetti (o Aspas).

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.57, Eurobet e SNAI)
X (3.25, Better e Bet365)