Wimbledon: Halep-Kerber, V. Williams-Shvedova, S. Williams-Pavlyuchenkova e Cibulkova-Vesnina

Si giocano i quarti di finale del singolare femminile. Simona Halep affronta Angelique Kerber, mentre Dominika Cibulkova sfida Elena Vesnina. Venus e Serena Williams, invece, affrontano rispettivamente Yaroslava Shvedova e Anastasia Pavlyuchenkova.

HALEP – KERBER | martedì ore 14:00

Simona Halep ha appena disputato un match duro contro Madison Keys: la statunitense – che è una delle giovani tenniste più forti e sembra quasi pronta per compiere un definitivo salto di qualità – ha vinto il primo set e si è portata in vantaggio di un break nel secondo, ma poi ha dovuto subire la reazione della propria avversaria ed è stata anche costretta a fare i conti con problemi fisici, che non le hanno permesso di difendersi al meglio nelle fasi decisive della partita. Halep è ora attesa da un altro impegno potenzialmente complicato: la sua prossima avversaria è Angelique Kerber, vincitrice degli Australian Open nello scorso gennaio e apparsa di nuovo in buone condizioni psicofisiche negli ultimi giorni, dopo aver attraversato un periodo altalenante. Kerber è in svantaggio per 3-1 nel bilancio dei precedenti, ma ha vinto con un duplice 6-2 la sfida più recente, disputata in Fed Cup meno di tre mesi fa.

PRONOSTICO: Halep non vince in due set (1.33, Bet365)




V. WILLIAMS – SHVEDOVA | martedì ore 14:00

Venus Williams è una delle più grandi campionesse della storia del tennis. Ha trionfato per cinque volte in singolare a Wimbledon, dove sta brillando anche in questa edizione: malgrado sia alle prese da molto tempo con la sindrome di Sjogren, una malattia autoimmune che provoca stanchezza e dolori articolari, continua a mantenersi su buoni livelli di rendimento. Yaroslava Shvedova non ha l’esperienza e la classe di Venus, ma riesce saltuariamente a ottenere risultati importanti nei grandi tornei: si appresta a disputare per la terza volta un quarto di finale in una prova dello Slam, dopo esserci già riuscita al Roland Garros nel 2010 e nel 2012. La potenza dei colpi di Shvedova potrebbe creare problemi alla ex numero uno del mondo: il match si preannuncia abbastanza combattuto, perciò l’opzione “over 21.5 games” merita attenzione.

PRONOSTICO: OVER 21.5 GAMES (1.92, #)
S. WILLIAMS – PAVLYUCHENKOVA | martedì ore 15:00

Serena Williams non vince un Major dalla scorsa edizione del torneo di Wimbledon. Un paio di mesi dopo, agli US Open, la statunitense ha incassato un’inaspettata sconfitta in semifinale contro Roberta Vinci, che le ha impedito di continuare a sognare il Grande Slam. Da quel momento, la numero uno del mondo ha perso un po’ di sicurezza ed è apparsa meno dominante: agli Australian Open e al Roland Garros, Serena è stata battuta in finale rispettivamente da Angelique Kerber e Garbiñe Muguruza. Sull’erba dei Championships, però, la maggiore delle sorelle Williams può far valere la potenza dei propri colpi e il peso di una tradizione strafavorevole: un successo netto contro Anastasia Pavlyuchenkova – che ha perso tutti e cinque i precedenti, quattro dei quali in due set – è probabile.

PRONOSTICO: S. Williams vincente in due set (1.36, William Hill)
CIBULKOVA – VESNINA | martedì ore 15:00

Una delle partite più emozionanti finora disputate in questa edizione del torneo di Wimbledon è stata quella vinta nelle scorse ore da Dominika Cibulkova contro Agnieszka Radwanska: l’attuale numero 18 del mondo ha avuto la possibilità di chiudere i conti in due set, ma è stata trascinata al terzo e ha poi dovuto continuare e lottare duramente per staccare in modo definitivo la maggiore delle sorelle Radwanska. Anche Elena Vesnina ha dovuto faticare moltissimo per battere Ekaterina Makarova, sua connazionale e compagna di doppio, che l’aveva sconfitta in sei dei precedenti sette confronti diretti. Entrambe le tenniste, dunque, si presentano stanche ai quarti di finale: è difficile che abbiano le energie necessarie per giocare un altro incontro combattuto, quindi si può ipotizzare che il numero di game non sarà elevatissimo.

PRONOSTICO: UNDER 21.5 GAMES (1.80, #)