Euro 2016: Romania-Albania (domenica)

Al via la terza e ultima giornata della fase a gironi. Il gruppo A si chiude domenica: entrambe le partite in programma si giocano alle 21. Analizziamo il match tra Romania e Albania.

ROMANIA – ALBANIA | domenica ore 21:00

 
Islanda e Ungheria si affronteranno domenica alle 21, allo “Stade de Lyon” di Lione (la partita sarà trasmessa su Sky, non sulla Rai). Le due squadre sono inserite nel gruppo A di Euro 2016, insieme con Francia e Svizzera. Questa è la classifica attuale: Francia 6, Svizzera 4, Romania 1, Albania 0.

Come sono andate le prime due partite della Romania

Nella partita inaugurale di Euro 2016, la Romania ha lungamente tenuto testa ai padroni di casa della Francia: ha avuto una clamorosa occasione dopo pochi minuti di gioco, si è ritrovata in svantaggio a inizio ripresa – quando Olivier Giroud ha segnato un gol forse irregolare, visto che nella circostanza ha ostacolato l’uscita del portiere avversario – e ha reagito prontamente, riequilibrando la situazione grazie a un calcio di rigore trasformato da Bogdan Stancu, prima di arrendersi a una prodezza di Dimitri Payet. Nel suo secondo match, la squadra allenata da Anghel Iordanescu ha pareggiato per 1-1 contro la Svizzera: un altro rigore di Stancu ha aperto le marcature, ma nel secondo tempo Admir Mehmedi ha riportato la sfida in parità. Per sperare di qualificarsi agli ottavi, la nazionale rumena deve ora battere l’Albania: con una vittoria, potrebbe ancora beffare la Svizzera e sottrarle il secondo posto nel girone – ma a patto di recuperare due gol a livello di differenza reti – o quantomeno avere l’opportunità di rientrare tra le quattro migliori terze.

Come sono andate le prime due partite dell’Albania

Se l’Albania avesse finora conquistato due punti in questi Campionati Europei, non avrebbe rubato nulla; invece è a quota zero e occupa l’ultima posizione nel gruppo A. Al suo esordio assoluto in una grande competizione internazionale, la formazione guidata da Gianni De Biasi è stata battuta solo per 1-0 dalla Svizzera, che si è portata rapidamente in vantaggio, ma non è riuscita a dilagare – nonostante abbia giocato in superiorità numerica fin dal 36′, per l’espulsione di Lorik Cana – e nel finale ha seriamente rischiato di essere raggiunta sul’1-1, ma è stata graziata da un clamoroso errore di Shkelzen Gashi. L’Albania ha ben impressionato anche contro la Francia, bloccata a lungo sullo 0-0, prima che Antoine Griezmann e il solito Payet cambiassero le sorti del match. Per continuare a sognare la qualificazione alla fase a eliminazione diretta, c’è una sola possibilità: battere la Romania e sperare nel ripescaggio come una delle quattro migliori terze.

Il modulo e i giocatori della Romania

La Romania è una squadra molto solida: concede poco allo spettacolo e subisce un basso numero di gol. Il modulo di base è il 4-2-3-1, che in fase di non possesso si trasforma in un vero e proprio 4-5-1. Il portiere è Ciprian Tatarusanu, protetto solitamente da Cristian Sapunaru, Vlad Chiriches, Dragos Grigore e Razvan Rat. Quest’ultimo, però, ha dovuto abbandonare anzitempo la sfida con la Svizzera per un infortunio: se non dovesse recuperare, verrebbe presumibilmente sostituito da uno tra Steliano Filip e Alexandru Matel. Qualche problema fisico anche per Mihal Pintilii: in caso di forfait, Andrei Prepelita è pronto ad affiancare Ovidiu Hoban a centrocampo. Adrian Popa, Nicolae Stanciu e Bogdan Stancu dovrebbero giocare sulla trequarti, mentre Florin Andone ha buone possibilità di ricoprire il ruolo di centravanti.

Il modulo e i giocatori dell’Albania

De Biasi ritrova in difesa Lorik Cana, che aveva saltato il match contro la Francia per squalifica, ma perde a centrocampo Burim Kukeli per lo stesso motivo. L’allenatore italiano opterà per il suo consueto 4-5-1. Etrit Berisha sarà il portiere, protetto da una linea difensiva in cui ci sarà spazio per Elseid Hysaj, il sopracitato Cana, Mergim Mavraj e Ansi Agolli. Amir Abrashi, Ergys Kace e Taulant Xhaka dovrebbero essere i tre mediani, anche se Ledian Memushaj spera ancora in una maglia da titolare. Uno tra Andi Lila e Odise Roshi si sistemerà sulla fascia destra, mentre Ermir Lenjani agirà a sinistra. L’assenza di una prima punta di buon livello si fa sentire: De Biasi sta preferendo Armando Sadiku a Sokol Cikalleshi, ma per il momento questa scelta non ha sortito effetti positivi.

Che partita può uscirne

Tutte e due le squadre praticano abitualmente un calcio difensivo, perciò sembrano destinate a dar vita a un match poco spettacolare.

La Romania ha a disposizione alcuni calciatori dotati di maggiore esperienza rispetto a quelli albanesi: ecco perché potrebbe ottenere una vittoria e tornare in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale.

L’arbitro designato per questa partita è il ceco Pavel Kralovec.

Le promozioni interessanti dei bookmaker su questa partita

Eurobet rimborserà tutte le scommesse singole su RisEsatto Primo Marcatore (dell’incontro e squadra), Parziale/Finale, Tempo del primo goal e Combobet (1×2 + Under/Over 2.5 e 1×2 + Goal/NoGoal) perdenti se sia questa partita, sia quella tra Svizzera e Francia terminano con esito X.

Probabili formazioni:
ROMANIA: Tatarusanu, Sapunaru, Chiriches, Grigore, Rat, Prepelita, Hoban, Popa, Stanciu, Stancu, Andone.
ALBANIA: Berisha, Hysaj, Cana, Mavraj, Agolli, Lila, Abrashi, Kace, Xhaka, Lenjani, Sadiku.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (2.15, Bet365)
1X + UNDER 3.5 (1.65, #)