Euro 2016: Francia-Irlanda (domenica)

Europei 2016
I pronostici sulle partite di calcio di Euro 2016

Domenica alle 15:00 si gioca la quarta partita degli ottavi di finale di Euro 2016, in campo la Francia padrona di casa e l’Irlanda che ha superato la fase a gironi grazie all’ultima vittoria sull’Italia: analisi, probabili formazioni e pronostici.

FRANCIA – IRLANDA | domenica ore 15:00

Francia e Irlanda giocheranno la quarta partita degli ottavi di finale di Euro 2016 allo “Stade de Lyon”, domenica pomeriggio alle 15:00 (la partita sarà trasmessa in esclusiva da Sky, non dalla Rai). La Francia ha vinto il gruppo A, l’Irlanda – che ha preso parte al girone E – si è qualificata come una delle migliori terze.

Com’è andata la fase a gironi della Francia

La Francia finora ha fatto il suo dovere e ha vinto il gruppo A pur senza mai esaltare sul piano del gioco. Nelle prime due partite contro Romania e Albania è riuscita a trovare i gol vittoria solo negli ultimi minuti di gioco, mentre contro la Svizzera non è andata oltre il pareggio, che però le è bastato per arrivare al primo posto della classifica. Pur senza impressionare, la Francia ha dimostrato carattere e voglia di lottare fino alla fine delle partite. Pogba e Griezmann inoltre, bocciati dal commissario tecnico Deschamps dopo la prima partita contro la Romania, hanno mostrato segnali di crescita nelle due gare successive e risposte positive sono arrivate anche da alcuni sostituti come Moussa Sissoko e Coman. In attesa di testare la reale affidabilità della difesa contro avversari più temibili di Albania, Romania e Svizzera, la Francia può guardare con ottimismo al prosieguo dell’Europeo.

Com’è andata la fase a gironi dell’Irlanda

L’Irlanda ha vinto l’ultima partita del gruppo E contro l’Italia e grazie a questi tre punti è riuscita a superare il turno come una delle migliori terze. Nella prima giornata l’Irlanda ha giocato probabilmente la sua migliore partita contro la Svezia, dominando il primo tempo ma passando in vantaggio solo nella ripresa. Segnato il gol del vantaggio però l’Irlanda ha poi lasciato attaccare la Svezia che ha trovato il pareggio su autogol. Contro il Belgio, dopo un buon primo tempo, la squadra è crollata nel finale subendo tre gol e mostrando le sue lacune in difesa: Clark e O’Shea non sono dei centrali eccezionali, per difendere bene l’Irlanda ha bisogno dell’aiuto di tutti i calciatori in fase di non possesso palla. Quando la squadra non regge sul piano fisico, sono dolori. L’Irlanda ha avuto la fortuna di affrontare nell’ultimo turno un’Italia sperimentale e priva di particolari motivazioni di classifica, ne ha approfittato giocando una partita tosta, lottando su ogni pallone e trovando il gol nei minuti finali.

Il modulo e i giocatori della Francia

Nell’ultima partita Deschamps ha avuto risposte positive da Pogba e Griezmann, motivo per cui in questa prima sfida a eliminazione diretta il commissario tecnico dovrebbe andare sul sicuro e schierare il 4-3-3, mettendo da parte il 4-2-3-1 con cui ha affrontato l’Albania inserendo Coman e Martial titolari. La difesa sarà confermata in blocco, con Koscienly e Rami centrali, Sagna ed Evra sulle fasce. A protezione della difesa tornerà titolare Kantè, lasciato a riposo nell’ultima partita del girone perché diffidato. Kanté nelle due partite giocate è stato il calciatore di Euro 2016 con il maggiore numero di palloni recuperati, il suo lavoro in fase di non possesso palla è prezioso. Contro l’Irlanda il problema principale non sarà difendere ma trovare gli spazi per attaccare, per questo motivo servirà il miglior Pogba, visto che anche Matuidi – come Kanté – non è eccezionale nelle verticalizzazioni. Deschamps confida poi nell’estro di Payet, libero di svariare sul centro-destra e di trovare spazi per provare il tiro dalla distanza o confezionare assist per i compagni Giroud e Griezmann. I difensori irlandesi sono abbastanza abili nel gioco aereo, e così i pericoli maggiori li potrebbe creare Griezmann con la sua velocità d’inserimento senza palla.

Il modulo e i giocatori dell’Irlanda

L’Irlanda gioca un calcio difensivo, lo schema di base è il 4-4-1-1 anche se ci sono parecchie varianti in fase di non possesso palla. Sulla mediana Whelan assume una posizione sempre molto bassa a protezione dei due centrali, mentre i terzini corrono su tutta la fascia e cercano di attaccare quando possibile. In fase offensiva l’Irlanda prova a fare densità al centro, con Hendrick e Hoolahan che a turno si inseriscono e provano il tiro dalla distanza. L’Irlanda non a caso è nelle ultime posizioni nelle statistiche relative a possesso palla, passaggi riusciti e tiri in porta: c’è poca qualità tecnica e il commissario tecnico Martin O’Neil punta tutto sulla fase difensiva.

Che partita può uscirne

L’Irlanda ha già raggiunto il suo obiettivo: la qualificazione agli ottavi di finale. Un’eventuale eliminazione contro i padroni di casa della Francia non sarebbe di certo un dramma. C’è da considerare che la Francia ha avuto qualche giorno in più di riposo, mentre l’Irlanda potrebbe pagare il fatto di avere giocato la partita della vita contro l’Italia, sfida in cui tutti hanno dato il massimo sul piano dell’agonismo. La Francia ha una squadra tostissima sul piano fisico, nella ripresa quando verranno meno le forze all’Irlanda, calciatori come Pogba e Matuidi potrebbero fare la differenza in mezzo al campo. La Francia è più forte e nettamente favorita anche per il fattore campo, la principale difficoltà sarà quella di sbloccare il risultato perché l’Irlanda difende bene e non ha ancora subito gol in questo Europeo nei primi tempi.

Le promozioni interessanti dei bookmaker su questa partita

Eurobet rimborserà le scommesse eventualmente perdenti su risultato esatto, primo marcatore (dell’incontro e squadra), parziale/finale, tempo del primo gol e “combobet” (1×2 + Under/Over 2.5 e 1×2 + Gol/NoGol) se una delle due squadre segna un gol al minuto 89 o nei minuti di recupero.

Betfair permette – soltanto a chi apre un conto di gioco Betfair per la prima volta – di puntare sulla Francia vincente a quota 10.00 per una scommessa singola di massimo 5€. Si tratta di un “bonus”, e funziona così: dopo la registrazione (con il codice promozionale fornito ZIB445), si scommette – al massimo 5 euro, in singola – sulla vittoria della Francia a quota “normale”. Se la Francia vince la partita, l’accredito viene erogato in due parti: una prima parte è la vincita immediata maturata dalla scommessa a quota “normale”, mentre una seconda parte – accreditata sotto forma di bonus entro 24 ore dalla fine della scommessa – corrisponde alla somma ancora dovuta per colmare la differenza tra la vincita a quota “normale” e la vincita a quota 10.00. I termini e le condizioni per usufruire del bonus sono riportati sul sito e sulla pagina dedicata alla promozione.

Probabili formazioni
FRANCIA: Lloris, Sagna, Rami, Koscielny, Évra, Pogba, Kanté, Matuidi, Griezmann, Giroud, Payet.
IRLANDA: Randolph, Coleman, Duffy, O’Shea, Ward, Whelan, McCarthy, Hendrick, Brady, Hoolahan, Long.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.47, #)
SQUADRA IN CASA SEGNA NELLA RIPRESA (1.53, Bet365)
1 + UNDER 3.5 (1.70, #)
GRIEZMANN MARCATORE (2.70, #)
OVER 2.5 CARTELLINI SQUADRA OSPITE (1.91, #)